Come aggiungere e modificare gli intervalli di tempo alle diapositive con Powerpoint

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Per potersi assicurare che la presentazione non sia eccessivamente lunga oppure troppo veloce, potrete utilizzare le funzionalità del software "Powerpoint 2007" (appartenente al pacchetto Office 2007) relative agli intervalli di tempo: specificatamente, avrete la possibilità di impostare quest'ultimi tra le varie diapositive, di crearli mediante la prova e di modificarli. Nella seguente semplice e rapida guida che vi andrò ad enunciare immediatamente nei passaggi successivi, vi spiegherò molto brevemente, ma comunque dettagliatamente, come bisogna aggiungere e modificare gli intervalli di tempo alle diapositive, con il programma informatico "Microsoft Office PowerPoint 2007".

26

Occorrente

  • Personal Computer (PC)
  • Pacchetto Office 2007, con "PowerPoint 2007"
36

Innanzitutto, per impostare effettivamente gli intervalli di tempo tra le diapositive, le semplici operazioni iniziali che dovrete compiere sono le seguenti: cliccare sulle diapositive per le quali desiderate impostare degli intervalli temporali; premere sulla scheda denominata "Animazioni" e, nell'elenco delle voci che si aprirà, selezionare la casella di controllo "Automaticamente"; immettere il tempo in secondi, prima che la presentazione avanzi meccanicamente alla diapositiva successiva e dopo aver visualizzato quest'ultima completamente; fare clic sul pulsante "Applica a tutte", allo scopo di applicare le impostazioni scelte a tutte le diapositive.

46

Per poter creare degli intervalli di tempo tramite la prova, dovrete cliccare sulla scheda chiamata "Presentazione" e poi premere sul pulsante "Prova intervalli". Durante la presentazione, fate clic oppure premete "Invio", per passare alla transizione o alla diapositiva successiva. Terminato ciò, scegliete la voce "Si", allo scopo di accettare gli intervalli temporali. Dopodichè,
per verificare gli intervalli di tempo, avviate la presentazione ed annotate i casi in cui le diapositive avanzano troppo velocemente oppure troppo lentamente.

Continua la lettura
56

Arrivati a questo preciso momento, potrete finalmente verificare ed eventualmente modificare i singoli intervalli temporali in "Visualizzazione sequenza diapositive". Per il cambiamento degli intervalli di tempo, dovrete cliccare prima sul pulsante "Sequenza diapositive" e poi sulle diapositive su cui desiderate cambiarli. Infine, premete sulla scheda "Animazioni", immettete un nuovo valore nella casella dei secondi e selezionare il tasto "Invio" o fare clic in un punto qualsiasi della presentazione, per salvare il nuovo intervallo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come inserire i numeri delle diapositive con Powerpoint 2007

Creare presentazioni interessanti e soprattutto accattivante per grafica e illustrazioni utilizzate è davvero molto importante. Eseguire infatti una presentazione molto ricca e curata è il primo passo verso un successo assicurato sul lavoro o nello...
Windows

Come aggiungere annotazioni a una presentazione di Powerpoint 2007

A tutti sarà capitato di dover impostare una presentazione su un argomento, sia nell'ambito scolastico che in quello lavorativo. Un programma che può aiutarci in quest'impresa è Powerpoint, forse il più usato in questo campo. L'uso di questo software...
Windows

Come impostare la durata dell'audio in Powerpoint

Capita molto spesso che in una presentazione Powerpoint sia opportuno, oppure addirittura necessario, impostare un effetto sonoro o una musica di sottofondo affinché venga enfatizzato l'avvicendarsi delle slides. Ecco che il software allega allora automaticamente...
Windows

Come creare una Timeline con PowerPoint 2010

Timeline è un progetto di PowerPoint che ti permette di illustrare eventi. È possibile creare linee temporali da poter condividere anche con gli altri utenti. Si può animare il tutto con foto, slides e anche musica. Solitamente quando creiamo delle...
Windows

Come creare un album fotografico con Powerpoint

Di solito, le fotografie scattate in occasione di una particolare ricorrenza (che si tratti di una cerimonia o di una serata tra amici) vengono raccolte in uno o più album per essere conservate e riviste quando si vuole. A livello digitale, si può creare...
Windows

Come inserire una tabella excel in una presentazione powerpoint

Excel come PowerPoint appartengono al pacchetto Microsoft Office. Le applicazioni sono molto utili. Excel è ideale per la produzione ed la gestione dei fogli elettronici. Viene utilizzato per effettuare calcoli e statistiche, con grafici e tabelle. Con...
Windows

Come creare un ipertesto con Powerpoint

Un ipertesto è una raccolta di foto che ci può dare la possibilità di portare una serie di fotografie in un unico file con la possibilità di farle scorrere con una serie di effetti ed animazioni che si impostano direttamente dal programma oppure andare...
Windows

Come creare un grafico a torta con Powerpoint

Il grafico a torta è un particolare tipo di diagramma che permette di evidenziare in un modo di facile lettura ed anche esteticamente molto piacevole i dati di una determinata ricerca statistica: ogni "fetta" della torta ha una dimensione proporzionale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.