Come testare la velocità della propria connessione LAN

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La cosiddetta LAN (Local Area Network) rappresenta una rete cablata che abbraccia un bacino di utenze relativamente ristretto. Si differisce dalla "cugina" WAN (Wide Area Network) poiché quest'ultima ricopre delle aree geografiche nettamente superiori. Il classico è l'utilizzo delle reti LAN all'interno delle aziende e delle scuole, ed a titolo informativo ricordiamo che esiste anche una tipologia via etere di LAN, denominata come WLAN. Le LAN sono potenzialmente più veloci rispetto alle WAN. In modo particolare i computer connessi tramite la fibra ottica, ed inoltre i dispositivi collegati alla stessa LAN sono in grado di condividere stampanti e di salvare documenti su di un hard disk comune a tutti i PC che sono connessi alla stessa Local Area Network. La velocità di trasmissione e di ricezione una LAN varia dai 100 Mbit/sec ai 10000 Mbit/sec, e tale aspetto è legato dai cavi che sono utilizzati per effettuare la connessione dei computer. In questa guida spiegheremo in modo semplice ma esauriente come è possibile testare la velocità della propria connessione LAN.

25

Occorrente

  • iperf.exe
35

Il programma che andremo ad utilizzare si chiama Iperf, ed è molto semplice ed intuitivo da utilizzare. Questo software prevede, ovviamente, l'esecuzione di un test della band tra due computer connessi tramite Local Area Network. Il link è il seguente: https://nocweboldcst.ucf.edu/files/iperf.exe. Iperf deve essere copiato su due computer che hanno la fungeranno, rispettivamente, da server e da client. In parole semplici il client pone dei quesiti, mentre il server presenta il compito di rispondere e pertanto di adempiere alla richiesta del precedente. Iperf, inoltre, grazie alle sue dimensioni davvero ridotte, non incide assolutamente sulla misurazione della velocità della stessa LAN, aspetto che invece può avvenire nel caso in cui l'utente utilizzasse dei software ben più pesanti, che in circolazione sono altrettanto presenti.

45

Il primo consiglio che vi diamo è quello di copiare Iperf direttamente nella directory C:\, in modo tale da poter essere avviato tramite il prompt dei comandi (si avvia da start-->cerca--->cmd). Una volta che Iperf è stato copiato correttamente, non rimane altro da fare che avviare il prompt dei comandi, digitare iperf -s (in cui la lettera "s" si riferisce a server). Successivamente, nell'altro computer (ossia il client), occorre aprire il prompt dei comandi, per poi digitare iperf.exe -c "indirizzo ip". Precisiamo che l'indirizzo ip riportato tra le virgolette appartiene al server, ed il risultato è fornito in Mbit/sec.

Continua la lettura
55

Per sbizzarrirsi si può aggiungere alla dicitura client il seguente codice: "-t 30", che a questo punto diventerà iperf. Exe -c "indirizzo ip" -t 30. In poche parole il test verrà eseguito per 30 secondi invece dei 10 secondi standard. Tra l'altro, digitando iperf -help, si aprirà una sorta di legenda su tutte quante le opzioni supportate da questo programma. Per disinstallare Iperf è sufficiente digitare il codice "iperf -s -R" direttamente dal prompt dei comandi, e questo blocca l'esecuzione dello stesso, oltre che rimuoverlo definitivamente dal computer.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come controllare i pc della LAN con Employee monitor

Nell'ambito delle comunicazioni web, quando si parla di rete, ci si può riferire a sistemi con portata geografica ampia (come internet) ovvero a connessioni c. D. "locali": tra queste ultime, vi è la LAN (Local Area Networks). Si tratta di una rete...
Internet

Come guardare Netflix in Italia

Nel lontano 1997 nasceva Netflix in America. Questa società proponeva un servizio streaming di film e serie tv, aggiungendo anche un abbonamento DVD. Con il costo di circa 8 dollari, era ed è tutt'ora possibile guardare il vastissimo catalogo che il...
Windows

Come testare la velocità dei DNS con DNS Benchmark

Qualora il proprio intento sia collegarsi alla rete web navigando scorrevolmente tra le pagine preferite, si potranno utilizzare degli appositi e specifici server riportanti degli elenchi di tutti i nomi di dominio esistenti online. Per aprire un sito...
Windows

Come abilitare Telnet

Hai deciso di abilitare anche sui sistemi operativi Windows 7, 8, Windows Server 2008 R2 e Windows Server 2008? Il famosissimo servizio che si trova già installato nel tuo sistema operativo cioè Telnet, ma non sai come attivarlo? Nella seguente guida,...
Windows

Come testare il proprio sito web in locale con EasyPHP

La guida che vi sto per illustrare ha come finalità quella di utilizzare un software, uno tra i più comuni e importanti, Easyphp, per la creazione di un web in locale. Questo software presenta una caratteristica fondamentale: ha tutto il necessario...
Windows

Come scaricare al massimo con eMule

In questo tutorial viene indicato uno dei modi su come scaricare al massimo dal programma più conosciuto al mondo: eMule. Esso è basato su un'architettura P2P e l'intero sistema si regge su se stesso in quanto non ha bisogno di hostare file su server...
Linux

Come configurare un server Vnc con Red Hat

VNC (la cui sigla sta per il nome Virtual Network Computing) è il nome di uno dei più famosi software che solitamente e principalmente viene sfruttato per potersi connettere ad una rete internet in remoto al computer utilizzato dall'operatore in rete....
Hardware

Come Aprire Le Porte Sul Router Alice Gate 2 Plus

Spesso capita di utilizzare il noto programma Emule per condividere e per scaricare dei file. Tuttavia può anche accadere di avere un ID basso, con conseguente download molto più lento del previsto. A questo problema, per fortuna, è possibile trovare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.