Eclipse: guida base

tramite: O2O
Difficoltà: facile
115

Introduzione

Ogni programmatore Java o di qualunque altro linguaggio quali, C++ e PHP, necessita di un ambiente di sviluppo ad hoc che semplifichi la progettazione del software. Oggi, grazie a questa guida, vedremo una parte delle potenzialità base offerte dal noto ambiente open source eclipse. Rappresenta una delle suite per programmatori più diffusa e in continuo aggiornamento.

215

Scaricare l'ultima versione del software

La prima cosa da fare è andare sul sito eclipse. Org per scaricare l'ultima versione del software. Ne esistono diverse per ogni sistema operativo ed ognuna non necessità di alcuna installazione, infatti, possiamo tranquillamente trasferirlo su un apposito supporto esterno. Sarebbe meglio andare su questo sito perché rappresenta la versione originale. Il software risulta trovabile anche su altri siti meno credibili e protetti.

315

Aprire il nostro ambiente di sviluppo

In base all'impostazione predefinita, Eclipse allocherà fino a 384 megabyte di memoria Java. Questo dovrebbe essere sufficiente per tutti i compiti di sviluppo tipici. Tuttavia, a seconda del JRE che si esegue, il numero di plug-in aggiuntivi che si sta utilizzando, e il numero di file che verranno utilizzati, si potrebbe in teoria essere necessario aumentare questo importo. Eclipse consente di passare argomenti direttamente al Java VM utilizzando l'argomento della riga di comando -vmargs, che deve seguire tutti gli altri argomenti specifici Eclipse. Così, per aumentare la memoria disponibile, dovete utilizzare:
eclipse -vmargs -Xmx con la valore impostato maggiore di "384M" (384 megabyte - il default).
Apriamo il nostro ambiente di sviluppo e questi, si presenterà con una interfaccia grafica del tutto amichevole e di facile intuizione. Nel riquadro a sinistra, Package Explorer, abbiamo l'elenco di tutte le applicazioni realizzate suddivise e raggruppate singolarmente.

Continua la lettura
415

Connettersi ad un database MySql esterno

Alla nostra destra possiamo gestire la prospettiva di visualizzazione e l'eventuale connessione ad un database MySql esterno. Le prospettive presenti, di default, sono in sostanza due. La prima è la normale Java, dove ci consentirà di sviluppare le nostre applicazioni e l'altra è la Debug. Quest'ultima utilizzata per seguire, step dopo step, l'esecuzione normale del progetto realizzato.

515

Scegliere cosa creare

Cliccando sul menù File e su New, possiamo scegliere cosa desideriamo creare con il nostro eclipse. Possiamo scegliere di creare un nuovo progetto software in Java, singole parti funzionali offerti dalla stessa programmazione ad oggetti o, con l'aggiunta di eventuali estensioni esterne, realizzare applicazioni grafiche.

615

Attenzione al menù Run

Un altro menù su cui focalizzare la nostra attenzione è il Run. Attraverso le funzionalità che racchiude, possiamo scegliere di eseguire la nostra applicazione direttamente in una apposita prospettiva, Java o Debug, Abbiamo, inoltre, la cronologia dei progetti eseguiti in ognuno delle modalità offerte.

715

Le importanti caratteristiche

Una delle caratteristiche più importanti di questo ambiente di sviluppo è legata alla sua personalizzazione, infatti, possiamo installare nuovi moduli funzionali in grado di aumentare la sua esperienza di utilizzo. Per fare questo, clicchiamo sul menù Help e scegliamo Install New Software. Dalla finestra che comparirà possiamo digitare l'indirizzo internet, dove poter prelevare ed installare in modulo richiesto.

815

Personalizzare la visualizzazione delle finestre

Possiamo personalizzare la visualizzazione delle finestre presenti con un lavoro semplice, aggiungendone altre o rimuoverne alcune non utilizzate. Per fare questo, clicchiamo sul menù Window e su Show View. Basterà scegliere cosa visualizzare o meno per personalizzare a nostro piacere l'ambiente di sviluppo.

915

Creare un semplice progetto software

In basso notiamo delle finestre a schede. Queste finestre rappresentano una sorta di messaggeria tra l'utente e gli alert segnalati da eclipse. Troveremo segnalazioni quali i Warning o gli Error presenti nel nostro software o semplicemente l'output testuale della sua esecuzione. Creiamo ora, un semplice progetto software in modo da comprendere i tasti rapidi usati durante la scrittura del sorgente. Questi rappresentano una sorta di manna dal cielo in quanto, mentre programmiamo, la tastiera sarà il nostro unico e solo compagno di viaggio.

1015

Dare un nome al progetto

Per creare un nuovo progetto, clicchiamo sul menù File, New e scegliamo Java Project. Dalla finestra che compare, diamo un nome al progetto in modo che questi verrà identificato all'interno del Package Explorer. Il nome dato, comparirà nel riquadro di sinistra e cliccando sul segno di spunta, saremo in grado di vedere le restanti parti che lo compongono. Nella directory src, ci saranno tutti i sorgenti e i file con estensione Java. Selezioniamo questa directory e premendo il tasto destro del mouse scegliamo di creare una nuova classe.

