Come utilizzare il comando multilinea di AutoCad

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

AUTOCAD è un programma costruito dall’AUTODESK, casa leader nella costruzione di software nel campo della progettazione CAD. (computer aided design) Nasce nei primi anni 80, ma diventa di uso comune intorno al 1990 con le versioni 10, 11, 12, 13 e 14 usate negli studi di architetti e geometri. Nella pratica professionale capita sovente di dover rappresentare i traccianti della tubazioni, magari, in un unico condotto in cui e necessario inserire più cavi o tubi. Il comando di AUTOCAD opportuno per questa tipologia di rappresentazione è detto MULTILINEA che permette di disegnare contemporaneamente un numero di linee parallele comprese tra 1 e 16 chiamate elementi. Ecco come utilizzare il comando multilinea di AutoCad.

28

Occorrente

  • Software Autocad 2009
38

AVVIO DI AUTOCAD Per avviare il programma fare doppio click sull'icona del desktop che rappresenta AUTOCAD oppure sul pulsante AVVIO cercare la cartella del programma. Abbiamo quattro possibilità per aprire il programma con il LAYOUT (videata di uscita) preferito: 1- Aprire un disegno esistente (in questo caso si apre la ricerca con SFOGLIA [BROWSE]) 2- Usare un default (impostazione predefinita) in questo caso si impostano solo le unità di misura 3- Usare un modello preparato da Autocad (template che si userà anche come blocco di stampa) 4- Creare un autocomposizione rapida o avanzata. Tralasciamo per intanto queste possibilità, apriamo il programma con default usando le unità di misura metriche e analizziamo la schermata iniziale.

48

IL COMANDO LINEA Ci sono vari modi per impostare il comando LINEA, si può dare da tastiera, dal menù DISEGNA della barra dei menù, dallo stesso menù DISEGNA a scomparsa. Cliccare su LINEA dal menù a scomparsa e notare che sulla riga di comando compare la scritta LINEA DAL PUNTO. Si può dare il punto di inizio della linea con il puntatore oppure digitando da tastiera le coordinate, mentre il secondo punto si può dare le coordinate relative rispetto al primo punto fissato sulla linea. Dopo aver dato il primo punto si può dare direttamente la distanza della linea scegliendo l’inclinazione con il mouse. Per chiudere il comando battere INVIO o il pulsante destro del mouse. Battendo due volte il tasto INVIO si riprende il comando LINEA dalla fine dell’ultima linea tracciata. IL PUNTO 0,0.

Continua la lettura
58

USO DELL'INTELLIMOUSE CON AUTOCAD. Molti sistemi utilizzano un mouse a due pulsanti con rotellina inserita in posizione centrale. L’utilizzo dei pulsanti è analogo a quello di un mouse standard, alla rotellina invece vengono assegnati dei comandi dei quali si danno alcune utilizzazioni: 1. Ruotare la rotellina avanti indietro per zoomare in allontanamento o in avvicinamento 2. Fare doppio clic con la rotellina per zoomare alla massima estensione 3. Per eseguire una panoramica (pan) premere la rotellina e trascinare 4. Premere il tasto CTRL della tastiera, trascinare il mouse tenendo premuta la rotella per ottenere una panoramica dinamica tipo joystick. Rilasciando la rotellina il movimento si ferma. 5. Impostare la variabile di sistema MBUTTONPAN a 0 e fare clic con la rotellina per visualizzare il menù di scelta rapida Snap ad oggetto.

68

I GRIP Sono dei quadratini blU che compaiono quando si seleziona un oggetto senza dare nessun comando, ci permettono di apportare delle modifiche in modo più rapido. Per attivare i GRIP si agisce sul menù STRUMENTI e si clicca sulla voce OPZIONI e quindi si attiverà la cartella SELEZIONE, comparirà il riquadro di dialogo per impostare i colori e le dimensioni del quadratino. Con i GRIP si può spostare, stirare, ruotare, copiare, specchiare e scalare un oggetto. Per passare da una modalità ad un altra basta battere la BARRA SPAZIATRICE quando si è selezionato un oggetto.

