Come fare la deframmentazione su Linux

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nonostante il sistema operativo Linux non necessiti di una periodica deframmentazione, a differenza di quanto accade per Windows, delle volte può andare incontro a un rallentamento e, in questa circostanza, può risultare utile eseguire una deframmentazione dell'hard disk. Il procedimento è differente rispetto a Windows, perché cambia il modo di immagazzinare dati: Windows, infatti, li accumula, mentre Linux li inserisce in maniera automatica in una parte di memoria libera. Nel caso in cui in un sistema operativo siano installati sia Windows che Linux, sarà necessario, ogni tanto, eseguire una deframmentazione. Attraverso i passi di questa guida ci occuperemo proprio di capire come possiamo fare la deframmentazione su Linux.

26

Innanzitutto bisogna sapere che la gestione dei dati di Linux è differente rispetto a Windows, ed è decisamente più razionale. Infatti, dopo un certo numero di partenze del sistema operativo, viene avviato un processo che deframmenta automaticamente l'hard disk, ma di questo ce ne possiamo accorgere solamente andando a vedere i processi attivi in quel determinato momento. Inoltre, a differenza di Windows, che durante la procedura di deframmentazione impiega moltissime risorse e non consente di utilizzare altri programmi, Linux lo fa in maniera automatica, silenziosa e periodica.

36

Per riuscire a fare un'analisi dell'hard disk e per controllare la presenza di eventuali errori prima di procedere con la deframmentazione, bisogna andare al terminale e digitare seguente comando: sudo fsck -yvf /dev/sdaXY, dove la X è la lettera dell'hard disk e Y è il numero della partizione che va analizzata. La sintassi –YVF vuol dire Y che segnala eventuali errori, V che scrive sul terminale le operazioni che sta facendo e F che corregge gli errori trovati.

Continua la lettura
46

Attraverso questo comando è possibile evidenziare e risolvere la maggior parte dei problemi che si possono riscontrare su un hard disk che gira sotto Linux. Tuttavia qualora il sistema risultasse particolarmente rallentato, si può provare a eseguire una deframmentazione. Questa operazione è necessaria quando nel computer è installato anche Windows. Vediamo ora quali sono le operazioni da eseguire per deframmentare l'hard disk con Linux.

56

La prima cosa che bisogna sapere è che esiste un'applicazione ufficiale per poter deframmentare Linux. Tuttavia, quando l'hard disk è molto pieno il sistema subisce un progressivo rallentamento e, in questa circostanza, deframmentarlo può essere necessario. Infatti, quando lo spazio disponibile è poco, le applicazioni girano più lentamente e questo fa in modo che riempire un hard disk velocemente sia molto facile. Tutte le operazioni come scaricare video, filmati, programmi, fotografie riempirà in breve tempo tutto lo spazio disponibile dell'hard disk. Un sistema molto utile che consente di fare la deframmentazione su Linux consiste nello spegnere il sistema operativo e avviarlo dal CD in modalità live.

66

A questo punto sarà necessario aprire una finestra del terminale e digitare il seguente comando fsck - NVF /dev/hdax, dove hdax è il nome del disco rigido o della partizione da deframmentare. Qualora non si conoscesse questo dato, al posto di hdax bisognerà mettere ls dev per poterlo cercare e, successivamente, se si vuole deframmentare l'intero hard disk bisognerà scrivere sda.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come Deframmentare L'hard Disk Con O&o Defrag

Per massimizzare la velocità di scrittura dei file, gli hard disk iniziano a scrivere i dati nel primo spazio libero che incontrano. Può capitare che i dati da scrivere occupano più dello spazio disponibile e, pertanto, si rende necessario lo spostamento...
Windows

Come deframmentare il disco fisso con Defraggler

Il disco fisso è un particolare componente presente in tutti i computer e che consente la memorizzazione di tutti i nostri files e dei vari software. Questo dispositivo è costituito da vari dischi di tipo magnetico ed ogni dato che andiamo a salvare...
Windows

Come deframmentare il disco rigido utilizzando diskeeper 7

La deframmentazione del disco rigido è un processo grazie al quale è possibile rimuovere i file memorizzati nella cache e quelli temporanei dalla memoria del PC. Per eseguire la deframmentazione, normalmente basta seguire questo percorso: Start, programmi,...
Windows

Come partizionare l'hard-disk

Spesso l'operazione di partizionamento dei dischi di un computer, in particolare dell'hard-disk, può risultare molto utile per separare file diversi e programmi in modo da risparmiare spazio sulla memoria del PC. Il partizionamento, anche detto "deframmentazione...
Hardware

Consigli per la manutenzione dell'hard disk su Mac

Il Mac è senza dubbio una macchina molto performante sia per il lavoro, sia per lo svago ed il tempo libero. La grande maggioranza dei suoi utenti non ha infatti problemi a definirlo migliore dei PC con altri sistemi operativi. Anche su questo computer...
Hardware

Come ottimizzare gli hard disk

Ogni computer consente di immagazzinare una certa quantità di dati che sono all'interno, in modo da renderli sempre a disposizione di colui che usa il dispositivo. Questa funzionalità è permessa grazie dalla presenza di un disco rigido, esso può essere...
Windows

Programmi di deframmentazione

La deframmentazione del disco fisso è uno degli aspetti fondamentali per gestire la manutenzione del proprio computer. Con il passare del tempo i programmi che sono installati sopra tenderanno a suddividere le sequenze di dati in diverse parti, più...
Hardware

Come alleggerire l'hard disk

Veniamo presi dal nervosismo quando il nostro computer non ci da la prestazione iniziale e comincia ad essere lento negli apple come negli windows e linus. Non ci rendiamo conto però, che scarichiamo tanta di quella roba che il nostro hard disk si riempe...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.