Come inserire un riferimento esterno in Autocad

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se state cercando informazioni per la gestione dei riferimenti esterni all'interno di un file di Autocad, potrai trovare ottimi spunti in questa breve guida. Occorre innanzitutto spiegare quando può verificarsi l'esigenza di effettuare questa operazione. Può essere utilissimo avere a disposizione un riferimento esterno se, ad esempio, state realizzando uno o più disegni in cui occorre inserire un elemento ripetitivo. Sarà particolarmente utile avere questo elemento da utilizzare in maniera standard in un riferimento esterno come "xrif". Se sorge la necessità di modificare questo elemento nei vostri disegni, sarà semplicissimo modificare soltanto l'xrif creato ed aggiornare così il nuovo elemento inserito nei disegni in tempo reale. Un notevole risparmio di tempo nella realizzazione dei vostri progetti, unito alla sicurezza di aver eseguito le modifiche in tutti i vostri disegno contemporaneamente.

26

Occorrente

  • Autocad
36

Passiamo adesso alla fase operativa. Per inserire un riferimento esterno all'interno di un file Autocad potete utilizzare anche un xrif che non si trova in un altro file Autocad. In pratica può avere anche un file. Dwf, oppure un'immagine, senza avere necessariamente una estensione. Dwg. Prima di iniziare a lavorare con gli xrif esterni ovviamente occorre aver creato o essere in possesso del riferimento esterno. Iniziate con l'aprire il file Autocad su cui state lavorando e dove volete inserire l'xrif. Dal menu a tendina del file scegliete Insert>External References.

46

Vi apparirà una maschera di Autocad, in cui dovrete cliccare il pulsante che si trova in alto a sinistra. Il sistema vi chiederà a quel punto quale tipo di file volete inserire: Attack DWG, Attack Immage o Attack DWF. Se avete a disposizione un file Autocad da inserire dovrete cliccare "Attack DWG". A questo punto dovrete immettere la cartella in cui è stato salvato il riferimento esterno. La soluzione ideale sarebbe creare all'interno del progetto una cartella in cui salvare tutti i file da utilizzare come riferimenti esterni.

Continua la lettura
56

Si aprirà una nuova finestra di dialogo, che rappresenta la finestra di gestione del xrif. Sarà possibile visualizzare all'interno il nome del file ed il percorso attraverso il quale Autocad cercherà il nuovo file. Vi verrà proposto di scegliere il tipo di riferimento da inserire (Attachement o Overlay), il tipo di percorso (Full Path o Relative Path) e le vostre coordinate del punto di inserimento dell'xrif. Potrete anche decidere di avere a disposizione un eventuale angolo di rotazione del riferimento esterno. Dovrete poi concludere l'operazione cliccando sul tasto Invio. A questo punto il vostro riferimento esterno sarà stato inserito all'interno del file Autocad, pronto per essere utilizzato!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Definisci per primo il tuo riferimento esterno
  • Crea sempre la cartella di lavoro denominata "xrif" nel tuo progetto
  • Utilizza sempre xrif per elementi ripetitivi e standard nei tuoi disegni

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come disegnare una linea in Autocad

Se anche tu hai avuto delle difficoltà nel comprendere come disegnare una linea utilizzando il programma AutoCad, questa guida fa al caso tuo. Infatti, andremo a vedere come disegnare una linea in AutoCad.Ti è mai capitato di dover disegnare una linea...
Software

Le migliori alternative ad Autocad

Il programma Autocad è un software di progettazione. Utilizzato per la realizzazione di disegni bidimensionali e tridimensionali. I maggiori impieghi di questo programma, li troviamo nell'ambito dei progetti architettonici e ingegneristici. I disegni...
Windows

Come stampare un file eps o pdf da Autocad

AutoCAD, un programma di elaborazione computerizzata, è utilizzato da architetti e disegnatori per creare modelli e disegni in 3D di edifici. Disegnatori e architetti utilizzano spesso il tipo PostScript (EPS) incapsulato file, che permette la stampa...
Software

Come disegnare in assonometria con Autocad

Quando si parla di Autocad ci si riferisce al primo software CAD (computer aided design) creato in origine per PC ed inserito sul mercato nel 1982 da Autodesk, con versioni periodicamente aggiornate: la più recente è AutoCAD 2015. Viene usato in maniera...
Windows

Come cercare una parola in AutoCad

Un programma sempre più diffuso ed utilizzato dai disegnatori e dai tecnici è rappresentato da AutoCad, che consiste in una vera bomba e propria per la sua precisione e per la sua semplicità di utilizzo. Occorre tutta via tenere in considerazione che...
Software

Come scalare su AutoCAD senza modificare le quote

Autocad è un software CAD, Computer Aided Design. In poche parole è un programma ideato da Autodesk, per PC con sistema operativo Windows e OS X, destinato principalmente ad architetti ed ingegneri. È uno strumento molto utile per svolgere la propria...
Windows

Come realizzare l'effetto schizzo in un disegno Autocad

Generalmente, per realizzare un disegno nella maggior parte dei casi si parte col disegnare il cosiddetto schizzo o abbozzo. La finalità dell'effetto schizzo è quella di far sembrare il disegno come un progetto fatto a mano libera, ma che in realtà...
Software

Come disegnare una ruota dentata con Autocad

Nonostante i diversi software che abbiano provato ad emularlo, Autocad resta il programma numero uno per produrre disegni tridimensionali in campo architettonico, ingegneristico, elettrico e meccanico. La Autodesk ha introdotto questo software per pc...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.