Come Aggiungere Un Effetto Cubismo Alle Immagini Con Gimp

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il Cubismo continua ad affascinare l'arte contemporanea come in passato. Oggi la tecnologia offre a tutti la possibilità di sentirsi pittori in senso virtuale. Le opportunità sono varie, creare un effetto simile a un quadro di questo genere, manipolando gli oggetti e le persone, ritoccando orecchie, occhi e altre parti del viso. Leggiamo come aggiungere un effetto cubismo alle immagini con Gimp.

26

Occorrente

  • Software Gimp.
  • Una foto da modificare.
36

È un editor gratuito, l'alternativa al celebre Photoshop. Il programma è scaricabile, collegandosi direttamente al sito ufficiale. Clicchiamo due volte su "next", di seguito su "install now" e "finish". Il sistema si avvia lentamente. Per l'inserimento sulla foto scelta, andiamo sul menù apposito e premiamo"filtri" per togliere le imperfezioni. Attraverso la selezione di "colori", regoliamo la luce e il contrasto. A questo punto facciamo clic su "cubismo", diamo alla selezione un effetto simile alle opere, dell'artista spagnolo, fondatore del movimento. Con "distorsione" ed altri filtri, sono realizzabili componenti più o meno reali.

46

Il filtro "cubismo" scompone la figura in quadrati piccoli, tipo mattonelle. Grazie ad un'apposita funzione, il sistema passa dalla singola finestra alla modalità multipla. La visualizzazione rimane anche dopo il riavvio, si ritorna al livello precedente solo deselezionando la finestra singola. È possibile affiancare la finestra di dialogo su colonne diverse. In questo modo è agevolato l'utente che lavora contemporaneamente con più monitor. È utile l'acquisto di un manuale che, passo dopo passo, insegni l'uso corretto.

Continua la lettura
56

Nel tempo il programma ha migliorato gli strumenti esistenti. Su un indicatore di progressione a torta, è mostrata la percentuale dell'applicazione di un effetto, sulla foto. Finito il lavoro, si salva con il formato xcf nella sezione "menù file". Tuttavia permette il salvataggio in una varietà di formati. La richiesta di salvare in un formato che perderà delle informazioni, è segnalata dal sistema, prima dell'esecuzione chiede se si vuole "esportare". Gimp ritaglia e ridimensiona con semplicità; facile da usare è compatibile con pdf, psd, e jpg. Per l'approfondimento di questa informazione, effettuiamo una ricerca. L'interfaccia è personalizzabile, segue e si adatta alle esigenze dell'utente. Molti preferiscono l'uso di Photoshop, i gusti non sono mai uguali. Gimp come ogni avvenimento dell'epoca moderna, affronta la competizione migliorando le sue capacità con l'uscita delle nuove edizioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

come applicare l'effetto contorni alle immagini con Gimp

Cercate un modo per rendere originali le vostre immagini o fotografie presenti nel vostro personal computer? Allora questa guida farà al caso vostro!! Adesso potrete mettere in evidenzia i contorni delle vostre foto, in contrasto con lo sfondo, per creare...
Windows

Come applicare un effetto mosaico alle immagini con Gimp

Devi sapere prima di tutto che i mosaici sono opere d'arte apprezzate in tutto il mondo. Non sono altro che frutto di un insieme di tessere colorate, le quali hanon la funzione di ricostruire un'immagine. Seguendo questa guida si può applicare un effetto...
Windows

Come applicare un effetto Rilievo alle immagini con Gimp

Il rilievo è un effetto artistico molto particolare, che con le sue protuberanze e gli avvallamenti è in grado di sollevare l'immagine di fondo facendone di conseguenza risaltare i colori in contrapposizione allo sfondo. Un effetto originale, quindi,...
Windows

Come applicare un effetto pittura ad olio alle immagini con Gimp

Avete sempre desiderato dipingere un determinato panorama mediante la pittura ad olio e non sapete come fare?? Il programma di fotoritocco chiamato "Gimp" (Gnu's Not Unix Image Manipulation Program) potrebbe realizzare il vostro desiderio. Nella seguente...
Windows

Come trasformare le immagini in fumetto con Gimp

Numerose volta vi sarà capitato di voler trasformare un'immagine o una vostra foto in un fumetto. Con il programma Gimp, tra i migliori per la creazione e la modifica di immagini digitali, riuscirete ad ottenere tale effetto in svariati modi. Grazie...
Windows

Come applicare un bordo alle immagini con Gimp

Modificare immagini è ormai un'operazione che viene eseguita normalmente da chiunque, grazie a programmi appositi. In commercio esistono diversi programmi per il fotoritocco, come ad esempio Photoshop, ormai il programma più diffuso al mondo, ma non...
Windows

Come applicare degli effetti luce alle immagini con Gimp

Le tua capacità di fotografo lasciano molto a desiderare vero? Vorresti migliorare la qualità delle tua foto ma non sai come fare? Hai mai pensato che una delle cose principali in una fotografia è la luce? La luce infatti dona splendore alle nostre...
Windows

Colorare foto con effetto Technicolor con The Gimp

Il technicolor è il procedimento con cui venivano colorate le immagini cinematografiche degli anni '50 e '60 che consiste nell'uso di due filtri (uno di colore rosso e uno in tinta ciano) i quali separano il fascio di luce che li attraversa, e imprimono,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.