10 consigli su come usare Google Analytics

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Google mette a disposizione dei suoi utenti numerosi servizi gratuiti davvero efficaci. Tra questi, troviamo certamente Google Analytics, lo strumento grazie al quale è possibile tracciare il comportamento dei visitatori di un determinato sito. Pronti quindi per scoprire i 10 consigli su come usare Google Analytics per sfruttare al meglio tutte le sue funzionalità e migliorare le performance? Iniziamo!

211

Creare un account Google Analytics

Chi possiede un sito e vuole valutare l'efficienza dei contenuti che propone al suo pubblico di riferimento, ha bisogno di avere una panoramica completa del suo traffico. Per questo motivo, è importante utilizzare Google Analytics per raccogliere dati e informazioni per implementare e migliorare la propria strategia online. Per poter usufruire di questo servizio, basta avere un account Google e creare il proprio profilo Google Analytics, inserendo tutte le informazioni richieste.

311

Inserire il codice sul proprio sito

Per completare con successo la registrazione, vi verrà dato un codice che dovrete copiare e incollare sul vostro sito in tutte le pagine che desiderate controllare. Se non siete tanto esperti e utilizzate Wordpress, sappiate che sarà sufficiente scaricare dei plugin appositi dove incollare il codice di monitoraggio.

Continua la lettura
411

Fissare degli obiettivi

Se non avete in mente gli obiettivi che volete raggiungere, l'analisi dei dati servirà a ben poco. Per questo tra i 10 consigli su come utilizzare Google Analytics vi è quello di pianificare i traguardi che volete raggiungere attraverso il pannello di amministrazione dell'account Google Analytics. Da qui, sarà possibile inserire e configurare tutti i tipi di obiettivi che volete misurare.

511

Applicare filtri per escludere alcuni profili

Se avete un'azienda di piccole o medie dimensioni e volete monitorare le visite sul vostro sito, vi conviene non conteggiare quelle dei vostri dipendenti e collaboratori. Ciò vi permetterà di ottenere un report più preciso e reale. Cosa dovete fare per escludere le visite interne da Google Analytics? Creare filtri per non conteggiare l'IP aziendale.

611

Monitorare la ricerca interna al sito

Monitorare la ricerca interna al sito, vi aiuterà a studiare e comprendere le intenzioni dei visitatori. Se per esempio avete un e-commerce e più di un visitatore ha cercato con delle determinate parole chiave un prodotto inserito nel vostro catalogo con un nome diverso, sarà forse il caso di modificarlo con le parole chiave utilizzate dagli utenti per aumentare le conversioni.

711

Analizzare i contenuti del sito

Attraverso l'analisi dei contenuti sarà possibile conoscere quali sono le pagine che hanno un maggior numero di accessi e quali invece generano poco traffico. Se riscontrate quindi che un determinato argomento porta numerose visite, continuate a trattarlo, analizzando di volta in volta aspetti nuovi e dettagliati. Al contrario, se un tema genera poco interesse, cercate di individuare la causa e prendere una decisione: modificarlo o eliminarlo.

811

Verificare le sorgenti di traffico

Grazie a Google Analytics è possibile individuare e capire tutte le sorgenti di traffico che portano al vostro sito. Se la maggior parte di queste, provengono dai vostri canali social, vuol dire che la vostra strategia di social media marketing sta avendo successo. Se invece dal traffico organico sui motori di ricerca vi è poco traffico, dovete attivarvi con una adeguata strategia SEO, sempre considerando gli obiettivi che volete raggiungere.

911

Collegare l'account Adsense a Google Analytics

Nel caso in cui abbiate un account Adsense per monetizzare sul vostro sito, sappiate che è possibile associarlo con l'account Google Analytics. Questo è importate per capire quale post ha generato più entrate, andando a comprendere gli argomenti che ottengono più successo in ambito pubblicitario.

1011

Collegare l'account Adwords a Google Analytics

Tra i 10 consigli su come utilizzare Google Analytics, ci sentiamo di suggerirvi di associare l'account AdWords con quello di Google Analytics. Grazie a questa integrazione potrete facilmente capire quale compagna porta più traffico e quale invece ha bisogno di essere modificata.

1111

Pianificare i report di google analytics

Per concludere, l'ultimo dei 10 consigli su come utilizzare Google Analytics, è quello di impostare l'invio dei report settimanalmente, mensilmente o ogni tre mesi per email. In questo modo, sarete sempre aggiornati sul vostro andamento e potrete pianificare le strategie per migliorare le vostre performance.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

Come installare Google Analytics su Joomla

Un sito web è come una casa con tante stanze dove moltissime persone possono entrare ed uscire. Monitorare da dove vengono queste persone, quale stanza visitano e se se ne vanno subito oppure no è una questione fondamentale per ogni proprietario di...
Internet

6 trucchi per utilizzare Google Analytics

Google Analytics è un software gratuito che offre grandi potenzialità. Serve per rilevare dati e numeri del tuo sito web. È utilizzato da quasi 30 milioni di siti web nel mondo ma a molti sfuggono le grandi potenzialità di questo software e ne osservano...
Internet

Come iniziare ad utilizzare Analytics

Google Analytics è uno strumento molto importante, se non fondamentale, per capire l'andamento di un sito web. Si tratta di un pannello di controllo che monitora tutte le attività che vengono svolte nel nostro sito. Tra le attività che si possono controllare...
Internet

Come monitorare le visite del proprio sito web

Ormai ogni piccola grande azienda o attività commerciale non può prescindere dall'avere il suo personale sito web. Un riferimento in rete è infatti necessario oggigiorno. La miglior pubblicità si fa sul web, così come sul web avviene il miglior passaparola....
Internet

Guida base al posizionamento dei siti web sui motori di ricerca

Il mondo del web è assai competitivo e vasto, infatti ogni giorno milioni di utenti creano nuovi siti dove vengono inseriti contenuti di varia natura, e districarsi in questo groviglio di informazione è assai complesso e stancante, soprattutto se siete...
Linux

I 10 plugin indispensabili per Wordpress

WordPress è la storica piattaforma che consente, ormai da diversi anni, la pubblicazione e gestione semplificata e personalizzata di siti a contenuto principalmente testuale. Siti molto simili ai blog, riccamente personalizzabili sia sul profilo degli...
Internet

Come inserire il traduttore automatico sul tuo blog Blogger

Se sei arrivato sino a qui è perché hai un blog e ti sei accorto di avere anche un certo seguito dall'estero (che soddisfazione, vero?) ma non hai la minima conoscenza delle lingue e ti piacerebbe dare l'opportunità, anche ai tuoi follower esterofili,...
Internet

Marketing digitale: 10 errori da evitare

Nell'era del web, dove tutto è a portata di un click, non si può fare a meno di parlare di strategie e piani per migliorare la propria presenza online. In questa guida vedremo, difatti, quali sono gli sbagli più comunemente commessi e cosa fare per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.