Come recuperare documenti Word ed Excel non salvati

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Capita a moltissime persone che mentre stanno scrivendo dei documenti in Microsoft Word oppure in Excel, il loro computer si spegne facendo perdere tutta una giornata di duro lavoro, costringendo a dover ricominciare daccapo. Con le versioni 2007 di questi programmi, non esistono dei modi per recuperare tutto quanto il lavoro che è stato perso. Invece, per le versione di Microsoft Word ed Excel 2010, ci sono delle funzionalità integrative che consentono di recuperare i dati persi. Leggendo questa semplice ed esauriente guida, vi spiegheremo una nuova funzione integrata dalla Microsoft, per recuperare gli ultimi documenti Office 2010 che non sono stati salvati. Alla fine di questa guida vi spiegheremo un possibile metodo per impedire la perdita del documento, in caso di blackout che vale per tutte le due versioni. Veniamo, ora, all'aspetto pratico e spieghiamo come procedere.

25

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Word o Excel 2010
35

Ipotizziamo, quindi, che ci sia un improvviso spegnimento del proprio computer fisso o portatile. Per prima cosa, è necessario riaprire il programma che si stava utilizzando prima dello spegnimento, da cui occorre recuperare le informazioni perse. A seguire, occorre cliccare sul pulsante file, posizionato in alto ed a sinistra dello schermo. Successivamente, nella schermata che apparirà a video, è necessario selezionare l'opzione "recente", che porterà al recupero di tutto quello che non è stato tratto in salvo.

45

Successivamente, occorre selezionare l'opzione "ripristina cartelle di lavoro non salvate", e conseguentemente cliccare in basso ed a destra sul pulsante "ripristina presentazioni non salvate". A seguire, si aprirà la cartella "unsaved files", dalla quale sarà possibile visualizzare e recuperare il proprio lavoro che non è stato salvato in precedenza. Fatto questo, è sufficiente andare a cliccare sul documento in questione, ed automaticamente il proprio file sarà nuovamente a disposizione. L'ultimo progetto che non è stato salvato, si trova di default nella cartella "C:\ Dati applicazione\ Microsoft\ Nome dell'applicazione in uso". È anche possibile stabilire di modificare la cartella di salvataggio automatico, scegliendone un'altra in grado di far trovare più agevolmente questo tipo di documento, cliccando su "file" e successivamente su "opzioni".

55

Queste operazioni faranno in modo di salvare diversi documenti, ad esempio nell'eventualità in cui non si ha il tempo necessario per ricominciare tutto il lavoro perduto, oppure se è stato eseguito per un'intera giornata con molta cura. Oppure, questo metodo che consente di effettuare il recupero dei dati non salvati, permette di ripristinare lavori che non si ricordano a memoria. Il nostro consiglio è quello di aggiornare il proprio programma alla versione 2010, in modo tale da non presentare più l'ansia di dover ripetere i propri progetti per cause accidentali come un improvviso blackout. Vi suggeriamo, inoltre, di acquistare un gruppo di continuità per il proprio computer. In questa maniera, infatti, anche se dovesse avvenire un distacco della corrente elettrica, il dispositivo rimane sempre acceso e sarà possibile continuare il proprio lavoro senza presentare problemi.

Potrebbe interessarti anche

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti