10 trucchi per configurare al meglio WordPress

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Wordpress è sicuramente la piattaforma più utilizzata per la creazione di blog o siti web. Grazie alla sua interfaccia intuitiva e semplice, è possibile navigare con facilità tra le varie opzioni. Wordpress è lo strumento più efficace per gestire al meglio articoli, widget e tanti altri elementi del vostro dominio web. Però è fondamentale configurare la piattaforma nel migliore dei modi, così da risultare più accessibile per che la utilizza. Detto questo, andiamo a vedere 10 trucchi per configurare al meglio Wordpress.

211

Installare plugin per gestire la cache

Con il termine cache si indica quello specifico file che memorizza al suo interno i dati di navigazione di uno specifico utente. In questo modo, permette di caricare più velocemente i contenuti già aperti in precedenza, migliorando i tempi di avvio e le performance del browser. Avere un sito web più veloce non può che giovare sia a chi lo visita e sia a chi lo gestisce. W3 Total Cache è uno dei plugin più potenti, disponibile gratuitamente per Wordpress, che permette di migliorare la gestione del codice direttamente in Wordpress, migliorando la stabilità della piattaforma e gestendo al meglio il caricamento dei contenuti.

311

Configurare il database FTP

Non appena si acquista un dominio e si installa Wordpress, la prima cosa necessaria da fare è configurare il database con la piattaforma. Questa operazione è fondamentale per stabilire un collegamento tra Wordpress ed il dominio. Per configurare il database FTP, bisogna accedere al file wp-config. Php, tramite il pannello di controllo dell'hosting del sito. Qui bisognerà modificare le stringhe relative ai dati del database con quelli ricevuti tramite email al momento dell'acquisto del dominio sull'hosting scelto. A questo punto Wordpress è pronto e configurato correttamente per essere usato.

Continua la lettura
411

Ottimizzare il database

Dopo aver configurato il database, è importante ottimizzarlo per massimizzare le performance sia della piattaforma Wordpress che del sito stesso. Infatti, nel database vengono raccolti anche tutti quegli elementi temporanei che però lasciano tracce nel sistema, come revisioni, articoli cestinati e così via. Un plugin molto valido che permette di ripulire periodicamente il database è WP-Optimize, disponibile gratuitamente. Potremo impostare un periodo fisso in cui il programma eseguirà una pulizia completa delle tabelle del database o avviare il processo manualmente.

511

Impostare l'URL del sito

L'impostazione dell'URL del sito è un'altra azione che permette di stabilire con certezza quale sia il reale indirizzo web del dominio. Sempre nel file wp-config. Php sono presenti due voci: define ('WP_HOME','URL'); e define ('WP_SITEURL','URL');. Apparentemente possono sembrare simili, ma hanno una funzione totalmente differente l'una dall'altra. La prima sta ad indicare il link che i visitatori dovranno digitare per poter raggiungere il nostro sito mentre la seconda è l'URL nel quale risiede la piattaforma Wordpress. Inserire una delle due indicazioni errate può portare ad un malfunzionamento di Wordpress con conseguente irraggiungibilità del sito sia da parte nostra che di chi lo visita.

611

Ottimizzare il SEO

Il SEO (Search Engine Optimization) è uno dei sistemi con il quale i vari motori di ricerca posizionano i siti web nei risultati. Dunque è lecito pensare che l'ottimizzazione del SEO può essere determinante per il posizionamento del nostro sito web. È un processo abbastanza tecnico da mettere in atto, per questo ci viene in soccorso Yoast SEO, un plugin estremamente potente che ci permetterà di configurare metadati, titoli e la sitemap del nostro sito. Ovviamente sono presenti delle estensioni per configurare Wordpress in modo da abbinarsi perfettamente con le funzionalità di questo plugin.

711

Migliorare il caricamento della piattaforma

Diminuire il caricamento della piattaforma Wordpress è uno degli obiettivi primari di chi possiede un dominio su questa piattaforma. Primo perché Wordpress e il sito sono strettamente collegati per cui se c'è un problema su Wordpress, anche il sito avrà problemi di conseguenza. Una soluzione efficace può essere quella di utilizzare un CDN, ossia un server che ospiterà tutti i contenuti del vostro sito in varie zone del mondo. In questa maniera gli utenti molto distanti dalla regione del dominio si possono poggiare sul server più vicino, caricando il sito in tempi minori. Il servizio più diffuso è CloudFlare, gratuito ma che offre un miglioramento efficace.

