I comandi principali del Terminale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I sistemi operativi sono dei particolarissimi software in grado di mettere in comunicazione l'hardware del computer con l'utente. Esistono vari tipi di sistemi operativo e sicuramente il più diffuso ed utilizzato è Windows prodotto dalla Microsoft. Se però vogliamo provare qualcosa di diverso potremo installare una delle moltissime distribuzioni di Linux, che spesso risultano molto più performanti e rendono il computer più veloce e stabile. Se siamo alle prime armi con questo tipo di sistemi operativi, potremo cercare su internet delle guide che ci illustrino passo dopo passo come eseguire le operazioni di nostro interesse. In questo modo potremo imparare molto facilmente ad utilizzare questo sistema operativo. Nei passi successivi, in particolare, vedremo quali sono i comandi principali da utilizzare sul Terminale.

25

Occorrente

  • Ambiente operativo Linux ( Es. Ubuntu )
35

Apertura Shell

Iniziamo con l'apertura di una Shell (Terminale) solitamente presente nel menù Applicazioni>Accessori di una qualsiasi distribuzione Linux. Si tratta di una Shell grafica che è generalmente la più utilizzata. Dopo aver eseguito le operazioni precedenti, sullo schermo avremo una BASH, acronimo di Bourne Again Shell, cioè la struttura predefinita e semplice di ogni shell Linux.

45

Comandi principali

Vediamo ora una serie di comandi che potremo utilizzare all'interno del nostro terminale per interagire con il nostro sistema operativo:

- man [comando]: avremo a disposizione per ogni comando inserito il suo manuale es. Man cd

- ls: in una determinata directory, lanciando questo comando, avremo come risultato la lista completa dei file contenuti.

Opzioni: -l: avremo una lista dettagliata con dimensione, data ed estensione;
-a: equivalente all'attrib del dos ci mostrerà anche i file nascosti.

- cd [nomecartella]: Change directory: ci permetterà di muoverci attraverso le varie directory della root.

Opzioni: cd ~: ci porta nella home dell'utente;
cd ..: sale di una direcory;
cd -: va nella directory usata in precedenza;

- mkdir [nomecartella]: make directory, crea una dir.

- mv [fileorigine] [filedestinazione]: potremo utilizzare questo comando per spostare cartella da una destinazione ad un'altra.

- cp [fileorigine] [filedestinazione]: utilizzato per copiare file.

Opzioni: -r utilizzato per copiare cartelle. Potremo usare * per omettere il nome file (es. Cp *. Pdf /xxx/ copierete tutti i file Acrobat in una cartella specifica).

Continua la lettura
55

Consigli utili

A questo punto non ci resta che provare subito ad utilizzare il terminale presente su una qualsiasi distribuzione Linux, semplicemente seguendo tutte le indicazioni riportate in precedenza. All'inizio queste operazioni potrebbero risultare abbastanza complicate e avremo bisogno di consultare sempre la guida per individuare il comando di nostro interesse, ma con un po' di pratica riuscire ad imparare a memoria i vari comandi ed utilizzare il terminale in maniera molto rapida e semplice.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Linux

Come usare i programmi di windows su linux ubuntu

Un buon motivo per passare a Linux Ubuntu è la possibilità di usare i programmi di Windows, grazie al progetto WineHQ.Destinato ai sistemi Unix-like, Wine è in grado di eseguire applicativi sviluppati in ambiente Windows su macchine con sistemi operativi...
Linux

Come aggiungere e gestire le estensioni di gnome shell su fedora 16

In questa bella guida abbiamo deciso di trattare un argomento alquanto interessante ed anche molto attuale, in particolare per tutti coloro i quali sono interessati alla tecnologia e non solo. Nello specifico cercheremo di imparare insieme a loro come...
Linux

Come installare un hard disk in Linux

Linux nasce nel 1991 grazie allo studente finlandese Linus Torvalds, un appassionato di informatica che insoddisfatto dal sistema Minix, famoso ai tempi, decise di creare un nuovo sistema operativo dal nome Linux. Oggi Linux ha una sua buona fascia di...
Linux

Come installare i file tar.gz su Ubuntu

I sistemi operativi, sono dei particolarissimi software che ci permettono di utilizzare facilmente, mediante delle interfacce grafiche i computer. Questi programmi traducono le intenzioni degli utenti, in istruzioni per il computer, in questo modo per...
Linux

Come installare un'interfaccia grafica su Linux Ubuntu

Linux è un ottimo sistema operativo che offre molte opportunità di personalizzazione e, con un minimo di conoscenza, è possibile modificare vari aspetti del computer. Per massimizzare il risultato è però necessario installare un'interfaccia come...
Linux

Come usare la Suite Putty

Oltre al più comune sistema operativo Windows, ne esistono sul mercato altri che sono più o meno intuitivi. Uno di essi è Linux e dispone di una licenza che ne consente il libero utilizzo da parte di chiunque. I sistemi operativi funzionano anche grazie...
Programmazione

Come installare Google Earth versione 6.2 su Ubuntu 11.10

Come voi lettori e lettrici sicuramente ben saprete, durante gli ultimi anni l'azienda americana leader di internet, Google, ha portato avanti due grandi progetti mirati alla catalogazione e scoperta geografica del nostro mondo. Google Earth genera immagini...
Linux

Come avere cartelle condivise tra windows e linux con virtualbox

Dopo aver installato una macchina virtuale, è possibile scambiare dati e file tra la macchina originale e la macchina virtuale. Per fare ciò, è necessario creare delle cartelle condivise, con un procedimento piuttosto semplice, ma che richiede alcuni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.