Come creare e mostrare file e cartelle nascoste in Ubuntu

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Ubuntu è un sistema operativo dal curioso nome in lingua zulu, di distribuzione Linux. Caratterizzato da una estrema semplicità di utilizzo, vide la propria commercializzazione sul mercato a partire dal mese di Ottobre dell' anno 2004. Ecco una breve serie di indicazione su come creare e mostrare file e cartelle nascoste in Ubuntu.

26

Come creare una cartella

Quando vogliamo creare una cartella o un file nascosto, dobbiamo tranquillamente procedere alle normali azioni di creazione per una nuova cartella o per l'elaborazione di un qualsiasi documento e, per renderlo invisibile, tutto quello che dobbiamo fare consiste semplicemente nel digitare un punto prima del nome del nostro oggetto che, in questo modo, sarà automaticamente nascosto dal sistema.

36

Come rendere visibili i file

E se invece vogliamo rendere visibili i file e le cartelle nascoste cosa dobbiamo fare? Beh, questa operazione è ancora più facile della precedente: se vogliamo rendere visibili e quindi mostrare quanti e quali siano i file e le cartelle nascoste, dovremo semplicemente sfogliare una qualsiasi cartella appartenente al disco rigido del nostro personal computer e premere, insieme e contemporaneamente i tasti Ctrl e H. A questo punto, tutti i file nascosti e le sottocartelle in quella data cartella da noi selezionata, verranno visualizzati.

Continua la lettura
46

Utilizzo della tastiera

Se invece non abbiamo grande dimestichezza con la tastiera, possiamo aprire una cartella, cliccare con il mouse sul menù "Visualizza" del file manager e scorrere la voce "Mostra file nascosti" oppure utilizzare la riga di comando di Ubuntu e digitare al suo interno la riga di istruzione Is-al, che vi permetterà il conseguimento del medesimo scopo.

56

Utilizzo Main Menù

Possiamo ancora utilizzare un'ennesima opzione tramite il Main Menù: selezioniamo la voce "Applicazioni", quindi "Strumenti di Sistema" ed "Editor di configurazione". Dovremo effettuare un doppio click sulle cartelle denominate "Desktop" e "Gnome" ed un unico click sulla cartella a sinistra "File_views". Dovremo dunque deselezionare l'opzione presente a destra denominata Show_hidden_files.

66

Come trovare i file nascosti

Si ricorda infine, che tutte le cartelle tutte le cartelle nascoste di sistema non sono mostrate. Se si preme CTRL + H in questa schermata, si vedranno immediatamente tutti i file nascosti. Abbastanza utile è il tasto di scelta rapida. Se si preferisce impostare il default quando si utilizza il browser di file, bisogna andare al menù "Modifica" e selezionare "Preferenze". Controlliamo la casella di controllo “Mostra file nascosti e backup”.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mac

Come visualizzare le cartelle nascoste sul Mac

Visualizzare i file nascosti sul Mac può essere utile in molte occasioni, come ad esempio quando vogliamo rimuovere in maniera approfondita un programma dal computer o quando vogliamo modificare un file il cui nome inizia con un punto. Il procedimento...
Windows

Come si fa a far comparire una cartella nascosta

Come si fa a far comparire una cartella nascosta, Una cosa importante da sapere come possiamo fare comparire una una cartella nascosta. Infatti devi sapere, i sistemi operativi hanno tante cartelle nascoste, ora proviamo con questo articolo passo passo,...
Hardware

Come recuperare le unità disco nascoste

In questa breve guida, vi fornirò alcune utili indicazioni su come recuperare le unità disco nascoste in Windows XP. Per procedere oltre, potrete servirvi dell'apposita sezione di "Esplora risorse", la quale vi offrirà la possibilità di individuare...
Windows

Come condividere cartelle tra Windows 7 e Ubuntu

Al giorno d'oggi le reti non sono più esclusivamente aziendali, sempre più utenti possiedono la loro piccola rete domestica, e prima o poi accadrà quasi sicuramente di dover accedere alle partizioni Linux (Ubuntu) da Windows e viceversa. È indispensabile...
Linux

Come condividere cartelle in rete con Ubuntu

L'utilizzo di un sistema operativo alternativo a Windows o Mac OS è sempre più diffuso. Infatti è sempre più esteso l'utilizzo delle varie versioni di sistemi open source come Ubuntu. Però, capita molto spesso che l'abitudine ad usare altri sistemi...
Linux

Come funziona Marlin per Ubuntu

Oggi vogliamo analizzare insieme a tutti i nostri lettori, alcuni dei software e file manager, che si possono installare sui sistemi operativi, diversi dai classici a cui siamo abituati. Per esempio cercheremo di analizzare per bene Ubuntu ed in particolar...
Linux

Come Installare script in Nautilus

Nautilus è il gestore di file e cartelle installato negli ambienti Linux come Ubuntu e le sue derivate. Puoi aumentare la sua potenza e versatilità installando degli script che ti permetteranno di compiere delle azioni ripetitive e noiose, come ad esempio...
Software

Come installare e decomprimere file Rar su Linux Ubuntu

Gli archivi compressi che presentano estensione. Zip o. Rar sono estremamente comuni dal momento che consentono di risparmiare sufficiente spazio sull'hard disk e permettono la condivisione di file tramite internet. Inoltre, possiamo affermare che riconoscerli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.