5 motivi per non mettere online le foto dei bambini

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'uso dei social network è ormai pratica quotidiana per ognuno di noi. È il nostro spazio personale virtuale, una "finestra" sul mondo esterno attraverso internet. Grazie ai social network possiamo costantemente restare in contatto con gli amici e i conoscenti. Infatti è possibile creare la propria cerchia di contatti fidati, coi quali condividere ogni post. Questo senso di sicurezza può portarci, però, ad abbassare la guardia. Mantenere alta la privacy è sempre un ottimo consiglio, specialmente se si hanno bambini. Condividere le loro foto, per esempio, costituisce un rischio. Scopriamo insieme 5 motivi per non mettere online le foto dei nostri bambini.

27

Attirare malintenzionati

Quando si naviga online è facile accettare richieste d'amicizia da perfetti sconosciuti. Magari abbiamo interessi comuni, ascoltiamo la stessa musica o vediamo gli stessi film. Questo ci porta spesso a restare in contatto con persone di cui non sappiamo nulla. Dietro tali contatti potrebbe celarsi un malintenzionato. Le foto dei nostri bambini potrebbero fornirgli indizi su di loro (luoghi, orari scolastici ecc).

37

Lasciare tracce contro la nostra volontà

Le foto dei bambini, come tutti gli altri dati, potrebbero lasciare delle tracce. Anche dopo la rimozione è possibile risalire a dati e fonti originali. Inoltre non si può essere certi al 100% dell'uso che il network farà delle foto. Per questo è meglio non mettere foto di bambini online.

Continua la lettura
47

Richiamare l'attenzione dei pedofili

Non possiamo sapere chi si aggira tra i social network online. Qualche squilibrato con tendenze pedofile potrebbe mettere gli occhi sulle foto dei bambini. Tra i perversi interessi di tali soggetti vi è quello di modificare parzialmente le immagini. Il tutto per rivenderle a portali pedopornografici. È un rischio remoto per chi è prudente, ma comunque sempre presente.

57

Esporre alcune categorie deboli a seri rischi

Molti bambini in affido/adozione hanno alle spalle anni di abusi da parte delle famiglie originarie. I network online mettono in contatto tutto il mondo. Tramite i social le famiglie originarie potrebbero reperire informazioni su questi bambini. Evitiamo dunque la condivisione delle loro foto, se questo è il nostro caso.

67

Violare la sensibilità e il pudore dei bambini stessi

Quando i bambini sono piccoli non ci poniamo il problema della loro opinione. Non sentiamo il bisogno della loro approvazione per condividere delle foto. Tutte le scelte a loro relative spettano a noi. Ma quando saranno grandi potrebbero non gradire la nostra scelta sulle loro foto. Potrebbero provare imbarazzo o considerare il gesto irresponsabile per un genitore. Questo dubbio dovrebbe bastare per non mettere foto di bambini online.

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

5 motivi per fare una lista nozze online

In occasione dei festeggiamenti per le nozze, una giovane coppia di sposi deve spesso fare i conti con una lunga serie di impegni importanti: per celebrare un matrimonio ed organizzare una festa allegra ed impeccabile, infatti, è necessario prendere...
Internet

Come migliorare una foto online gratis con Perfect365

Avete tanti primi piani che potrebbero essere davvero molto belli, ma quel giorno non eravate truccate o non c'era la luce giusta? Non ne capite molto di grafica e cercate un programma facile ed intuitivo per "truccare" delle foto e renderle davvero attraenti?...
Internet

5 motivi per cui fare la lista online di matrimonio

Sono passati da anni i tempi in cui i parenti e gli amici invitati ad un matrimonio iniziavano una carovana di regali interminabili nei mesi precedenti al grande evento atteso; adesso, da circa qualche anno, gli sposi hanno preferito un modo più semplice...
Internet

Come organizzare le foto presenti in Google Foto

Se sei una persona amante della fotografia e scatti sempre tante foto dal tuo smartphone avrai sicuramente il problema di avere la memoria del tuo dispositivo sempre piena. Sarai quindi costretto a fare il backup manualmente sul tuo computer o a trasferire...
Internet

Come creare collage di foto utilizzando le foto di Facebook e Twitter

Le fotografie sono sempre un buon modo per catturare i momenti più importanti della nostra vita. Ci ricordano sempre qualcosa, nel bene o nel male, e per questo motivo le custodiamo gelosamente in formato digitale e cartaceo. Attualmente, abbiamo la...
Internet

Come creare una fototessera online

Avete bisogno urgentemente di una fototessera per un documento oppure vi occorre una foto da allegare a una documentazione e non avete tempo per recarvi dal fotografo? Niente paura, non tutto è perduto. Seguendo questa guida, sarete in grado di realizzare...
Internet

Come caricare gratuitamente foto su Ebay

eBay come tutti sapete, è il sito di aste online dove potete compare o vendere tutto ciò che volete. Per chi non lo sapesse, la vendita può avvenire in diversi modi: asta, compralo subito, contatto diretto o proposta d'acquisto. Nel caso vogliate utilizzare...
Internet

Come creare foto e sfondi personalizzati con Pizap

Se siamo amanti della tecnologia e ci piace realizzare delle foto particolari e personalizzate, possiamo trovare delle applicazioni molto utili che possono agevolarci nella nostra passione. In particolare possiamo utilizzare un sito molto divertente che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.