Come modificare un blocco su autocad

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Autocad è tra i software più utilizzati e conosciuti di grafica vettoriale, permette lo sviluppo di disegni sia 2D che 3D. Noto per la sua precisione infallibile e per le numerosissime e specifiche funzioni che offre, è utilizzato da studenti e da professionisti del settore di tutto il mondo; tra le varie funzioni vi è quella di inserire, modificare un blocco.

26

Un blocco è un file solitamente in dwg o in dxf che viene introdotto nel vostro progetto come un unico elemento, spesso son utilizzati in progetti di abitazioni per completare il nostro disegno con ulteriori particolari. Esistono infatti vari tipi di blocchi, di arredo, di arredo urbano e così via, che possono essere introdotti direttamente nella nostra pianta e posizionati a nostro piacimento.

36

Tali blocchi, inoltre, possono anche essere direttamente ed in maniera autonoma creati, in modo tale da avere una vera e propria libreria che ci consenta di velocizzare i nostri progetti futuri.
Per fare ciò basterà andare nel menù "disegna" in alto, cliccare su "blocco" -> scegliere "crea"
Si aprirà una finestra "Definizione di un blocco" da qui dovremmo scegliere:
il nome del nostro nuovo blocco; il suo punto base, o digitando le sue coordinate oppure cliccandolo direttamente utilizzando il comando "seleziona punto";  gli elementi da convertire in blocco, tramite l'apposito pulsante "seleziona oggetti".

Continua la lettura
46

Nonostante i blocchi siano degli elementi predefiniti, capita che sia necessario modificarli per renderli più consoni al progetto in cui li andremo ad inserire. Per prima cosa bisognerà inserirli, per cui, dal menù "inserisci" in alto, cliccare su "blocco". Si aprirà una finestra in cui potremmo scegliere, tramite percorso, il blocco da inserire e cliccando su ok selezionare il punto del progetto in cui posizionarlo.

56

Per modificarlo, cliccate due volte sul blocco che avete inserito: si aprirà, così, una nuova finestra, che vi consentirà di modificare il disegno. Si potrà eliminare una linea, ridurla, spostarla, e così via. Cliccate quindi su "Salva blocco con nome" e scegliete, se volete salvare il blocco sovrascrivendolo oppure come un nuovo blocco.
A questo punto, avrete creato e modificato il vostro blocco in base alle vostre esigenze.

66

Un'ulteriore possibilità consiste nell'esplodere il nostro blocco una volta posizionato. Per fare ciò, selezionarlo ed andare sul menù "edita" in alto, poi cliccare su "esplodi". Il blocco verrà "esploso", scomposto nelle varie linee di cui è composto. In questo modo potrete eliminare o modificarle in base alle vostre esigenze tutti gli elementi che lo compongono.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come scalare oggetti in autocad con riferimenti precisi

Se hai delle foto, delle immagini o degli oggetti non scalati che vuoi riportare a una dimensione reale in AutoCAD, questa guida ti spiega passo passo come renderli una parte o la base dei tuoi disegni e/o progetti. In particolare, se ad esempio vuoi...
Windows

Come Utilizzare Lo Strumento Tratteggio Con Autocad 2010

Gli amanti della progettazione conoscono, di certo, i programmi adatti per realizzare le loro idee e per visualizzarle al pc in maniera chiara e abbastanza realistica. Si tratta di usare i programmi giusti, come, ad esempio, Autocad, con i loro strumenti...
Windows

Come adoperare Dividi con Autocad 2010

Durante la creazione di un disegno si può avere la necessità di dividere due segmenti o due oggetti creati precedentemente come un unico oggetto; per effettuare questa operazione di divisione con il programma Autocad 2010 puoi adoperare il comando chiamato...
Windows

Come utilizzare il comando multilinea di AutoCad

AUTOCAD è un programma costruito dall’AUTODESK, casa leader nella costruzione di software nel campo della progettazione CAD. (computer aided design) Nasce nei primi anni 80, ma diventa di uso comune intorno al 1990 con le versioni 10, 11, 12, 13 e...
Windows

Come realizzare l'effetto schizzo in un disegno Autocad

Generalmente, per realizzare un disegno nella maggior parte dei casi si parte col disegnare il cosiddetto schizzo o abbozzo. La finalità dell'effetto schizzo è quella di far sembrare il disegno come un progetto fatto a mano libera, ma che in realtà...
Software

Le migliori alternative ad Autocad

Il programma Autocad è un software di progettazione. Utilizzato per la realizzazione di disegni bidimensionali e tridimensionali. I maggiori impieghi di questo programma, li troviamo nell'ambito dei progetti architettonici e ingegneristici. I disegni...
Windows

Come utilizzare il comando stile multilinea di AutoCad

Per creare uno stile personalizzato ed applicarlo alla multilinea, bisogna utilizzare il comando "stileml" di AutoCad. Puoi attribuire un nome e richiamarlo dal comando multilinea, hai la possibilità di cambiare le proprietà degli elementi, le estremità...
Windows

Come inserire un riferimento esterno in Autocad

Se state cercando informazioni per la gestione dei riferimenti esterni all'interno di un file di Autocad, potrai trovare ottimi spunti in questa breve guida. Occorre innanzitutto spiegare quando può verificarsi l'esigenza di effettuare questa operazione....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.