Come spostare la Home su Ubuntu

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Se abbiamo accettato l'opzione predefinita durante l'installazione di Ubuntu, o nel caso in cui il computer ci viene fornito col sistema operativo Ubuntu preinstallato, è probabile che la Home e cartelle di sistema si trovino tutte nella stessa partizione. Questo non comporta alcun problema fino a quando non decideremo di aggiornare la versione di Ubuntu, o reinstallare il sistema; in questi casi, infatti, non sarà possibile mantenere le impostazioni tanto meno salvare i nostri file e documenti. La soluzione, quindi, è quella di riservare alla Home una propria partizione, in modo che qualsiasi modifica apportata al sistema non influenzerà su di essa. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come spostare la Home su Ubuntu.

25

Installare Gparted

Fate molta attenzione nel copiare le stringhe poiché ogni minimo errore comprometterebbe la riuscita dell'operazione. Cominciamo con l'installazione di Gparted.
Se non lo avete già installato per altri utilizzi, aprite il terminal e digitate
sudo apt-get install gparted
A installazione completata, avviate normalmente il programma.

35

Creazione della nuova home

Create con Gparted la nuova partizione che sarà occupata dalla Home, la cui dimensione dovrà essere più grande della Home da spostare, altrimenti non sarà possibile completare l'operazione.
Potrete scegliere anche il file system, purché non sia NTFS, poiché comprometterebbe alcuni permessi, e quindi alcune configurazioni driver, come il funzionamento dell'audio.
La nuova Home genererà un nome, per esempio /dev/sdb2
Prendete nota, dovrete riportarlo nel prossimo passaggio.

Continua la lettura
45

Inserimento delle stringhe

Digitate nel terminal le seguenti stringhe:
sudo mkdir /temp
sudo mount/dev/sdb2 /temp
sudo cp -r /home/ nomeutente /temp

ATTENZIONE: il nome /dev/sdb2 è solo di esempio, voi dovrete digitare quello che vi è stato attribuito. Allo stesso modo, al posto di "nomeutente" dovrete scrivere il vostro nome utente scelto in precedenza.

55

Impostazione della nuova Home

Per impostare la nuova Home all'avvio di Ubuntu, aprite un nuovo terminal e digitate sudo gedit /etc/fstab
e aggiungete alla fine di questo file (NON modificate nient'altro) la seguente stringa:
/dev/sdb2 /home reiserfs defaults 0 2

ATTENZIONE: se avete usato un file system diverso da reiserfs, inserite nella stringa il file scelto. Salvate e uscite. A questo punto digitate nel terminal gli ultimi due comandi necessari: sudo umount /tmp sudo mount /dev/sdb2 /home
Infine riavviate e verificate il buon esito dell'operazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Come monitorare DDC in Ubuntu

Come sappiamo il Display Data Channel è un insieme di protocolli di comunicazione digitale tra un display del computer e una scheda grafica video che fu sviluppato dalla Video Electronics Standards Association (associazione di imprese nata nel 1989 e...
Linux

Come utilizzare gli strumenti di ubuntu customization kit

Ubuntu customization kit è un'applicazione che risulta utile alla creazione dei backup del proprio sistema sia su CD sia su DVD Live. È possibile anche aggiungere o togliere software (e pacchetti) dalla Iso e creare una nuova Iso personalizzata, contenente...
Linux

Come installare Grooveshark su Ubuntu 11.10 e ascoltare la musica direttamente da Unity

L'ascolto della musica direttamente dal web sta crescendo di anno in anno. I canali messi a disposizione della rete per ascoltare o scaricare musica sono veramente tantissimi e non c'è che l'imbarazzo della scelta. Quello di cui andremo a trattare in...
Linux

Come installare l’Ubuntu Software Center su Linux Mint 12

Di tutte le distribuzioni GNU/Linux presenti sul web, Linux Mint risulta essere senza dubbio una delle più potenti e performanti. È gratuita, completamente open-source e molto stabile grazie al suo "cuore Ubuntu". A differenza del progenitore, però,...
Linux

Come cambiare la document root di apache su ubuntu

Realizzare un sito web su un computer locale è molto utile, in quanto consente di effettuare tutti i test di corretto funzionamento del sito stesso prima di metterlo online e renderlo quindi pubblico. Apache utilizza, però, di default una cartella che...
Linux

Come installare programmi Java su Ubuntu

I nostri computer funzionano regolarmente grazie a diversi sistemi operativi. Ciascuno di essi prevede l'impiego di determinati programmi e applicazioni. Nel caso di Ubuntu, si possono utilizzare programmi Java, purché si eseguano in modo corretto. Nella...
Linux

Come installare un'interfaccia grafica su Linux Ubuntu

Linux è un ottimo sistema operativo che offre molte opportunità di personalizzazione e, con un minimo di conoscenza, è possibile modificare vari aspetti del computer. Per massimizzare il risultato è però necessario installare un'interfaccia come...
Linux

Come ripulire Ubuntu dai file inutili

Si stanno diffondendo sempre di più dei sistemi operativi alternativi a Windows. Quest'ultimi infatti il più delle volte sono bastati su Linux. Tra le distribuzione Linux più diffuse e utilizzate nel mondo dell'informatica, troviamo senza ombra di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.