Come Utilizzare La Traiettoria Angolo Di Rastremazione Con Autocad 2010

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Autocad 2010 è un software per computer realizzato dalla autodesk. Questo programma è molto utilizzato per riprodurre disegni bidimensionali e tridimensionali con elevata precisione. Proprio per la sua precisione, questo programma è molto utilizzato in campo ingegneristico, meccanico, elettrico ed architettonico. Autocad possiede al suo interno numerosi comandi che ci aiutano a realizzare un disegno. In questa guida, in particolare, troveremo una spiegazione dettagliata su come utilizzare le diverse opzioni di "estrudi facce mesh", quali traiettoria e angolo di rastremazione, queste opzioni ci verranno richieste una volta avviato il comando e selezionato l'oggetto da estrudere.

25

Una volta avviato il comando "estrudi facce", ci verrà richiesto di scegliere delle opzioni. Troveremo questo comando cliccando, precisamente su "inizio scheda", poi su "modellazione gruppo" e infine dal menù a discesa cliccando su "creazione solidi" e "estrudi", oppure nel menù, cliccando su "disegna", poi su "modellazione" e infine su "estrudi". La voce di comando che dovremo utilizzare è "estrudi faccia", perciò ci basterà digitare con la tastiera del computer questa parola e il comando si avvierà automaticamente. Il comando "Estrudi Facce" ci chiederà di specificare traiettoria o angolo di rastremazione, vediamoli in dettaglio nel prossimo passo.

35

La Traiettoria specifica il percorso di estrusione in base all'oggetto che selezioneremo. La traiettoria viene spostata verso il baricentro del profilo. Il profilo dell'oggetto selezionato viene quindi estruso lungo la traiettoria che sceglieremo per creare solidi o superfici. Dovremo tenere premuto CTRL e dovremo fare clic sulle facce e sugli spigoli degli oggetti 3D da selezionare. È necessario che la traiettoria non si trovi sullo stesso piano dell'oggetto e non presenti aree a curvatura elevata. L'estrusione inizia dal piano dell'oggetto e mantiene l'orientamento rispetto al percorso.

Continua la lettura
45

L'angolo di rastremazione specifica l'angolo di rastremazione per l'estrusione. Con gli angoli positivi la rastremazione viene effettuata all'interno rispetto all'oggetto base, mentre con quelli negativi la rastremazione avviene verso l'esterno. Con l'angolo di default, 0, gli oggetti bidimensionali vengono estrusi perpendicolarmente al piano.
Quindi, ricapitolando dovremo avviare il comando, scegliere l'angolo di rastremazione, specificare un angolo compreso tra -90 e 90 gradi, specificare due punti e specificare l'angolo di rastremazione in base a due punti scelti da noi nell'area di disegno. L'angolo di rastremazione applicato all'estrusione sarà la distanza fra i due punti specificati.

55

Quindi seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questa guida, sapremo finalmente come fare per riuscire ad utilizzare la traiettoria e l'angolo di rastremazione utilizzando Autocad 2010. Per chi è alle prime armi con questo programma, potrà trovare i passaggi precedenti leggermente complicati, tuttavia con un po' di pazienza e provando varie volte, riusciremo alla fine ad ottenere un risultato perfetto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come disegnare un solido su AutoCad

Da decenni, ormai, AutoCAD rappresenta, la migliore delle applicazioni riguardanti la progettazione architettonica e/o ingegneristica utilizzati per disegnare sia in due, che in tre dimensioni. Si tratta di un programma di grande complessità, che può...
Software

Come creare un'auto in 3D con AutoCAD

Autocad è un programma di costruzioni 3D molto utilizzato in alcune scuole superiori e nelle università, ma è appetibile anche per chi non ne è esperto; l'argomento del disegno delle auto non viene approfondito spesso, ma poiché è attuabile tramite...
Windows

Come disegnare un cilindro con Inventor

Vediamo insieme come disegnare un cilindro con inventor, il software di riferimento AutoCad, che ha conquistato gran parte del mercato per la sua alta professionalità, ogni anno fanno aggiornamenti del softwer con il tempo si sono accorti che lo studio...
Windows

Come Utilizzare Polimesh Con Autocad 2010

Polimesh è un modello 3D composto da vari poligoni autoCAD invece è un formato di file di tipo cad sviluppato per autodesk come database di definizione di disegni. Ll comando polimesh consente di creare una mesh poliedrica (poligonale) in cui...
Windows

Come estrudere un solido su autocad

Ormai la tecnologia in campo di programmi Cad e grafica 3D ha fatto dei grossi passi in avanti. Esistono una miriade di software per la creazione di modelli 3D, come ad esempio Maya, 3D StudioMax, Cinema 4D e tanti altri, i primi due facenti parti della...
Windows

Come utilizzare 3D Poli con Autocad 2010

Vediamo in questa guida un comando esistente del programma autocad 2010: il comando 3D poli. Si tratta di uno dei comandi che puoi trovare nel famoso e utile programma autocad 2010 il quale ti consente di riuscire a creare una polilinea in 3d, cioè tridimensionale....
Programmazione

Come Adoperare Esplodi Con Autocad 2010

Se anche tu sei un appassionato di Autocad 2010 e simili, questa è esattamente la lettura che fa per te. In questa guida infatti, ci soffermeremo sulla spiegazione dell'utilizzo della modalità esplodi utilizzando il programma Autocad. Con questo software,...
Windows

Come utilizzare il comando Trancia 3D con il programma Autocad 2010

Il comando trancia 3D (da non confondere con trancia 2D) presente nel software chiamato Autocad (versione del 2010) consente di creare la sezione di un solido; si tratta di un'operazione abbastanza semplice da compiere, difatti sarà sufficiente seguire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.