10 cose da sapere su macOS High Sierra

Tramite: O2O
Difficoltà: media
112

Introduzione

Annunciato durante l'Apple WWDC del Giugno 2017 ed uscito ufficialmente il 25 Settembre dello stesso anno, macOS 10.13 High Sierra è la quattordicesima versione del sistema operativo Apple per PC e laptop Macintosh. High Sierra non rappresenta certo un aggiornamento rivoluzionario per l'utente medio, almeno in apparenza, dato che la maggior parte dei miglioramenti che apporta riguardano il lato tecnico e prestazionale della macchina. Proprio per questo motivo, vi presentiamo 10 cose da sapere sul nuovo macOS.

212

Mac compatibili

L'azienda come sempre cerca di coinvolgere quanti più modelli possibile nell'aggiornamento al nuovo sistema operativo, ma è bene sapere che per motivi tecnici saranno esclusi tutti i MacBook e gli iMac precedenti al 2009, e tutti i MacBook Air, i MacBook Pro, i Mac mini ed i Mac Pro precedenti al 2010.

312

Aggiornamento gratuito

Come accaduto per le varie versioni susseguitesi negli ultimi 4 anni, anche per High Sierra l'azienda americana ha deciso di rendere l'aggiornamento al sistema operativo completamente gratuito, il quale potrà essere scaricato direttamente dal Mac App Store e avrà un peso di circa 5GB. Per effettuare l'aggiornamento gratuitamente è tuttavia necessario disporre della versione OS X 10.8 Mountain Lion o superiore.

Continua la lettura
412

Requisiti di sistema

Come anticipato, l'aggiornamento si può installare su macchine che dispongono di almeno OS X 10.8, e da scaricare pesa circa 5GB. Tuttavia, per effettuare l'installazione del nuovo sistema operativo, sono necessari almeno 15GB di spazio libero. Per quanto riguarda la RAM invece High Sierra ha bisogno di almeno 2GB di RAM, ma è un requisito minimo che genera diversi problemi di prestazioni, ed è quindi consigliabile disporre di 4GB di RAM perché la macchina funzioni a dovere, meglio ancora se si ha la possibilità di portare la memoria ad 8GB.

512

Novità dell'app Foto

Molte delle app integrate in macOS High Sierra presentano alcune piccole novità, incluse Safari e Note, ma sono minime e per la maggior parte trascurabili. Conviene però spendere due parole per Foto, la quale ha invece subito una revisione completa: decine di nuove funzioni ed effetti applicabili alle foto, migliorie per il riconoscimento di soggetti ed ambientazioni, nuova organizzazione delle foto inclusa la catalogazione automatica, integrazione con le più famose app di fotoritocco, novità per Live Photos e tanto altro.

612

Il comando Blocca schermo

Con macOS viene introdotto un nuovo comando che semplificherà la vita a molti: il Blocca schermo. Questa nuova funzione può essere attivata direttamente dal menu principale di sistema, o attraverso la scorciatoia ⌃⌘Q, e consentirà il blocco dello schermo senza più dover eseguire il log out dell'utente, lasciando quindi attivi tutti i processi in background.

712

Touch Bar

Grazie all'aggiornamento ad High Sierra, viene anche data la possibilità alla Touch Bar dei MacBook Pro di modificare la luminosità degli schermi esterni collegati al laptop. Lo slider della luminosità del portatile sarà dunque affiancato da uno o più slider in base agli schermi esterni connessi, i quali saranno indicati da un'icona differente.

812

Nuove API Metal 2

L'introduzione delle nuove API Metal 2 permetteranno ai videogiochi e ad altre app di sfruttare al meglio il sistema Mac in uso, con un ragguardevole guadagno in prestazioni e resa grafica, ed inizia anche il supporto per la Virtual Reality su macOS. Parte delle API Metal 2 è anche il CoreML, una tecnologia di machine learning indirizzata ad app come Siri o di scansione di ogni genere, come lettura di testi, riconoscimento di oggetti e simili.

912

Codifica e decodifica HEVC

Sui Mac con architettura Intel Skylake o successiva e AMD Radeon 400 Graphics o successiva, macOS High Sierra offrirà il supporto nativo per la codifica e decodifica di video ad alta efficienza HEVC, nonché del formato immagine HEIF. In questo modo sarà possibile renderizzare video in formato H.265 con una compressione superiore anche del 40% rispetto al formato H.264, garantendo allo stesso tempo il supporto per streaming video di qualità notevolmente maggiore.

1012

Supporto per eGPU

Novità piuttosto discussa è il supporto per le schede video esterne, dette eGPU, collegabili al proprio Mac attraverso l'interfaccia Thunderbolt 3 e che saranno in commercio a cominciare dalla primavera del 2018. Tali schede permetteranno rendering hardware più veloci per i video, e naturalmente consentiranno anche alle macchine più vecchie di far girare al meglio i videogiochi di ultima generazione.

1112

Compatibilità con SSD NVMe

Apple con High Sierra ha notevolmente ampliato la compatibilità verso le memorie di archiviazione SSD con interfaccia NVMe, grazie ad un supporto nativo per la maggior parte dei controller delle unità NVMe. Fino alla versione precedente, infatti, macOS offriva un supporto estremamente limitato nei confronti di questa interfaccia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mac

10 consigli per sfruttare al massimo MacOs High Sierra

MacOs High Sierra è il nuovo sistema operativo di Apple. MacOs High Sierra offre una serie di miglioramenti. È più stabile e veloce il sistema operativo, soprattutto per i pc meno recenti. L’installazione è possibile farla direttamente dall’App...
Mac

Tutte le nuove funzioni di MacOS High Sierra

MacOS si è sempre distinto da Windows per via della sua professionalità. I prodotti con sistema operativo MacOS sono sempre stati associati alla professionalità del loro utilizzo. Anche se a livello hardware non riescono a competere con altre marche...
Mac

Come aggiornare correttamente il vostro Mac ad High Sierra

Date il benvenuto al macOS 10.13 High Sierra, il nuovo sistema operativo per desktop e portatili Mac che vi offre alcune straordinarie rifiniture sotto il cofano. Se vi aspettavate delle grandi revisioni, è probabile che rimarrete delusi a una prima...
Mac

Come aggiornare il MacHughHigh Sierra

La mela ha rilasciato il nuovo aggiornameto software macOSi High Sierra per dispositiviMac. In questa breve guida vi mostrerò come controllare se il vostro dispositivo supporta il nuovo aggiornamento, se possiede i requisiti hardware necessari e come...
Mac

Come inserire nuovi tipi di font nella libreria del Mac

Lo scorso 23 gennaio 2018 Apple ha reso disponibile sul Mac App Store un nuovo aggiornamento del sistema operativo macOS High Sierra. La versione 10.13.3 non ha apportato molti cambiamenti sostanziali ma ha aggiustato errori, corretto bug e migliorato...
Mac

Come velocizzare Mac OS X liberandolo dalla Cache inutile

Al giorno d'oggi il computer è uno strumento di cui non si può proprio fare a meno. Esso viene impiegato per le attività più disparate e si utilizza praticamente tutti i giorni, anche per molte ore. Talvolta può capitare che il nostro PC risulti...
Mac

Come formattare una pen drive su Mac OS X

Formattare una pen drive è un'operazione piuttosto semplice. Ogni sistema operativo ha però le sue procedure ed anche quando si è alle prese con Mac OS X risulta tutto molto intuitivo e veloce. Se non avete mai avuto a che fare con questo sistema di...
Mac

Come usare WINE su Mac OS X

Mac os x è il sistema operativo utilizzato soltanto dai famosi computer MAC realizzati dalla Apple. Quindi questo particolare sistema operativo è molto differente dal sistema Windows realizzato dalla Microsoft ed istallato sulla maggior parte dei computer...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.