Come Creare Una Rete Wireless Con Una Chiavetta 3g

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Collegarsi ad internet è diventata, al giorno d'oggi, un'abitudine oltre che una necessità di milioni e milioni di persone. Esistono vari utenti, tuttavia, che non possono utilizzare la classica linea adsl per connettersi, sia per problemi di natura tecnica che di copertura. In questi casi, pertanto, si deve optare per una soluzione alternativa. Questo "rimedio" è dato dall'uso delle cosiddette "chiavette", che presentano il vantaggio anche di consentire una connessione al di fuori della propria abitazione. Il problema principale, tuttavia, consiste nella modalità in cui la chiavetta si collega al proprio computer, ossia la porta usb, fornendo una connessione soltanto al dispositivo a cui è connessa. Veiene da chiedersi se si può creare una rete da condividere anche con questo genere di supporto, La risposta è assolutamente affermativa. In questa semplice ed esauriente guida, infatti, andremo a spiegare come è possibile creare una rete wireless tramite l'utilizzo di una chiavetta di tipo 3G. Non si tratta di qualcosa di troppo complicato.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Computer
  • Chiavetta internet
  • Router 3g
36

Le chiavette internet, come abbiamo già detto durante l'introduzione di questa guida, danno la connessione ad un unico computer, collegandosi direttamente alla porta usb dello stesso. Inoltre, fanno questa funzione tramite un programma appositamente installato sul computer e fornito direttamente al momento dell'acquisto. Si potrebbe pensare che utilizzare la stessa connessione su più computer sia impossibile. Invece tutto questo è assolutamente possibile. Si può, quindi, creare una rete (anche wireless) all'interno della propria abitazione e fare in modo che tutti quanti i computer ne possano usufruire in maniera completamente autonoma l'uno dall'altro.

46

Per fare tutto questo è necessario, per prima cosa, procurarsi un router 3g, ossia un dispositivo che presenti l'ingresso per i modem 3g. Questi modem sono comunemente chiamati chiavette internet. Ne possiamo trovare diversi in commercio, di cui alcuni sono alimentati a batteria e pertanto sono ricaricabili, mentre altri presentano un alimentatore e vengono creati sia per l'ingresso di un modem 3g, che di uno tradizionale. Infine, altri ancora, sono provvisti di uscite ethernet. È sufficiente scegliere quello più adatto alle proprie esigenze, nonché alle tasche personali.

56

A questo punto, è necessario andare a collegare la propria chiavetta all'ingresso usb del router, per poi procedere collegando il router al computer tramite un cavo ethernet, ed installarlo. Nel caso in cui non si dovesse essere in possesso del disco di installazione, è necessario avviare il browser e digitare l'indirizzo del router, andando successivamente ad inserire i dati della propria connessione manualmente. L'indirizzo del proprio router si trova facilmente sul manuale allegato al prodotto, e generalmente è qualcosa del tipo 192.168.1.1. Invece, i dati della propria connessione ad internet possono essere reperiti con estrema semplicità, andando sul sito web ufficiale del proprio gestore di telefonia.

66

Nel malaugurato caso in cui il proprio computer non riconoscesse la connessione ad internet, è sufficiente installare il programma internet della chiavetta 3g. Selezionare il nome della rete wireless e l'eventuale password. Successivamente, si ha a propria disposizione la connessione wireless. Il procedimento è lo stesso rispetto a quello di una comune connessione da telefono fisso, ma l'unica differenza sta nel fatto che invece della classica presa telefonica viene collegata la chiavetta internet.

Potrebbe interessarti anche

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti