Come aggiungere record ad una tabella utilizzando una query

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Consideriamo di avere un database Oracle contenente diverse tabelle, e immaginiamo dia vere la necessità di aggiungere una riga ad una tabella qualsiasi. Vediamo Come aggiungere record ad una tabella utilizzando una query.

Per prima cosa creiamo la nostra tabella, ad esempio una tabella sui vini contenente quattro campi: un codice da utilizzare come chiave primaria, il nome del vino, il produttore e la nazione di provenienza. Lo script per la creazione della tabella è il seguente:

CREATE TABLE VINI
(CODICE NUMBER (4) PRIMARY KEY,
NOME_VINO VARCHAR2(20) NOT NULL,
REGIONE VARCHAR2(20),
NAZIONE VARCHAR2(20) NOT NULL;
);.

27

Occorrente

  • Computer, programma per gestione database, ORACLE
37

Il primo metodo per inserire un nuovo record è utilizzare l’istruzione insert :

INSERT INTO vini VALUES (1, 'Cannonau', 'Sardegna', Italia);

Il risultato è che abbiamo inserito una sola riga nella tabella. Questa è una operazione comoda per una modifica puntuale della tabella, ma abbastanza lenta nel caso di caricamento massivo, immaginate di dover scrivere una insert per ogni riga nuova: sarebbe un lavoro molto lungo.

47

Un altro metodo è quello di usare l’istruzione insert all, molto simile alla precedente, anche qui dobbiamo specificare tutti i valori da inserire nella tabella.

INSERT ALL
INTO VINI (CODICE, NOME_VINO, REGIONE, NAZIONE) VALUES (1, 'CANNONAU','SARDEGNA', 'ITALIA')
INTO VINI (CODICE, NOME_VINO, REGIONE, NAZIONE) VALUES (2, 'BRUNELLO, 'TOSCANA', 'ITALIA')
INTO VINI (CODICE, NOME_VINO, REGIONE, NAZIONE) VALUES (3, 'MONTEPULCIANO', 'ABRUZZO','ITALIA')
SELECT * FROM DUAL;.

Continua la lettura
57

Se invece abbiamo la necessità di inserire nella nostra tabella “vini” dei record da un’altra tabella già popolata, possiamo utilizzare una insert into. Immaginiamo di avere un’altra tabella dedicata ai vini, ad esempio “VINI_ITALIANI”:

INSERT INTO VINI (CODICE, NOME_VINO, REGIONE, NAZIONE)
SELECT CODICE, NOME_VINO, REGIONE, NAZIONE FROM VINI_ITALIANI.

67

Un altro caso molto frequente è quello di avere un documento csv contenente un certo numero di dati da importare dentro le tabelle. In questo caso siamo costretti ad utilizzare i programmi di interfaccia grafica come Toad che ci aiutano nella importazione assistita dei dati da file. Nel caso di Toad basta aprire un foglio nuovo, scrivere il nome della tabella, spostarsi col cursore sul nome e schiacciare F4. Si aprirà una finestra con le proprietà della tabella ed una serie di icone, tra cui quella “importa data” che interessa a noi. Clicchiamo su quella e si aprirà una finestra di importazione guidata dove possiamo scegliere il tipo di file (ad esempio Excel, access, csv). Attraverso i passaggi successivi impostiamo i formati dei campi e alla fine basta cliccare su importa e la tabella verrà aggiornata.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come creare e utilizzare una query per aggiornare dati in una tabella in access

Le query di aggiornamento permettono di modificare i parametri di riferimento di diversi valori, corrispondenti a specifici record di una tabella o di un intero database. In generale, il funzionamento della query prevede l'estrapolazione di determinati...
Windows

Come creare e utilizzare una query per salvare come tabella le informazioni estratte in Access

Utilizzando spesso dei database, potrebbe essere possibile dover ricorrere all'impiego delle query in maniera continuativa e non voler ripetere sempre le stesse operazioni. Una query è un accesso da parte di un utente ad un database per riuscire a compiere...
Windows

Come Modificare Una Query Di Access

Access è un database creato dalla Microsoft, che permette di raggruppare dati molto diversi tra loro, in maniera tale da poter generare un gestionale che, a sua volta, può essere interrogato per tirar fuori i dati interessati. Va però specificato che...
Software

Microsoft Access 2010: le maschere

Microsoft Access è un programma in grado di gestire una grande quantità di dati. I database di Access sono costituiti da tabelle, query, report e maschere. Le tabelle sono dei contenitori che consentono la memorizzazione di queste grosse mole di informazioni....
Windows

Come Raffinare Le Query Utilizzando Null E Not

In informatica l'utilizzo delle query diventa essenziale, soprattutto in quei casi in cui un utente debba accedere ad un database per riuscire a modificare o utilizzare i dati. Naturalmente la conoscenza delle query potrebbe risultare utile per velocizzare...
Programmazione

Come interrogare un database in Java

Java è un linguaggio di programmazione. Ovviamente, esistono diverse versioni di questo: si passa da Javascript, che è quello che rende dinamiche le pagine web alle applet, che sono dei programmi che vengono fatti funzionare sul browser. Un database...
Programmazione

Come trasformare il risultato di una query SQL in una tabella

Al giorno d'oggi è indispensabile avere una certa esperienza in campo informatico, per riuscire a trovare facilmente un lavoro oppure per poter agire in proprio. Alle scuole superiori vengono fornite delle nozioni generali di informatica, però per approfondire...
Programmazione

Creare una tabella dinamica parametrizzata in Jquery

Spesso capita di dover inserire una tabella nelle pagine web. In alcuni casi questo è un problema perché richiede un lungo procedimento. La soluzione è a portata di mano con jQuery, una libreria di funzioni Javascript per le applicazioni web. Il Javascript...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.