1115

Scrivere l'intestazione del main

Per lasciare ad eclipse il compito di completare per noi il metodo main, scrivere la sua intestazione, scriviamo main e premiamo da tastiera la combinazione dei tasti CTRL + spazio. Una delle funzioni più richieste è legata all'output video. Scriviamo sysout e premiamo CTRL + spazio, per lasciare che eclipse scriva System. Out. Println (). Al suo interno, scriviamo la scritta Hello World!. Basterà cliccare sull'icona verde play per avviare la nostra classe.

1215

Tasti rapidi utili

Altri tasti rapidi utili sono :

CTRL + D per cancellare una intera riga su cui è posizionato il cursore
CTRL + O per includere package esterni essenziali per usare dati oggetti
CTRL + F per formattare il codice sorgente secondo lo standard di programmazione adottato.
CTRL + SHIFT + 7 per commentare l'intera riga su cui ci troviamo. Queste rappresentano solo una parte dei tasti rapidi utili al programmatore esperto o meno. Esiste, direttamente sul sito internet eclipse. Org, una sezione dedicata alla descrizione e all'uso delle combinazioni di tasti.

1315

Eclipse nel Mac OS X

In Mac OS X, si avvia Eclipse con un doppio clic sull'applicazione Eclipse. Se avete bisogno di passare gli argomenti a Eclipse, si dovrà modificare il file eclipse. Ini all'interno del pacchetto di applicazioni: seleziona l'icona bundle mentre si tiene premuto il tasto Control. Ciò si presenterà con un menu a comparsa. Selezionare "Mostra contenuto pacchetto" nel menu a comparsa. Individuare il file eclipse. Ini nella Contents / MacOS sottocartella e aprirlo con un editor di testo per modificare le opzioni della riga di comando.
Su MacOS X si può solo lanciare un programma di interfaccia utente più di una volta se si dispone di copie separate del programma su disco. Dal momento che Eclipse non può aprire più di un lavoro, questo significa che dovete fare una copia di Eclipse se si desidera aprire più di un area di lavoro, allo stesso tempo (bug 139319). Se è necessario avviare Eclipse dalla riga di comando, è possibile utilizzare il collegamento simbolico "eclissi" nella cartella eclisse di livello superiore. Si riferisce al file eseguibile eclisse all'interno del bundle dell'applicazione e prende gli stessi argomenti "eclipse. Exe" su altre piattaforme. In Mac OS X 10.4 e versioni successive, è possibile notare un rallentamento quando si lavora con un numero significativo di risorse se si consente Spotlight per indicizzare il tuo spazio di lavoro. Per evitare questo, avviare Preferenze di Sistema, selezionare l'icona Spotlight, quindi sulla scheda Privacy, quindi fare clic sul pulsante Aggiungi ("+") e trovare la directory di lavoro nella finestra di dialogo che appare.

1415

Guarda il video

1515

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usate questo ambiente anche per scrivere semplici classi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Come creare il nostro primo programma Java con Eclipse

Eclipse è un ambiente di sviluppo in cui è possibile creare i programmi personalizzati in Java testando, inoltre, il programma per assicurarsi che non ci siano bug di alcun genere. Tale software, è stato ideato e sviluppato da colossi dell'informatica...
Programmazione

Come installare Android su Eclipse

Adorate le applicazioni e siete molto affascinati dai numerosi Store esistenti? In particolare, siete dei fans di "Android" e vi piacerebbe realizzare personalmente le vostre APP?? Prima di cominciare a creare quest'ultime, sarà necessario installare...
Programmazione

Come installare PHP su Eclipse

Eclipse è un ambiente di sviluppo principalmente incentrato sul linguaggio Java. Col tempo, però, è diventato uno dei software di programmazione più utilizzati. Questo perché nelle nuove versioni ha integrato diversi plugin e funzionalità che permettono...
Programmazione

Appunti di programmazione per Android

È proprio vero, oggi i cellulari sono dei veri e propri computer, ricchi di funzioni differenti. Alcuni sono realizzati con tecnologie avanzatissime e dispongono di un sistema operativo (programmi che mediano fra le applicazioni e il software) e di applicazioni...
Programmazione

Principali IDE per pogrammare

In questa guida verranno presentati le Principali IDE per programmare le loro caratteristiche salienti. Prima di tutto definiamo che cos'è un IDE: non è nient'altro che un ambiente di sviluppo integrato, ovvero un software che aiuta gli sviluppatori...
Linux

Come configurare un ambiente di sviluppo per Android su Ubuntu

Nella seguente guida spiegheremo come configurare su Ubuntu un completo ambiente di sviluppo per applicazioni "Android" semplicemente utilizzando gli strumenti messi a disposizione gratuitamente da "Google". In pochi minuti attraverso dei semplici passi...
Programmazione

Come programmare un algoritmo in Java

Come programmare un algoritmo? Ebbene, inizialmente bisogna stabilire cosa si intende con questa dicitura. Infatti, si può programmare un algoritmo tramite la sua vera e propria creazione. Oppure lo si può studiare, come previsto in specifici corsi...
Programmazione

Come mostrare a video un messaggio in Java

Il linguaggio di programmazione Java viene utilizzato in parecchi ambiti. Basti pensare alle applicazioni web che sfruttano intere architetture e database scritti totalmente in Java oppure a programmi che richiedono la connessione al proprio PC. Saper...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.