Come creare una tabella su Access

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Ormai tutti oggi sanno quanto sia importante per una impresa, o per qualsiasi persona che archivia dati e informazioni sul proprio computer, attuare una corretta e funzionale selezione e organizzazione dei dati all'interno di un Database. Per fortuna da molti anni esiste il programma Access della Microsoft, il più diffuso tra i DBMS (DataBase Management System), che ci aiuta al meglio nella gestione delle basi di dati e nel reperire ogni informazione in pochissimo tempo. Spesso però, soprattutto all'inizio, diventa molto difficile riuscire a capire da subito il funzionamento di tale programma, dovuto anche al fatto di avere un interfaccia non proprio intuitiva. Ecco però una semplice e breve guida che corre a risolvere ogni tuo problema, mostrandoti in poche mosse come definire la struttura di una tabella, gli attributi dei campi, la chiave primaria e gli indici di ricerca.

26

Occorrente

  • computer
  • Microsoft Access pronto all'uso
36

Nuovo Database.
Per imparare il funzionamento di tale programma la prima cosa da fare è lanciare Microsoft Access. A questo punto comparirà subito sul lato destro dello schermo un menù che consente di aprire un database esistente oppure di crearne uno nuovo come file vuoto oppure a partire da modelli precaricati. Fai quindi clic sull'opzione Database vuoto; apparirà la finestra di salvataggio con evidenziato il nome di default: rinomina il file come preferisci e salvalo sul disco rigido cliccando il tasto Crea.

46

Creare una nuova Tabella. Dopo aver lanciato Access, scegli l'opzione Apri Database esistente e fai clic su OK; usa il menù a discesa Cerca in per posizionarti nella cartella dove hai salvato il Database, selezionalo e clicca Apri. Apparirà così questa finestra:
Seleziona l'opzione Tabelle e fai clic su Nuovo. Apparirà una finestra di dialogo: seleziona Visualizzazione struttura e poi OK.

Continua la lettura
56

Inserire i dati nella Tabella.
Prima di inserire propriamente i dati è necessario prestabilire ogni campo. Pertanto nella colonna Nome campo inserisci i nomi dei campi (es. Cognome, Nome, Data di nascita ecc.); nella colonna Tipo di Dati apparirà la scritta Testo con a fianco una freccia: fai clic su di essa per vedere gli altri tipi di dati per selezionare poi la tipologia che più si adatta al nome del campo: es per Nome e Cognome accetta la scelta di default, cioè Testo, mentre per la Data di Nascita scegli il tipo Data/Ora e così via.

66

Inserire la Chiave Primaria.
In ogni tabella è necessario imposta un campo come chiave primaria, cioè un campo che non assume mai due valori uguali nella tabella e che quindi identifica ogni suo record in maniera univoca. La soluzione più semplice è usare un campo contenente i numeri progressivi che etichettano ciascun record, oppure, se si tratta di un elenco di persone, utilizza come chiave primaria il campo che contiene un Numero di Matricola o un Codice Fiscale, in somma un dato che non venga ripetuto più volte e serva ad identificare il soggetto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come creare e modificare una relazione uno-a-uno tra tabelle in Access

Access è un software compreso nel pacchetto Microsoft che consente di mettere in relazione dati e informazioni tra cui esistono elementi di coesione. In particolare, la relazione uno a uno è un collegamento tra le informazioni contenute in due tabelle...
Windows

Come creare e utilizzare una query per salvare come tabella le informazioni estratte in Access

Utilizzando spesso dei database, potrebbe essere possibile dover ricorrere all'impiego delle query in maniera continuativa e non voler ripetere sempre le stesse operazioni. Una query è un accesso da parte di un utente ad un database per riuscire a compiere...
Software

Come imparare ad usare Access

Microsoft Access è un programma che fa parte del pacchetto Microsoft Office. Esso si impiega per creare database, tabelle, moduli per la gestione dei dati e report riassuntivi. Grazie ad Access potrete creare un database e personalizzarlo totalmente....
Windows

Imparare ad utilizzare Microsoft Access

Microsoft Access è uno dei programmi del pacchetto Office più adoperati dagli utenti. È quello più utilizzato ma allo stesso tempo un po' più complicato da usare. Esso ha la funzione di creare archivi informatici e database. In poche parole in questo...
Windows

Come esportare i dati da una tabella Access

Si procederà, nella guida che segue, a spiegare attraverso alcuni semplici passaggi, come fare per trascrivere in automatico tutti i dati contenuti in una tabella Access all'interno di un file con differente formato. Un'operazione di questo tipo vi...
Windows

Come creare e utilizzare una query per aggiornare dati in una tabella in access

Le query di aggiornamento permettono di modificare i parametri di riferimento di diversi valori, corrispondenti a specifici record di una tabella o di un intero database. In generale, il funzionamento della query prevede l'estrapolazione di determinati...
Windows

Come fare un preventivo con microsoft access

Senza dubbio, se sei un fornitore, un commerciante o un libero professionista, avrai a che fare con i preventivi. Con questa breve guida, cercherò di illustrarti come creare un modulo per un preventivo che potrai salvare e, riutilizzare per vari prodotti....
Mac

Come Creare Una Tabella Con Pages Su Mac

Accade spesso di dover fare una telefonata ad una persona che non si contatta da tempo o di non ci si ricorda il nome e di non trovare così il numero e le informazioni che ci servono. Questo perché potremmo essere sicuri di averlo conservato, ma magari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.