Come fare un fotomontaggio con photoshop

Difficoltà: facile
Come fare un fotomontaggio con photoshop
immenso.org
117

Introduzione

Vi è mai capitato di dovervi recare a una festa di laurea o a un addio al nubilato e volevate creare un fotomontaggio per fare uno scherzo al/alla festeggiato/a, ma non sapevate come fare? Non siete in grado di adoperare photoshop per il vostro obiettivo? Niente paura! Attraverso la nostra guida vi aiuteremo nella sua realizzazione.

217

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Adobe Photoshop
317

La prima cosa da fare, ovviamente, è scegliere la fotografia (meglio quelle con un unico soggetto/oggetto, senza altri che lo coprano). Una volta scelta, ne prendiamo una seconda, quella sula quale desideriamo copiare il soggetto nella prima pagina, e la ingrandiamo con l'azione Lazo per definirne meglio i contorni.

417

Possiamo annullare tutto, in caso di eventuali errori, premendo, allo stesso tempo, ctrl e Z. Così facendo selezioniamo tutta l'area esterna al soggetto. Perciò pigiamo il tasto Cane per eliminare lo sfondo dell'immagine e la allarghiamo per terminare il lavoro.

517

Guarda il video

Approfondimento

Guida a Photoshop
617

Successivamente è necessario creare uno spazio bianco sotto la foto; quindi dalla finestra livelli clicchiamo duplica livello (sulla destra dello schermo). Da lì si seleziona il livello più basso Sfondo e poi Riempi dal menù Modifica. Si imposta alla voce Usa il Bianco e nella Casella Opacità il 100%.

717

Con la gomma morbida cancelliamo lo sfondo dalle superfici irregolari. Clicchiamo l'icona Gomma nella barra degli strumenti e adottiamo un pennello con i contorni sfuocati. Dopo di che ne usiamo nuovamente uno con i contorni duri affinché si vada a perfezionare e concludere il lavoro. Anche qua, per eventuali sbagli, si pigiano ctrl e Z per annullare tutto.

817

Si va ad ingrandire l'immagine per i ritocchi finali e impieghiamo una gomma con diametro di 1 o 3 punti. Applichiamo, in alto a destra, la miniatura della fotografia per poter controllare dove stiamo lavorando. Se il soggetto è pronto, le finestre delle due figure si vanno ad affiancare e si trascina il volto contornato sulla locandina del film.

917

In maniera automatica sarà inserito come nuovo livello. E se le dimensioni delle fotografie non corrispondono, dal menù modifica scegliamo Trasforma e Scala; premendo il tasto maiuscolo si trascina uno dei vertici per rimpicciolire il viso fino a quando non viene coperta la locandina del film.

1017

Però spunta parte della foto originale e dobbiamo togliere tale problema. Pertanto pigiamo l'icona dell'occhio, a sinistra del livello sfondo copia nella finestra livelli: l'immagine corrispondente diventa invisibile.

1117

Sulla sinistra selezioniamo lo strumento timbro clone, sempre dalla finestra degli strumenti, sulla sinistra, cosicché si ricostruisce lo sfondo con gli elementi che già ci sono. Per adottarlo si posiziona il puntatore a destra della testa e, simultaneamente, si premono alt e il tasto destro del mouse.

1217

Ora ci concentriamo sul punto da cancellare: si riattiva nel menù livelli l'icona dell'occhio per rendere visibile il viso scontornato. Noteremo che non si notano più componenti dell'immagine originale, anzi la testa sarà sproporzionata rispetto al resto del corpo.

1317

Impieghiamo ancora Trasforma, Scala dal menù Modifica; è palese il divario tra il colore del volto e l'immagine complessiva. Usiamo il comando Correzione colore selettiva da Immagine, Regolazioni per diminuire l'eccessivo rosso. Sempre dal menù immagine, con il comando Luminosità/Contrasto Regolazioni li aumentiamo per produrre un effetto analogo all'originale.

1417

Mentre lo strumento Bilanciamento fa in modo che possiamo cambiare a nostro gusto le tonalità del ritratto. Ad esempio, con Tonalità/Saturazione amplifichiamo l'effetto di pallore del volto, per renderlo assomigliante agli altri personaggi che contornano lo sfondo.

1517

Insistiamo sul tasto Saturazione, lo riduciamo a oltre 70 punti. Come tocco finale usiamo la regolazione dei livelli, l'azione più versatile dell'intero programma: ci si muove sulle frecce del diagramma per mutare le impostazioni dell'immagine. Gli altri personaggi hanno un'illuminazione differente.

1617

Premiamo Rendering ed Effetti Luce dal menù Filtro; così introduciamo la sorgente luce che più ci garba. Abbiamo finito il nostro lavoro. Oltre alla versione JPG, più leggera, si conserva l'originale formato PSD di photoshop, il quale mantiene i livelli delle immagini separati.

1717

Ovviamente se, invece, desideriamo velocizzare le cose, ovvero non farle manualmente, si usano i servizi on line. Tra di essi photofunia, picjoke, pizap; oppure altri programmi simili a photoshop sono quelli free (Paint. Net).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti