Come utilizzare gli args su NetBeans

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Per chi non lo conoscesse, NetBeans è uno strumento gratuito, open source e, non ha restrizioni riguardanti l'uso. Tanti utenti lo utilizzano per scrivere, compilare ed eseguire il deploy e il deburg di vari software. Il progetto per richiamare un nostro programma Java, fornisce un metodo semplice attraverso la riga di comando. Continuando nella lettura di questo tutorial scoprirete come utilizzare gli args su NetBeans.

27

Occorrente

  • Computer con connessione a internet.
  • Editor NetBeans.
37

Per iniziare, create un progetto nuovo aggiungendo un nuovo codice; in questo modo è semplice richiamare il metodo principale. Dopo, cliccate sul nome del progetto, schiacciando il tasto destro del mouse. Basta andare nel pannello "progetti" e azionare la voce "proprietà". Un altro percorso possibile è andare su "file" e cliccare "proprietà".

47

Adesso salvate gli argomenti della riga di comando e, scegliete il nodo "esegui" dalla finestra di dialogo scelta. La configurazione di esecuzione appare subito, dopo il click sul nodo "run". Digitate i ostri argomenti della riga di comando, nell'apposita casella di testo. Attraverso la finestra di output verificate l'esattezza dei dati inseriti. Ora, accertatevi che la stampa è la stessa del ostro codice di test. Un tutorial con video i faciliterà sicuramente l'operazione. Sarà necessaria solo una ricerca tramite Google o Youtube.

Continua la lettura
57

Ricordiamo che, NetBeans è facile da utilizzare con la tecnica "drag and drop", creando interfacce grafiche di vostro gradimento. Per eseguire un nuovo progetto bisogna sempre avviare il software e, attraverso il menù "file", selezionate "nuovo progetto" e fate click su "Java" se volete dare come nome "helloworld". Dalla lista di applicazione premete"avanti". Date un nome selezionando "visualizza", in corrispondenza di "project location". Spuntate l'opzione "create main class", per digitare nel campo di testo il main dell'applicazione Java. Chiamate la classe "hello world" e premete"termina". Nella procedura main, inserite la riga di codice che visualizza la stessa frase: "system. Out. Printl". A questo punto lasciate l'applicazione, dirigetevi sul menù "esegui" o sull'apposita icona per scegliere "run main project". Il linguaggio Java è di tipo object oriented, non consente la creazione di una funzione che non sia un metodo di una classe. Se desiderate scrivere in console "hello world", dorete necessariamente fabbricarne una. Si avvia il Wizard con il procedimento che avete analizzato. Con un package si usufruisce del linguaggio, organizzando delle classi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come creare un nuovo progetto NetBeans

In seguito, in questa guida vi verrà mostrato come creare un nuovo progetto in NetBeans per quanto riguarda la programmazione in java. In seguito alla creazione del progetto sarà possibile scrivere i propri programmi, direttamente dall'editor di questo...
Programmazione

Come usare i RadioButton in Java

In questa guida vedremo come utilizzare i radiobutton in Java. Esistono dei pulsanti di opzione (javax.swing. JRadioButton) che vengono usati in gruppi (java.awt.ButtonGroup), dei quali se ne può scegliere soltanto uno. Un gruppo di pulsanti radio si...
Programmazione

Creare un thread in Java

Vediamo d'introdurre, per mezzo di questa guida, come creare ed usare un semplice thread in linguaggio Java. Vedremo l'uso della classe Thread e dell'interfaccia Runnable, necessarie per iniziare a programmare in multi-threading. Programmazione, oggi,...
Programmazione

Come creare un semplice programma in Java

Con la diffusione del computer anche i linguaggi di programmazione si sono dovuti evolvere. Nel corso degli anni i linguaggi di programmazione sono diventati più snelli, eleganti e soprattutto facili da usare. Questo ha concesso ad una parte sempre maggiore...
Programmazione

Come iniziare a programmare in Java

Quando si progetta un sito internet, bisogna essere consapevoli del linguaggio che si sta adoperando per disegnare ogni comando o elemento presente nelle pagine, come avvengono i collegamenti, e certe regole affinché tutto funzioni alla perfezione. Il...
Programmazione

Creare Una Semplice Tabellina Pitagorica In Java

Sono molti i bambini che trovano difficoltà a memorizzare le tabelline. Per questo motivo oggi nella nostra guida impariamo come creare con java una semplice tabellina pitagorica usando un semplice Editor di testo. Vediamo insieme come procedere per...
Programmazione

Come creare il nostro primo programma Java con Eclipse

Eclipse è un ambiente di sviluppo in cui è possibile creare i programmi personalizzati in Java testando, inoltre, il programma per assicurarsi che non ci siano bug di alcun genere. Tale software, è stato ideato e sviluppato da colossi dell'informatica...
Programmazione

Come creare un file eseguibile Java

Quando si parla di Java si intende un linguaggio di programmazione che è stato pensato e realizzato allo scopo di non dipendere dalla piattaforma di esecuzione. Questo, dunque, può essere sfruttato da sistemi come Windows, Linux, Unix, ecc. Per questi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.