Come mandare e-mail a più persone

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Sempre più spesso sta diventando importante lavorare in team ed aggiornare i nostri collaboratori sulle linee guida di un progetto, semplicemente mandare alle persone interessate notizie sullo stato dell'arte, ovvero dell'avanzamento di un lavoro raggiunto fino a quel momento oppure fornire informazioni rilevanti ad un team esterno per cooperare fruttuosamente al raggiungimento dell'obiettivo. Da molti anni ormai, grazie alla diffusione, sempre più capillare, della rete internet e delle e-mail, le comunicazioni sono diventate sempre più semplici. Ecco come fare.

24

La nomenclatura

Anzitutto, è importante conoscere gli elementi base e la nomenclatura necessaria ad inviare delle email. A prescindere dal tipo di programma utilizzato, è utile ricordare che alla base della programmazione di un "client di posta elettronica" (ovvero il servizio fornito per inviare e ricevere email), l'obiettivo principale è l'intuitività, perciò i comandi saranno semplici e in grado di suggerire il loro utilizzo. Il primo passo è aprire un nuovo messaggio di posta elettronica, cercheremo quindi il comando "Scrivi", "Nuovo" o "Crea Messaggio".

34

La funzione CC e CCN

CC e CCN svolgono la stessa funzione di A, con la differenza che questi destinatari, non sono i diretti interessati del contenuto dell'email, ma solo messi a conoscenza della comunicazione intercorsa:
Con la sigla CC indichiamo gli indirizzi email in "copia conoscenza" ovvero tutti coloro che sono interessati al contenuto del messaggio ma non direttamente interessati. Questi indirizzi saranno visualizzabili dal destinatario principale e dai destinatari in conoscenza, così da informare, tutti i soggetti coinvolti, chi è stato informato della comunicazione inoltrata. Utile per comunicare, ad esempio, un cambio di orario nella riunione inserendo in "A" i partecipanti e in "CC" lo staff per la prenotazione della sala riunioni.
Con la sigla CCN indichiamo il campo indirizzi dedicato a chi è indirettamente interessato al messaggio, con la differenza che gli indirizzi qui indicati non saranno visibili ai destinatari presenti nei precedenti campi.

Continua la lettura
44

La funzione A

I primi elementi che definiscono a chi è rivolto il messaggio, sono i tre campi di indirizzo: A, CC e CCN.
La dicitura A letteralmente significa"inviare a": qui scriviamo l'indirizzo del destinatario/i, principale/i dell'email, ovvero nome@dominio. It;
Per destinatari multipli, è sufficiente separare gli indirizzi con un punto e virgola (;) oppure aprire la rubrica, cliccando su "A" e selezionare gli indirizzi con un doppio click in sequenza ed il programma provvederà automaticamente a separarli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

Come assicurarsi che un'email sia stata letta

Quante volte, mandando una email di una certa importanza, avreste voluto essere informati dell'avvenuta lettura da parte del nostro destinatario? Sicuramente ci avrete pensato moltissime volte! L'avviso di lettura non ci dà però la certezza definitiva...
Internet

Come mandare un fax da Fastweb

Hai sottoscritto un abbonamento a Fastweb e sei loro cliente? Con Fastweb hai la possibilità di avere una casella di posta elettronica totalmente gratuita con la quale, oltre a poter inviare e ricevere delle normalissime email, puoi anche mandare dei...
Programmazione

Come mandare una mail in PHP

Inviare un'email in PHP, per un programmatore abbastanza pratico del linguaggio in HTML, è un'operazione abbastanza semplice ed intuitivo. Questo è possibile in quanto è presente, di default, l'apposita funzione mail nelle librerie, senza che sia necessario...
Internet

Come mandare cartoline virtuali gratis da internet

Con le nuove tecnologie di comunicazione (sms, e-mail, mms, skype, ecc.) ormai l'utilizzo della carta non è più di moda. Tra l'altro sono nate nuove idee interessati per mandare i tuoi auguri, come ad esempio l'invio di cartoline virtuali in occasione...
Internet

Come spedire in un colpo solo messaggi a più indirizzi di posta elettronica

Quando si ha poco tempo e si devono spedire messaggi di posta elettronica a più indirizzi diversi è utile cercare una soluzione per poterlo fare più velocemente possibile, per sbrigare prima il lavoro. Fortunatamente questo non è un problema irrisolto...
Internet

Come mandare regali su Facebook

Facebook ha cambiato il mondo. Il modo di ogni singolo individuo di approcciare la propria vita sociale e privata. Ha cambiato lo stile, i tempi, i luoghi dove persone scambiano informazioni con altre persone. Così, negli ultimi anni anche tutte le altre...
Internet

Come annullare e-mail inviate per sbaglio

L'email è uno strumento che ormai è fondamentale per mandare e/o ricevere la posta in formato elettronico. Vi potrà capitare, però, che capitano problemi. Tutti i giorni, dalla fretta o anche per una svista potrà capitare di mandare una e-mail alla...
Internet

Come inviare un'e-mail senza far comparire i destinatari

All'interno di questa guida ci soffermeremo sulla spiegazione del procedimento che vi porterà a comprendere come inviare un'e-mail senza però far comparire i destinatari. Il caso più comune è l'invio di una mailing list in cui sono inseriti numerosi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.