78

Disegnare un rettangolo di piccole dimensioni, selezionare senza nessun comando, scegliere il grip in basso a sinistra, tramite la barra spaziatrice o il tasto INVIO scegliere l’operazione che si vuol eseguire e trascinare con il mouse. Da notare che in tutte le operazioni compare COPIA, poiché si può copiare un oggetto con tutte le modifiche. Si possono creare copie multiple utilizzando i grip di base: difatti se si disegna un piccolo rettangolo, lo si seleziona, si seleziona un grip e quindi si passa su sposta e si tiene premuto il tasto MAIUSCOLE e si trascina, il primo spostamento imposta lo SNAP per la copia multipla. Tale sfalsamento si può dare anche con coordinate relative. Si possono selezionare più di un grip, basterà tenere premuto il tasto shift durante la selezione dei grip. Tali GRIPS si possono usare anche con il testo. Pertanto scrivere del testo e selezionarlo senza nessun comando, attivare un GRIP, attivare SPOSTA e COPIA quindi spostarsi lateralmente e cliccare. Si vedrà che il testo verrà copiato tante volte senza chiudere il comando. Per uscire dal comando cliccare il destro del mouse oppure ESC.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Molta pratica

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come utilizzare il comando offset di AutoCad

Per chi non lo conoscesse il comando offset ci consente di creare un nuovo oggetto prendendo la stessa forma dell'oggetto originale. L'offset di un cerchio o di un rettangolo crea a sua volta un cerchio e un rettangolo di dimensione più grande o più...
Windows

Come Unire Due Solidi Con Autocad 2010

Autocad è un software utilizzato spesso dagli studenti, permette di creare disegni in meccanica e in architettura. Vediamo come unire due solidi con Autocad 2010. Attraverso il comando "estrudi" si disegna in 3 D. Nella riga di comando scriviamo "estrudi"...
Windows

Come usare Autocad

Autocad è un programma utilizzato da molti progettisti, che viene sfruttato per realizzare delle piante di edifici, delle anteprime in 3D di palazzi, degli oggetti e molto altro. Inoltre, offre un ampio indice di strumenti per disegnare e per realizzare...
Windows

Come utilizzare il comando sposta di AutoCad

Il comando sposta di AutoCad consente di spostare uno o più oggetti da una posizione iniziale ad una posizione finale all'interno dell'area di lavoro. Possiamo immettere il valore di questa distanza rispetto ad un punto definito dall'utente o posizionare...
Windows

Come utilizzare il comando limiti di AutoCad

La realizzazione di oggetti tridimensionali al computer è sempre più diffusa, anche tra chi non è un architetto o un ingegnere. Questo perché le stampanti 3D hanno rivoluzionato il mondo della grafica e della produzione di oggetti. Per cui anche chi...
Windows

Come modificare un blocco su autocad

Autocad è tra i software più utilizzati e conosciuti di grafica vettoriale, permette lo sviluppo di disegni sia 2D che 3D. Noto per la sua precisione infallibile e per le numerosissime e specifiche funzioni che offre, è utilizzato da studenti e da...
Windows

Come disegnare una linea in Autocad

Se anche tu hai avuto delle difficoltà nel comprendere come disegnare una linea utilizzando il programma AutoCad, questa guida fa al caso tuo. Infatti, andremo a vedere come disegnare una linea in AutoCad.Ti è mai capitato di dover disegnare una linea...
Windows

Come disegnare un angolo con Autocad

AutoCAD è un software di progettazione per PC, sviluppato dalla Autodesk. È utilizzato principalmente per la progettazione di disegni bidimensionali o tridimensionali nel campo dell'architettura, dell'ingegneria, etc. Il documento prodotto è di tipo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.