Come creare partizioni in una pendrive

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La tecnologia, si sa, è in continua evoluzione e, in tempi abbastanza brevi, ci fa assistere a importanti rivoluzioni, soprattutto nel campo informatico. Così, ad esempio, da qualche anno a questa parte sono caduti in disuso i vecchi supporti per la memorizzazione dei dati (come i floppy disk), sostituiti da altri strumenti, più efficaci e potenti, come le pendrive. Queste memorie di massa portatili, pur avendo dimensioni contenute, possono essere dotate di capacità di RAM molto ampie, quasi quanto un hard-disk, e consentono di portare con sé un vero e proprio "ufficio" in miniatura. Per rendere più agevole l'utilizzo di tali chiavette USB, può risultare conveniente lavorare su due o più partizioni delle stesse, in modo da separare i dati in varie cartelle e documenti. In questa breve guida andremo a vedere proprio come creare delle partizioni in una pendrive.

27

Occorrente

  • Pc e collegamento a internet
  • Software "GParted"
  • Browser per la navigazione su internet
  • CD Rom nuovo
  • Masterizzatore
  • Pendrive
37

Come prima cosa, accendete il vostro computer, collegatelo a internet e scaricate il programma gratuito "GParted": a tal fine, cliccate sul link che riportiamo di seguito e, dalla pagina che si aprirà, selezionate il file "Download gparted-live-0.20.0-2-i486. Iso"(il download partirà, in automatico, dopo qualche secondo). Questo software, distribuito da LinuX ma eseguibile anche su Windows e Mac, è stato ideato in modo da funzionare senza la necessità di installare alcun componente nel sistema operativo.
Dopo aver salvato il suddetto file sul vostro pc, apritelo e de-zippatelo (ovvero, estraete tutti i suoi componenti e salvateli in un'apposita cartella), quindi copiate questa cartella su un CD vuoto (utilizzando un programma per la masterizzazione).

47

Ora è necessario riavviare il computer e modificarne le impostazioni di avvio, accedendo al BIOS. Tenete presente che la terminologia usata in quest'area di boot process non è uguale per tutti i pc, e anche le modalità per accedervi possono differire a seconda del sistema operativo installato sul computer, però il suo funzionamento è generalmente simile in quasi tutte le macchine.
Per entrare nel BIOS, alla prima schermata di avvio del pc, cliccate velocemente sul tasto indicato nella videata stessa con una dicitura del tipo "Press F10 to enter setup" (in alternativa a "F10", può essere riportato il comando "F2" o "Canc"). Dall'interno del BIOS, selezionate la scheda "Avanzato" (o "Boot"), usando i tasti di direzione sulla tastiera, ed evidenziate la scritta "Sequenza di avvio/Boot sequence"; quindi, con il tasto "Invio" e l'uso delle frecce della tastiera, selezionate "unità CD/DVD ROM" come scelta di avvio del sistema. A questo punto, premete "Invio" e, poi, "Esc"; in tal modo, sarete ritornati sulla videata principale del BIOS, dalla quale potrete salvare le modifiche appena effettuate premendo un'altra volta "Esc", selezionando "Sì/Yes" nella finestra che vi comparirà e, infine, premendo "Invio".
In tal modo, il pc si riavvierà facendo partire, per prima cosa, il CD nel quale avete masterizzato GParted.

Continua la lettura
57

All'avvio del software, vi verrà chiesto di settare alcuni parametri, ovvero la tipologia della tastiera che utilizzate (se volete selezionare quella italiana, è sufficiente che scriviate "It" e premiate "Invio") e la lingua. A configurazione terminata, GParted si avvierà del tutto e si aprirà una finestra. All'interno di questa, dopo aver collegato al pc la pendrive, cliccate su "Gparted/Aggiorna dispositivi" (si trova in alto, a sinistra della videata) e selezionate la periferica che intendete ripartire in vari settori (vale a dire, la vostra chiavetta USB) dall'elenco che apparirà. Ora, per iniziare a creare le vostre partizioni, selezionate "Nuova" (ovvero, il comando che si trova in alto, all'estrema sinistra della videata in cui vi trovate) e definite capienza e modalità del file system (Fat32 o NTFS), digitando un nome a vostra scelta. In tal modo, avrete creato la prima partizione della vostra Pendrive; per crearne delle altre, dovrete procedere come visto finora. Terminate le operazioni di partizione, non vi resta che rimuovere il CD con il software GParted dal lettore, riavviare il pc e iniziare a salvare i dati sulla vostra pendrive, con memoria opportunamente ripartita e riorganizzata.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Occupare tutto lo spazio della pendrive non allocato, altrimeti questo non verrà riconosciuto dalla periferica
  • GParted può essere utilizzato, in modo simile a quanto visto nell'articolo, anche per creare partizioni dell'hard-disk
  • Vi consigliamo di scaricare l'ultima versione disponibile di GParted che, ad oggi, è la 0.20.0 (del 20 ottobre 2014)
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Software

Come installare un Mac OS su un PC

Negli ultimi anni, molto più rispetto a quando i primi computer Macintosh fecero la loro comparsa, un fenomeno ha preso piede, dilagando enormemente in tutto il mondo. Apple, con i loro pc dal design elegante, compatto e di tendenza, è entrata nelle...
Linux

Come installare Easy Peasy sul netbook

I netbook, circa 5 anni fa, hanno avuto un successo fuori dalla norma. L'idea di avere un pc da soli 10 pollici, con prestazioni sufficienti per navigare tranquillamente su internet stuzzicava l'idea di tanta gente che ha deciso di acquistarli. Purtroppo...
Linux

Come formattare una partizione linux per reinstallare windows

Per siete tra coloro che utilizzano abitualmente il sistema operativo "Linux" nel proprio computer e vorreste cambiare aria, dirigendovi magari su qualcosa di più popolare per affiancare\sostituire, all'uso di questo sistema operativo, l'uso e le funzionalità...
Windows

Come Avere Gparted Live Da Usb

Le nuove tecnologie sono ricche di funzioni che non tutti conoscono, solo con un po' di studio è approfondimento si puo' riuscire a ottenere servizi a dir poco stupefacenti. In questa piccola guida cercheremo di capire come avere Gparted Live da USB...
Windows

Come unire due partizioni

In questa guida vi illustrerò come unire due partizioni. Questa operazione si rende necessaria quando non necessitiamo più di una partizione che in precedenza veniva utilizza magari per un altro sistema operativo.Di solito le partizioni vengono utilizzate,...
Linux

Come installare Linux Ubuntu su una pendrive

Vuoi avere il tuo sistema operativo Linux Ubuntu sempre con te in una pendrive in modo da avere solo un piccolo dispositivo da portare in tasca invece di un portatile nello zaino? Oppure il dispositivo su cui vuoi installarlo non dispone di un lettore...
Linux

Come accedere alle partizioni di Linux da Windows

Molti utenti, sul proprio pc, hanno avuto la necessità(oppure solo la curiosità) di far coesistere 2 sistemi operativi (generalmente Linux e Windows) sulla stessa macchina. Da Linux possiamo accedere alle partizioni (una o più) di Windows o con GParted...
Linux

Come installare Eeebuntu, la distro Linux per i netbook

Linux, il famoso sistema operativo, fra gli altri prodotti distribuisce anche "Linux Eeebuntu", che si conosce pure con il nome di "Aurora". A titolo di precisazione, le distribuzioni Linux in gergo si definiscono "distro". In particolare, la distro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.