Come creare un collegamento a file e cartelle con Windows 7

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Tra la miriade di file e cartelle ammassate nel nostro computer, spiccano certamente talune più utilizzante e più vicine alle nostre azioni abituali: quale migliore aiuto di un collegamento che ne faciliti il ritrovamento e l'apertura? Ecco una guida attraverso la quale imparare a realizzarlo con successo nel sistema operativo Windows 7! L'intero procedimento sarà spiegato passo passo, con la massima rapidità e assicurandone semplicità, nonchè con la garanzia di successo!

26

Occorrente

  • un compouter
  • sistema operativo Windows 7
36

Se vuoi dare posto sul desktop ad un collegamento ad un file o ad una cartella utilizzata recentemente o comunque più spesso, così da velocizzare e facilitare l'apertura dell'elemento, per prima cosa basterà accedere all'opzione "esplora risorse", facendo clic sul tasto destro del Mouse sul O sul tasto start ed individuare il file o la cartella in questione. Una volta aperto "esplora risorse" rintraccia la cartella o il file di cui vuoi creare il collegamento. Possibilmente li troverai in un certo ordine che sia per tipo, o alfabetico o di grandezza.

46

Adesso nella finestra "esplora risorse", clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona del file o della cartella in questione e seleziona "invia a", da qui dovrai scegliere la destinazione che ti serve, ovvero "desktop". Avrai creato il collegamento che ti serviva, ora basta trovare l'icona sul desktop ed aprirla con maggiore facilità! Come ben saprai, basta fare un doppio clic sulla stessa per avviare quanto desideravi. In tal modo avrai evitato l'antipatico imprevisto della "cartella/file che scappa mentre la trascini", perché non mantieni premuto il tasto del mouse o per semplice distrazione.

Continua la lettura
56

È semplice aprire il file nell'applicazione in cui è stato creato o una cartella in "esplora risorse", basterà semplicemente fare doppio clic sull'icona del collegamento posizionata sul desktop. Non dovrai necessariamente trascinare il file o la cartella sul desktop per crearne un collegamento, basterà bensì fare clic con il tasto destro del mouse su ciò che vuoi trasportare, selezionare "invia a" e scegliere "desktop", eseguendo, così, la stessa operazione ma con maggiore semplicità e rapidità! Presta comunque attenzione a mantenere un desktop ordinato e poco confusionario, magari raccogliendo icone relative ad argomenti affini in ulteriori cartelle e nominandole come meglio credi per ricordarne il contenuto. Un desktop più "puliti" ti facilita anche la ricerca dei file o delle cartelle desiderati. Spero che tutto ciò ti sia stato abbastanza utile!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Apri il collegamento dive più desideri.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come utilizzare le icone nascoste di Windows 7

Stai cominciando a prendere sempre più confidenza con il mondo dei computer. Utilizzi Windows 7 ed ora hai deciso di fare un nuovo importante passo verso la conoscenza del sistema operativo installato sul tuo PC: abilitare la visualizzazione dei file...
Windows

Come Utilizzare Esplora Risorse In Windows Xp

Esplora risorse è una utility indispensabile di Windows dalla quale si possono visualizzare dischi e unità cd, esplorarne i file e cartelle, creare nuove cartelle e modificare i nomi dei file. Vediamo nel dettaglio come puoi sfruttare tutte le funzioni...
Hardware

Come recuperare le unità disco nascoste

In questa breve guida, vi fornirò alcune utili indicazioni su come recuperare le unità disco nascoste in Windows XP. Per procedere oltre, potrete servirvi dell'apposita sezione di "Esplora risorse", la quale vi offrirà la possibilità di individuare...
Windows

Windows 8: come visualizzare i file nascosti

Windows 8 è un sistema operativo prodotto dalla Microsoft che è stato implementato nel 2009 e reso disponibile nel 2012. È stato commercializzato sia per PC, che per tablet, nelle versioni RT, 8, 8 pro, 8 Enterprise e 8.1. Windows 8, indipendentemente...
Windows

Come cambiare l'immagine di cartelle visualizzate in anteprima

Chi possiede ancora Windows XP avrà senz'altro avuto desiderio di cambiare l'immagine delle cartelle visualizzate in anteprima, o per creare un effetto di immediatezza visiva o per vivacizzare un po' l'ambiente monotono del programma Esplora risorse.Se...
Windows

Come abilitare visualizzazione dei file nascosti

La guida spiega in modo molto semplice come abilitare la visualizzazione dei file nascosti, con il sistema operativo Windows. Un'operazione molto importante che consente di vedere e tenere traccia dei file di sistema. Normalmente, l'utente non può visionare...
Windows

Come sincronizzare cartelle locali su Dropbox e Google Drive con Dropboxifier

Creare un backup di tutti i files più importanti presenti sul proprio PC è molto importante, ma se gestita manualmente risulta essere un'operazione piuttosto complessa.  Per facilitare di molto il backup è possibile affidarsi all'ottimo programma...
Windows

Come cercare rapidamente file, cartelle e parti di testo

Quando si utilizza il computer può succedere di non riuscire a trovare facilmente delle cartelle di testo o dei file di altro tipo, soprattutto quando non abbiamo mai messo in ordine le diverse cartelle per categoria o in ordine alfabetico. Ecco quindi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.