Come recuperare partizioni danneggiate con Windows 7

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Improvvisi sbalzi di tensione o spegnimenti bruschi del PC e del disco rigido, possono portare al danneggiamento dei primi settori dello stesso, molto importanti poiché vanno a definire il partizionamento del disco e l’allocazione di tutti i file in esso contenuti. Tecnicamente, viene chiamata tabella delle partizioni. Problemi in questi settori portano all'avvio una schermata nera, in quanto il sistema operativo non può avviare il boot-loader. Sui dischi secondari, esterni o su chiavette, il classico errore comune per una partizione danneggiata è “Disco non formattato". Altro errore comune è quando pasticciamo nel gestore disco per ridimensionare alcune partizioni (spesso quelle di sistema), generando errori non previsti. Ma ora vediamo come recuperare partizioni danneggiate con Windows 7.

24

Partiamo da un leggerissimo tool freeware e stand alone che si chiama TestDisk. Dopo il download, la prima schermata chiede semplicemente se e dove si voglia salvare un file di log (una sorta di registro, per farla semplice) dell'operazione. Per scegliere la risposta ci si può muovere con le freccette in alto o in basso e per confermare basta premere Invio.
A questo punto è necessario selezionare qual è la destinazione della partizione da riparare o recuperare: anche qui basta confermare digitando Invio. La terza schermata richiede di scegliere il tipo di file system presente nella partizione: trattandosi di un computer che monta Windows 7 bisogna confermare [Intel]. Ora premiamo Invio su Analyse, selezioniamo il pulsante Proceed, digitiamo Y e Invio. Il programma eseguirà un'analisi approfondita della partizione, quindi ne dichiarerà le condizioni sotto la dicitura Structure. Ancora una volta premiamo Invio.

34

Un altro programma molto utile per ottenere lo scopo prefissato è DiskGenius, un software che permette di recuperare i dati da partizioni danneggiate o formattate. È possibile trovare sia la versione completa a pagamento, sia quella gratuita con alcune limitazioni non indispensabili. Dopo il download e l'installazione, il programma chiederà di selezionare la partizione da analizzare ed effettuerà una scansione rapida e approfondita, mettendo subito dopo a disposizione un'interfaccia di facile utilizzo mediante la quale sarà possibile navigare fra le cartelle e i file perduti o danneggiati all'interno della partizione presa in esame.

Continua la lettura
44

Dato che abbiamo a che fare con un computer che usa Windows 7 come sistema operativo, il file system dei dischi fissi già montati nel nostro PC deve essere per forza di cose un NTFS (non FAT, quindi, né FAT32). Ne consegue che possiamo tranquillamente adoperare Magic NTFS Recovery, un programma molto intuitivo che fornisce una vastissima gamma di possibilità.
Esso è uno dei migliori software del settore, relativamente economico e consente non solo di recuperare file e cartelle dalle partizioni danneggiate o formattate, anche in profondità, ma persino di ricostruire lo stesso file system basandosi sulle informazioni raccolte con l'analisi del contenuto, rendendo nuovamente utilizzabile la partizione senza alcuna restrizione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come creare una partizione con il prompt dei comandi

Fdisk è un programma da riga di comando che può essere utilizzato solo in un emulatore di terminale, detto anche Prompt dei comandi. Con Fdisk è possibile modificare la tabella delle partizioni di un disco fisso, eliminarle o ricrearle ex novo.Chi...
Windows

Come leggere le partizioni con altri file systems da Windows

Tutti, chi più chi meno, ormai utilizzano costantemente un computer, ed ognuno sceglie il tipo di sistema operativo che più gli fa comodo. Negli ultimi anni i sistemi Linux sono diventati i favoriti da molte persone, anche se nel campo dei normali pc...
Windows

Come creare partizioni in una pendrive

La tecnologia, si sa, è in continua evoluzione e, in tempi abbastanza brevi, ci fa assistere a importanti rivoluzioni, soprattutto nel campo informatico. Così, ad esempio, da qualche anno a questa parte sono caduti in disuso i vecchi supporti per la...
Hardware

Come Estendere Una Partizione

I moderni sistemi operativi Windows permettono di gestire in tutto e per tutto le partizioni del disco rigido del Personal Computer (PC), compresa la possibilità di ridurre o espandere le partizioni stesse. Nonostante l'operazione di partizionare il...
Linux

Come accedere alle partizioni di Linux da Windows

Molti utenti, sul proprio pc, hanno avuto la necessità(oppure solo la curiosità) di far coesistere 2 sistemi operativi (generalmente Linux e Windows) sulla stessa macchina. Da Linux possiamo accedere alle partizioni (una o più) di Windows o con GParted...
Windows

Come rimuovere partizione Mac in Windows 7

Qualche tempo fa abbiamo deciso di dividere il nostro hard disk in due sistemi operativi, riservandone una parte a quello del Mac. Ora però questa soluzione non ci soddisfa più e vogliamo quindi rimuovere la partizione Mac dal nostro pc Windows 7 .Ecco...
Windows

Come salvare i dati con Parted Magic e partizionare il disco

Una delle azioni più utili per la salvaguardia dei dati sul vostro pc, tale da permettere di scongiurarne la perdita anche nel caso in cui non si avvii nemmeno in modalità provvisoria, è sicuramente quella di effettuare dei periodici backup. Uno dei...
Linux

Come formattare una partizione linux per reinstallare windows

Per siete tra coloro che utilizzano abitualmente il sistema operativo "Linux" nel proprio computer e vorreste cambiare aria, dirigendovi magari su qualcosa di più popolare per affiancare\sostituire, all'uso di questo sistema operativo, l'uso e le funzionalità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.