Linguaggio C: Le basi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un programma viene prima scritto in codice sorgente (in questo caso il C). Per fare questo basterà utilizzare un semplice editor di testo, come "textpad" o, per chi usa Ubuntu "gedit". Il Linguaggio C permette un'iterazione con l'utente, permette di salvare dati in variabili o array, creare flussi di dati utilizzando controlli di flusso, funzioni, fare operazioni di Input / Output. Il C inoltre è il linguaggio migliore dal quale partire per conoscere molti altri linguaggi, poiché è molto più semplice ed intuitivo. Il linguaggio C è un linguaggio di programmazione molto utile e molto conosciuto. Permette di creare semplici programmi, ma è anche la base del Sistema Operativo Unix (la base del famoso Ubuntu).

26

Occorrente

  • Text Editor (gedit, textpad)
36

Il linguaggio

STRUTTURA PROGRAMMA IN C. Il linguaggio C solitamente ha un codice sorgente principale (main) e funzioni o codici sorgenti ad esso associati.
Il main ha questa struttura:

#include package
Funzioni {
istruzioni ...
}

void main () {
corpo del main
}

Il package è una collezione di funzioni, di cui si può far uso se si scrive il nome del file (di solito file. H)

IL PRIMO PROGRAMMA C
Il primo programma C più semplice è il famoso "Hello World", e ha tale struttura:

#include
void main () {
printf ("Hello World\n");
}

#include è una direttiva del preprocessore che permette di includere il file stdio. H nel quale sono definite alcune funzioni utili, per i comandi di input/output
print ("Hello World") è un'importante funzione che permette di "stampare a video" la scritta, comprese le eventuali variabili presenti all'interno. Il \n indica semplicemente di andare a capo.

Per eseguirlo (premetto che io per programmare uso solo Ubuntu):
1. Copiate queste righe in un text editor;
2. Salvate il file con il nome Hello. C;
3. Aprite un terminale di Ubuntu;
4. Scrivete, nella cartella del file: gcc -c Hello. C e date invio;
5. Scrivete gcc -o Hello Hello. C
6. Per eseguirlo scrivete ./Hello e date invio (vi comparirà nel terminale la scritta "Hello World";.

46

Le funzioni

Le funzioni sono utili per accorciare il codice, renderlo più semplice e poter riutilizzare le stesse funzioni anche in altri programmi. Le funzioni possono essere void, ossia non avere un valore di ritorno (non danno nessun risultato nel main, ma calcolano semplicemente, eseguono le istruzioni e al termine viene eseguito il main come nulla fosse).
Si dichiarano in questo modo:

void nomeFunzione (tipoParametro1 nomeParametro1, ..., tipoParametroN nomeParametroN){
istruzioni...
}

La lista dei parametri in input, cioè ciò che la funzione deve chiedere dal main quando la funzione viene richiamata, può essere vuota, ma deve contenere almeno ()
Per essere utilizzate le funzioni devono essere richiamate nel main.

Ad esempio: scrivere una funzione che stampa a video la frase "Ciao sono una funzione", utilizzando una funzione

#include
#include

StampaCiao (){
printf ("Ciao sono una funzione");
}

void main () {
StampaCiao ();
}

Esistono poi anche le funzioni che possono ritornare un valore. In questo caso non saranno void, ma verranno dichiarate con il tipo della variabile ritornata.
Si scrive:

tipo nomeFunzione (tipoParametro1 nomeParametro1, ..., tipoParametroN nomeParametroN);

Anche in questo caso la lista dei parametri può essere vuota, ma deve esserci almeno ().

Ad esempio: creare una funzione che dato in input n, calcola il quadrato del numero stesso e lo ritorna al main. Si ricorda che il quadrato, per esempio, di 2 è 4, di 3 è 9.

#include
#include

int CalcolaQuadrato (int m){
int quadrato = m * m;
return quadrato;
}

void main () {
int numero, quadrato;
printf ("Digitare un numero:\n");
scanf ("%d", &numero);

//Assegnazione che memorizza il numero ritornato dalla funzione
quadrato = CalcolaQuadrato (numero);
printf ("Il numero %d al quadrato da come risultato %d", numero, quadrato);
}.

Continua la lettura
56

Le variabili

Le variabili in C permettono di salvare i dati in memoria, per averle disponibili in seguito. Sono come delle "scatole" nelle quali si possono inserire dati di qualsiasi genere, dalle parole ai numeri.
I principali tipi di dato in C sono: int (un numero intero), float (per i numeri con la virgola), char (per indicare un carattere). Le stringhe di più lettere sono un tipo "speciale" in quanto sono array di caratteri (si indicano con char [ ]). Per indicare una variabile si scrive: tipo nome = inizializzazione (la parte dell'inizializzazione può anche mancare).

Spesso è utile nei programmi aggiungere qualche riga di commento del codice, che non verrà eseguito. Un commento si scrive con /commento/ o con /* commento */

Ad esempio:
int numero = 3; //Questo è un commento, non viene eseguito
float num; /*Anche questo è un commento*/

Per far in modo che un utente immetta un dato all'interno del programma si utilizza la funzione
scanf ("%valore", &variabile);

Dove valore può essere: d per gli interi, f per float e c per caratteri.
variabile invece è il nome della variabile nella quale memorizzare il valore.

Ad esempio: scrivere un programma che legga un dato da tastiera e lo stampi a video

#include
#include

void main () {
int n;
printf ("Digitare un numero:\n");
scanf ("%d", &n);
printf ("Il numero digitato corrisponde a: %d", n);

}.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La conoscenza del C, apre le porte per quasi tutti i linguaggi di programmazione, in quanto la struttura base (anche del Java) è più o meno sempre similare

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Come creare il nostro primo programma Java con Eclipse

Eclipse è un ambiente di sviluppo in cui è possibile creare i programmi personalizzati in Java testando, inoltre, il programma per assicurarsi che non ci siano bug di alcun genere. Tale software, è stato ideato e sviluppato da colossi dell'informatica...
Windows

Imparare ad utilizzare Visual C++

Il linguaggio C nasce negli anni settanta come linguaggio di sviluppo e da allora ha subito diverse modifiche ed evoluzioni, tra cui il C++ (si legge “C plus plus” o “c più più”).Vediamo alcune caratteristiche basilari. Innanzitutto è un linguaggio...
Programmazione

Come scrivere una funzione in C++

Il linguaggio C++ rappresenta tutta quella serie di linguaggi di “nuova generazione” (altri famosi sono java e C# tanto per citarne alcuni) comunemente chiamati “linguaggi object oriented”, ovvero orientati agli oggetti.Senza scendere troppo...
Programmazione

Come Scrivere Su Schermo In Linguaggio C

Il linguaggio C è un linguaggio di programmazione classificabile come 'general purpose', nel senso che non è specifico per applicazioni particolari (gestionali, scientifiche, ludiche, ecc.), ma risulta adatto per la maggior parte delle esigenze informatiche....
Programmazione

Realizzare una semplice finestra grafica in Java

Java è un linguaggio di programmazione interamente dedicato agli oggetti ed offre costrutti utili, semplici e intuitivi per gestire ed implementare la totalità dei compiti che un programmatore desidera. La guida di oggi vuole mostrare come realizzare...
Windows

Come creare un'interfaccia grafica in NetBeans

In tale guida verrà descritto come creare un'interfaccia grafica in NetBeans sfruttando un comodo editor Drag & Drop messo a disposizione dal programma. Il linguaggio che verrà utilizzato sarà java e, grazie all'utilizzo dell'editor, sarà possibile...
Programmazione

Come creare un semplice programma in Java

Con la diffusione del computer anche i linguaggi di programmazione si sono dovuti evolvere. Nel corso degli anni i linguaggi di programmazione sono diventati più snelli, eleganti e soprattutto facili da usare. Questo ha concesso ad una parte sempre maggiore...
Windows

Come utilizzare gli args su NetBeans

Per chi non lo conoscesse, NetBeans è uno strumento gratuito, open source e, non ha restrizioni riguardanti l'uso. Tanti utenti lo utilizzano per scrivere, compilare ed eseguire il deploy e il deburg di vari software. Il progetto per richiamare un nostro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.