811

Impostare la pulizia automatica del cestino

Quando eliminiamo un articolo o un qualsiasi elemento da Wordpress, esso viene posizionato nel cestino. Con il tempo, il cestino accumula troppi elementi che possono influire negativamente sul funzionamento della piattaforma e del database. È possibile impostare la pulizia automatica del cestino tramite la seguente riga di comando: define ('EMPTY_TRASH_DAYS', 1);. Se per caso ci dimentichiamo di svuotarlo, nessun problema. Con questa opzione sarà Wordpress stesso a farlo per noi.

911

Gestire al meglio i widget

I widget sono gli elementi grafici che arricchiscono il layout del sito. Nonostante alcuni possano essere fondamentali, come i feed RSS, è utile non sovraccaricare troppo la homepage del sito web. Ogni widget corrisponde ad una funzione ben precisa e nel momento stesso in cui attiviamo uno specifico widget, tale funzione verrà richiamata dal database tutte le volte che il sito sarà visitato da un utente. Questo è un elemento in più di rallentamento del database. Dunque teniamo attivi solamente i widget che possono essere indispensabili e mettiamo via tutti gli altri.

1011

Eliminare i plugin superflui

Dopo tanti anni che gestiamo un sito tramite Wordpress, è possibile che abbiamo installato molteplici widget, ogni utile per uno scopo ben preciso. Spesso, però, la maggioranza dei plugin rimane inutilizzabile. Per cui è importante eliminare sin da subito i plugin superflui, che magari sono stati attivati raramente o in circostante particolari. Come ben sapete, i plugin appesantiscono molto il database di Wordpress, influendo sulla velocità e le performance dello stesso.

1111

Eliminare i link non funzionanti

Molto spesso negli articoli si possono inserire link a siti esterni, magari di vendita di prodotti o altri articoli di approfondimento. Dopo tanti anni che l'articolo è stato pubblicato, può succedere che alcuni dei link esterni non siano più funzionanti, dunque è necessario provvedere. In questi casi è possibile procedere in due maniere. Possiamo eliminare direttamente il riferimento a quello specifico link, in modo che Google non rilevi un reindirizzamento errato. Un'alternativa è modificare il link con un altro relativo allo stesso argomento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

Come trasferire WordPress su un nuovo server

In questa guida vedremo come trasferire WordPress su un nuovo server e portare il nostro sito da un hosting all’altro senza modificare il dominio. Per riuscire a fare la migrazione in maniera indolore senza perdere nessun dato basta seguire i passaggi...
Internet

10 passi per creare un blog con Wordpress

Tutti coloro che amano scrivere, nell'era del web 2.0, hanno un blog dove potersi esprimere. Rispetto a qualche anno fa, oggi è molto semplice aprire un blog, perché esistono diverse piattaforme che forniscono una procedura guidata adatta anche agli...
Software

Come installare WordPress con Filezilla

WordPress è un software che permette di creare un sito internet, composto da contenuti di testo e multimediali, con caratteristiche aggiornabili facilmente e in maniera velocissima. La maniera più semplice per installare questo programma è quella di...
Internet

10 cose da sapere su Wordpress

WordPress è il primo sistema di gestione dei contenuti che ho imparato. Nel lontano 2007, sono stato incaricato di creare un blog WordPress con tema personalizzato per imitare il sito principale della società (che non è stato costruito su WordPress)....
Internet

Come effettuare il backup automatico di un sito Wordpress

Wordpress è uno dei content management system, che la sigla è CMS, più diffusi per i blog. I tanti template (anch'essi free download) inoltre, li potrete trovare su internet, e permettono una personalizzazione ampia. Esso è semplice da installare...
Programmazione

WooCommerce: configurare le opzioni di spedizione

WooCommerce è un plugin gratuito per la piattaforma WordPress che permette di gestire, in modo efficiente, il proprio sito online dedicato all'e-commerce, ossia la vendita online di prodotti. È possibile impostare il prezzo dei prodotti, organizzare...
Internet

Come configurare il file Wp-config-sample

Molti conoscono l'utilità di avere un sito web od anche un semplice blog per poter esprimere le proprie opinioni o pubblicizzare un'attività on-line. Il web offre molte strade utili per motivi commerciali, professionali e personali ma, per poter accedere...
Internet

10 trucchi per rendere sicuro Wordpress

WordPress è una popolare piattaforma per la creazione di blog e siti web. Offre all'utenza validi strumenti per ottenere risultati in modo semplice e veloce. I suoi tool e le opportunità "user friendly" lo rendono tra i preferiti dei navigatori. Ma...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.