Come iniziare con JSP

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Creare pagine web è una di quelle operazioni che ormai si sta sempre più diffondendo, poiché esistono numerosi programmi, sempre più semplici da utilizzare ed efficaci, che consentono un adeguato approccio a questa competenza. Come voi lettori e lettori e lettrici di questo sito ben saprete, con l'acronimo JSP (che significa Java Server Pages) si intende quella una tecnologia che solitamente viene utilizzata per realizzare delle pagine web a contenuto dinamico, e che inoltre consente anche agli sviluppatori di introdurre codice java direttamente all'interno del codice HTML di una pagina web, tramite l'utilizzo di speciali tag JSP <% e %>.
Essendo questo un argomento interessante ho deciso che, in questa semplice e breve (ma allo stesso tempo utile e funzionale) guida vi illustrerò, passo dopo passo, come iniziare al meglio a lavorare con JSP. Dunque, mettiamoci all'opera!

27

Occorrente

  • Apache Tomcat
  • Java Development Kit
37

Innanzitutto credo che sia assolutamente importante analizzare qui di seguito i principali vantaggi di tale tecnologia JSP, per poter dare una descrizione generale della stessa a chi non ha mai avuto l'occasione di "incontrarla". Innanzitutto sicuramente troviamo la portabilità: rispetto alle Active Server Pages (che utilizzano il framework. NET di Microsoft), la tecnologia JSP è altamente portabile, anche su sistemi operativi non Microsoft. Non solo, anzi anche la presenza della tecnologia OO (orientata agli oggetti): essendo un linguaggio di programmazione object oriented, sfrutta tutti i vantaggi di tale tecnologia avanzata. Infine essa consente delle elevate prestazioni: le performance sono migliori visto che il codice è embedded all'interno delle pagine HTML e non fa alcun riferimento a CGI esterne.

47

Per iniziare al meglio a realizzare la prima pagina JSP, bisogna innanzitutto scaricare ed installare il pacchetto Java Software Development Kit (SDK), disponibile al seguente link .

Una volta che avrete concluso correttamente tutta questa operazione, bisognerà settare in modo opportuno la variabile d'ambiente PATH e JAVA_HOME, per puntare alle cartelle che contengono java e javac. Andate su ambienti Windows, una volta lì bisogna cliccare con il tasto destro su Risorse del computer, dopodiché accedere alla cartella Proprietà e, infine, andare su Impostazioni avanzate di sistema (negli screenshot riportati in questa guida si fa riferimento al sistema operativo Windows 7). Una volta arrivati correttamente a questo punto bisogna cliccare sul pulsante Variabili d'ambiente e selezionare la variabile d'utente PATH.
Una volta cliccato sul pulsante Modifica, se già non presente, inserire il path del jdk appena scaricata alla fine dell'elenco già presente (ricordarsi sempre che è importante ed essenziale inserire il separatore ";" dopo il path precedente).

PATH=C:\Program Files\Java\jdk1.7.0_07\bin

La stessa operazione è necessario che la eseguiate in maniera del tutto identica per quella che è la variabile JAVA_HOME (se non è presente, ricordate che bisognerà aggiungerla), settando il seguente valore.

JAVA_HOME=C:\Program Files\Java\jdk1.7.0_07.

Continua la lettura
57

A questo punto possiamo tranquillamente cominciare a realizzare il nostro primo programma con la tecnologia JSP. Possiamo alternativamente utilizzare un il editor di testo Notepad oppure anche utilizzare un editor di testo come Notepad++ (scaricabile al seguente link) per visualizzare il codice JSP in maniera opportuna (cliccando sul menu in alto Linguaggio -> J -> JSP).

Cominciamo con lo scrivere come prima operazione il codice HTML di base, a cui aggiungiamo una label per visualizzare la data corrente nel formato 'dd/MM/aaaa', come riportato di seguito:

<%@ page import = "java. Util. Date, java. Text. SimpleDateFormat, java. Text. ParseException" %>
<%String dataAttuale="";
SimpleDateFormat df = new SimpleDateFormat ("dd/MM/yyyy");
dataAttuale=df. Format (new Date ());
%>

Per visualizzare in maniera del tutto corretta il valore della variabile data Attuale all'interno di una label, basta aggiungere la seguente istruzione:

<%=dataAttuale %>

A questo punto salviamo il nostro file nel formato. Jsp (ad esempio con il nome di "prova. Jsp").

67

Siamo arrivati ora al passo finale di questa guida per iniziare con la tecnologia JSP. Come ultima operazione per visualizzare nel browser la pagina web creata, è ovviamente necessario scaricare sul vostro computer un Application Server, quale Apache Tomcat, disponibile al seguente link.
Una volta che lo avrete correttamente scaricato ed installato sul pc, posizionate la pagina "prova. Jsp" all'interno della directory C:\Program Files\Apache Software Foundation\Tomcat 7.0\webapps\ROOT\prova (dove "prova" è il nome dato alla cartella contenente il nostro file jsp).
A questo punto potete posizionarvi nel browser web e digitare il seguente url:

http://localhost:8080/prova/prova.jsp

Vedrete a video le seguenti informazioni, come mostrate nell'immagine allegata. Non mi resta che augurarvi un buon lavoro!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Occorre settare il servizio Apache Tomcat ad Avvio Manuale, per evitare che possa rallentare il vostro sistema quando non dovrete realizzare pagine JSP

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come aprire file JAR

Durante le nostre ricerche su internet potremmo imbatterci in moltissimi tipi differenti di file, e di diverse estensioni, ognuna eseguibile con il giusto programma.Lo sviluppo di internet ha portato alla generazione di numerosi nuovi formati di files,...
Programmazione

Come leggere un file di testo in Java

Java è un linguaggio orientato agli oggetti ed offre i costrutti utili, ad alto livello, per gestire la totalità delle operazioni comuni che una specifica applicazione può fornire all'utente finale. La guida di oggi vuole far conoscere, si spera con...
Programmazione

Come creare un file eseguibile Java

Quando si parla di Java si intende un linguaggio di programmazione che è stato pensato e realizzato allo scopo di non dipendere dalla piattaforma di esecuzione. Questo, dunque, può essere sfruttato da sistemi come Windows, Linux, Unix, ecc. Per questi...
Programmazione

Come spostare un file in Java

Spostare i file in Java potrebbe sembrare inizialmente un'operazione complessa, ma con un po' di attenzione potremo farlo semplicemente da soli, senza dunque rivolgerci ad un tecnico informatico specializzato. Così facendo, non solo potremo imparare...
Programmazione

Come realizzare un sito usando Java

Con la navigazione in internet si possono visitare di continuo delle serie infinite di siti e pagine. Tanti utenti, per varie necessità, hanno infatti bisogno di realizzare un sito internet. Magari per pubblicizzare la propria attività lavorativa. Oppure...
Programmazione

Come leggere un file in Java

Il linguaggio di programmazione Java gestisce la lettura di un file attraverso la manipolazione dei flussi. Un flusso è visto come un particolare oggetto chiamato Stream. Lo scopo di questa guida è di comprendere come leggere un file e quali Stream...
Programmazione

Come iniziare a programmare in Java

Quando si progetta un sito internet, bisogna essere consapevoli del linguaggio che si sta adoperando per disegnare ogni comando o elemento presente nelle pagine, come avvengono i collegamenti, e certe regole affinché tutto funzioni alla perfezione. Il...
Programmazione

Come inserire musica di sottofondo in Java

Che sia lavoro, che sia relax o qualsiasi altro momento una bella canzone di sottofondo non guasta mai e ascoltando le nostre preferite ci fa felici, ecco che oggi andiamo a vedere come inserire musica di sottofondo in Java. Per prima cosa andiamo a creare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.