Come creare cratis una casella di posta elettronica certificata

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questo ultimi anni la Pubblica Amministrazione ha realizzato una serie di facilitazioni burocratiche che sono rivolte a moltissimi cittadini, specialmente alle imprese ed ai soggetti che sono iscritti alle Camere di Commercio, o a quelle persone che hanno la Partita IVA. Se siete anche voi tra quelle persone che hanno bisogno di questa agevolazione, però non sapete come dovrete fare, ecco che in questo tutorial a seguire, potrete capire come creare cratis una casella di posta elettronica certificata. Una di queste cose facili, consiste nella comunicazione con gli uffici della Pubblica Amministrazione, che deve avvenire però sempre mediante una casella di Posta Elettronica Certificata, chiamata PEC. Proseguite la lettura per capire come dovrete fare. Buon lavoro!

26

Occorrente

  • PC
  • Connessione internet
  • Carta di indentità e codice fiscale a portata di mano
36

Vi spieghiamo la procedura una volta che vi siete collegati al sito della PEC

Prima di tutto vi dovrete collegare al sito istituzionale della Posta Elettronica Certificata cioè della PEC. Vedrete subito che c'è il riquadro chiamato"Attiva la tua casella", dovrete quindi premere alla voce chiamata "Richiedila ora", ed avrete accesso, direttamente alla pagina successiva, dove dovrete inserire tutti i vostri dati anagrafici. Una volta che avrete fatto tale procedura, dovrete accettate il trattamento dei dati personali, poi dovrete premere su "Conferma". Nella pagina seguente vi sarà fatta la richiesta di attivazione, dove dovrete fornire altri dati personali, e specialmente, dovrete scegliere la password e le domande di sicurezza, se per caso purtroppo dovrete dimenticare i vostri codici.

46

Vi spieghiamo come avviene la compilazione dei campi

Ora dovrete prestare molta attenzione a tutti quei campi obbligatori, che sono evidenziati con un asterisco di colore rosso e dovrete ricordare bene che la password dovrà essere formata da 8 caratteri minimo e dovrà contenere minimo un carattere minuscolo, uno maiuscolo ed un numero. Oltre a tutto questo, tutte e tre le domande di sicurezza sono assolutamente obbligatorie. Successivamente, dovrete accettare le condizioni, poi potrete proseguire. La pagina successiva sarà quella di riepilogo. Ora dovrete andare a modificare tutti quanti i vostri dati nel caso in cui ci siano degli errori che si presentassero, e se invece tutto quanto è corretto, dovrete premere sul pulsante chiamato "Salva". A questo punto, siete giunti alla pagina dove vi verrà confermato che la vostra richiesta è stata accettata e troverete anche tutti i vostri dati che vi identificheranno.

Continua la lettura
56

Vi spieghiamo l'ultimo passaggio per fare l'attivazione della PEC

Giunti a tal punto, dovrete fare l'ultimo passaggio per attivare la vostra casella di posta, che vi verrà anche ricordato in tale pagina. Basterà premere sul link che vedrete che vi verrà inviato nella casella di posta che avrete fornito in precedenza. Da questo momento in avanti, avrete la vostra casella PEC che si è attivata, come da procedura. Essa la potrete usare ogni volta che dovrete fare comunicazioni alla Pubblica Amministrazione, però anche alle imprese. La PEC infatti ha valore legale, non soltanto verso enti pubblici, ma anche verso altri soggetti che sono privati, .

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

Come avere un indirizzo di posta elettronica certificata

La posta elettronica è un utilissimo strumento entrato in funzione con internet e ci consente di inviare messaggi di testo, allegando qualsiasi tipo di file come ad esempio immagini, video, documenti. Per fare ciò sarà sufficiente essere in possesso...
Internet

Come creare una PEC con Poste Italiane

La PEC, acronimo di Posta Elettronica Certificata, è uno strumento sicuro con valore legale. Sostituisce a tutti gli effetti la raccomandata con ricevuta di ritorno, attestando la data e l'ora di invio del documento in oggetto. Dal 1° luglio 2013 le...
Internet

Come inviare un messaggio di posta certificata

I messaggi di posta elettronica hanno quasi del tutto preso il posto dei documenti scritti, per il semplice fatto che inviarli è gratuito, facile ed economico. Infatti, basta avere una connessione ad internet ed un computer per inviare un numero illimitato...
Internet

Come sbloccare la posta certificata

La posta elettronica certificata è un messaggio di posta elettronica il cui contenuto ha pari valore legale alla raccomandata con avviso di ricevimento. Questo tipo di posta elettronica è quasi totalmente italiano. Oltre all'Italia esiste un solo altro...
Internet

Come impostare la posta elettronica certificata ARUBA

La posta elettronica certificata per chi ha sottoscritto un abbonamento con il provider Aruba ha bisogno di una configurazione leggermente diversa rispetto ad altri servizi di posta, bisogna infatti sapere come impostare alcuni valori specifici per il...
Internet

Come certificare la posta elettronica

Con l'acronimo P. E. C. Intendiamo la Posta Elettronica Certificata, ovvero un email che ci offre la possibilità di inviare della posta elettronica importante come, per esempio, una raccomandata con ricevuta di ritorno. Attraverso il decreto del Presidente...
Internet

Come scegliere il gestore di PEC

Negli ultimi anni la tecnologia ha fatto davvero dei passi da gigante. Negli scaffali dei supermercati e dei negozi di elettronica maggiormente forniti, è possibile trovare numerosi prodotti tecnologici avanzati (come le televisioni ultrapiatte e i funzionali...
Internet

Come trovare l'indirizzo PEC di un Ente Pubblico

Quando si parla di Pec, si fa riferimento alla posta elettronica certificata. È un servizio ormai ampiamente diffuso, che consente ai cittadini di entrare direttamente in contatto con le Pubbliche amministrazioni che obbligatoriamente devono essere dotate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.