La quotatura di un disegno con Autocad

Difficoltà: media
La quotatura di un disegno con Autocad
google.it
16

Introduzione

La quotatura di un disegno con Autocad:
Prima di entrare nello specifico e addentrarci nelle caratteristiche del programma, e delle quotatura di un disegno, iniziamo col dare una spiegazione delle principali potenzialità di questo software. L‘utilizzo maggiore di questo applicativo lo si trova in ambito ingegneristico, meccanico o architettonico, in quanto a differenza della realizzazione di grafici di tipo Bitmatp, il documento prodotto è di tipo vettoriale, poiché le entità grafiche sono definite come oggetti. Per assegnare delle quote ad un disegno esistono diverse tipologie di dimensioni da utilizzare in base che cosa vogliamo quotare. Dobbiamo inoltre impostare almeno uno stile di quota, per definire le caratteristiche di visualizzazione e di misurazione, delle quote che inseriremo nel disegno.
Queste caratteristiche possono variare in base al fattore di scala con cui stamperemo il disegno, in modo da essere dimensionate correttamente, oppure anche in base all’unità di misura che vogliamo rappresentare con le quote.

26

Per poter quotare un disegno, le difficoltà non derivano tanto, dalla conoscenza dei vari tasti da dover attivare e utilizzare, in realtà quelli che vengono usati maggiormente sono quattro o cinque; quanto invece dalla molteplicità dei parametri, che sono atti a poter modificare definitivamente l’aspetto finale. Facciamo un esempio pratico per capire meglio:
Vediamo nell’immagine seguente due quadrati quotati, il primo di 3x3 unità, il secondo di 30x30 unità. Se li stampassimo insieme in scala 1:1 otterremmo che il primo risulta 3mm x 3 mm ed il secondo 30mm x 30mm. La dimensione del testo e delle frecce delle quote possono andare bene cosi come sono.

36

Un set intero di determinate impostazioni viene definito definite “stile”, e ognuna delle impostazioni sarà capace di dare un aspetto diverso al vostro disegno, a secondo delle vostre necessità e del vostro gusto. Come in tutti i software grafici, esiste uno stile di default, ovvero uno stile iniziale di base, “standard”. Il consiglio è sicuramente quello di applicare un solo stile per grafico, perché già l’utilizzo perfetto di uno solo è abbastanza complicato, avendo una grande quantità di variabili e impostazioni.

46

Guarda il video

56

Font True Type ad esempio come l’Arial, in questo caso ad esempio le quote saranno leggibili fino ad un’altezza di unmillimetro. Non sarà necessario cambiarne il colore, anzi potrà confonderviancora di più le idee. Le dimensioni di ogni testo possono variare da 0.15 a0.25 un buon compromesso sarà l’utilizzo di 0.18. Dimltfac, ci aiuterà invece, nel caso in cuiil nostro disegno sarà stato realizzato in metri, e vorremmo invece che lemisure siano espresse in centimetri. Per le varie quotature usufruiremo delcomando Dimlinear.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti