Come calcolare i percentili con Excel

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

I percentili sono indicatori statistici molto utilizzati in svariati ambiti dove viene impiegata la statistica applicata, si tratta di fatto di un particolare tipologia di quantile che divide la popolazione in 100 parti uguali. Excel ci da la possibilità di determinare i valori che questi assumono evitandoci i calcoli necessari a scoprirli, facendoci risparmiare inutili calcoli a mano. Ad esempio, si può decidere di esaminare i candidati con un punteggio superiore al 90° percentile o molto altro. Vediamo come calcolare questo indicatore.

27

Occorrente

  • pc con Microsoft Excel
37

I percentili (o centili) corrispondono a quei valori che dividono in cento parti uguali le distribuzioni, questi di fatto sono quindi 101 valori; il primo corrisponde al primo valore, il centesimo corrisponde all'ultimo valore gli altri sono i valori disposti in posizioni tali da dividere in cento parti uguali la distribuzione. I percentili possono essere calcolati sia su distribuzioni continue che su distribuzioni discrete.

47

In particolare i percentili corrisponderanno alle frequenze cumulate della distribuzione in un punto. Ad esempio il quarantanovesimo percentile corrisponderà al valore della distribuzione che lascia alla sua sinistra il 49% delle frequenze cumulate. Il calcolo non è particolarmente difficile ma se si ha a che fare con distribuzioni molto lunghe può risultare noioso. Per fortuna Excel ci aiuta a semplificare il tutto. Vediamo ora come effettuare il calcolo su Excel.

Continua la lettura
57

Vediamo ora i passi da seguire. Per prima cosa apriamo il programma e inseriamo i valori della distribuzione in una colonna (ad esempio scriviamo i valori da 1 a 10 nelle celle da G8 a G17). Andiamo nel menù "Formule" e clicchiamo sul pulsante "Inserisci funzione", il primo a sinistra, scegliamo "percentile" tra le formule statistiche. Nella finestra che si apre dovremo inserire l'intervallo delle celle della distribuzione nello spazio alla destra della scritta "Matrice" (nel nostro esempio G8: G17) e decidere il quartile inserendo nello spazio alla destra della scritta "K" un numero tra 0 e 1 dovremo quindi esprimere le percentuali come numero decimale ad esempio per il ventesimo percentile scriveremo 0,20). Clicchiamo Ok e otterremo il valore del percentile scelto (nel nostro il ventesimo percentile sarà pari a 2,8). Oppure possiamo anche scrivere =PERCENTILE ("Matrice"; k)

67

Per concludere ecco alcune osservazioni. Se "Matrice" contiene più di 8191 dati o nessun dato, PERCENTILE ci restituirà l'errore #NUM! Se "k" è minore di 0 (zero) o maggiore di 1 (uno) la funzione restituirà l'errore #NUM!, mentre se "k" non è numerico ci apparirà l'errore #VALORE!. Da notare anche che, la stessa microsoft, nell'help online indica di usare PERCENTILE solo se necessario avere retrocompatibilità con le vecchie versioni; e usare ESC. PERCENTILE oppure INC. PERCENTILE. I link alle due funzioni sono indicati nell'apposita sezione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come calcolare la mediana su Excel

Quando si studiano delle materie complicate, a volte, si cerca un sistema per effettuare con semplicità i calcoli più difficili e ripetitivi. In statistica spesso si ha a che fare con moltissimi valori che servono a determinare un singolo indice. Nei...
Software

Come risolvere un sistema di equazioni lineari con Excel

Il pacchetto di Microsoft Office contiene una serie di applicazioni desktop che sono molto funzionali, precise, alla portata di chiunque e sopratutto molto intuitive. Ecco perché di queste applicazioni non si può proprio fare a meno; ognuna di essa...
Windows

Come fare un istogramma con Microsoft Excel

Microsoft Excel rappresenta, sicuramente, uno dei programmi maggiormente utilizzati sia in ambito lavorativo che domestico. Il software è ideale per gestire dati, per realizzare tabelle, grafici ed eseguire calcoli. In particolar modo una delle principali...
Windows

Come inserire ed usare la funzione SOMMA in un documento di Microsoft Excel

Excel appartiene alla famiglia dei fogli elettronici ossia quell'insieme di programmi che, simulando una lavagna, permette di fare con estrema facilità dei calcoli, creare della tabelle, fare grafici e tanto altro. Proprio per semplificare e rendere...
Windows

Come collegare due file Excel

Microsoft Excel è un software utilizzato per la creazione di fogli di calcolo. Esso consente di creare e stampare tabelle, che calcolano automaticamente il totale di valori numerici o di semplici grafici. Fa parte della famiglia di "Office", anche se...
Windows

Come creare una macro in Excel

Excel è il programma di Microsoft specifico per aiutare l'utente nella gestione tecnico-analitica del suo lavoro. Esso offre tutte le funzionalità di un foglio elettronico e consente di gestire una matrice di dimensioni praticamente infinite, strutturata...
Windows

Come utilizzare la funzione piccolo di Excel

Excel è il software di Microsoft più utilizzato per eseguire dei calcoli in maniera automatizzata. Oltre alla possibilità di immettere delle formule nelle celle, il programma offre anche diverse funzioni ai suoi utenti, una delle quali è la funzione...
Windows

Come utilizzare la funzione cerca verticale di Excel

In Excel, la funzione Cerca verticale, nota come CERCA. VERT, consente di cercare informazioni specifiche nel foglio di calcolo. Ad esempio, se si dispone di un elenco di prodotti con prezzi, è possibile cercare il prezzo di un elemento specifico. Normalmente,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.