Come aprire e creare archivi su Linux

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Gli archivi in informatica sono una tipologia di file "contenitore" nei quali vengono convogliati molteplici altri file e cartelle al fine di ridurne il volume, aumentare la portabilità e la facilitarne la memorizzazione.

Creare, gestire ed aprire archivi in Linux viene eseguito mediante comandi al terminale con software chiamati gestori.

In questa guida vedremo come maneggiare le principali tipologie di archivi presenti in Linux, ovvero i file archivio tar, zip e rar, mediante l'uso dei gestori.

29

Occorrente

  • Computer
  • Terminale
39

Installazione dei gestori d'archivi

Nelle varie distribuzioni Linux, non sempre gli strumenti di gestione degli archivi risultano presenti sin dalla creazione del sistema operativo e può rendersi necessario procedere all'installazione di tali strumenti prima di poter gestire i file archivio.

L'installazione avviene in Linux in maniera identica a quella di un software generico, ovvero mediante lo Store (se presente nella distribuzione in uso) oppure mediante linea di comando utilizzando il comando:

sudo apt-get install [nome del gestore]

Vedremo i gestori necessari per ogni tipo di archivio nelle pagine a seguire, consiglio per ogni ulteriore informazione sull'installazione dei gestori, di consultare le guide online presenti.

49

Archivi RAR: apertura

Gli archivi con estensione rar, sono abbastanza comuni in ambiente Windows, e vengono amministrati da software come Winrar. In Linux la gestione di questa classe di file archivio viene gestita da due programmi: unrar e rar.

Unrar, permette di aprire un'archivio e ricavare i file compressi al suo interno, per farlo il comando da eseguire è:

unrar -[opzioni] -r [nome del file]

Vediamo di comprendere il comando qui sopra scritto: con [nome del file] intendiamo la posizione del file all' interno del nostro sistema rispetto alla cartella in cui ci troviamo o rispetto alla cartella principale. Se il file si trova nella nostra stessa cartella basta invece inserire il solo nome.
Il comando " -r ", fa eseguire al programma la decriptazione dell'archivio mentre le opzioni, permettono di aggiungere dettagli nella fase di decrittazione. Un esempio sono l'opzione " e ", che estrae i file nella cartella corrente senza tener conto di un eventuale organizzazione precendente all'archiviazione ed " x " che estrae invece i file ricreando anche la struttura nativa delle cartelle.

Per completare ecco a voi due esempi:

unrar e -r /home/work/software/nomefile. Rar
unrar x -r nomefile. Rar

Per ogni dubbio consultare il manuale ufficiale (link qui).

Continua la lettura
59

Archivio Rar: creazione

Il programma che invece si occupa della creazione degli archivi. Rar è invece "rar".

La sintassi del comando per la creazione di archivi con rar è la seguente:

rar -[opzioni] a [nomearchivio]. Rar [nomefile]

Il comando " a " è il comando che permette la creazione dell'archivio, inoltre se necessitiamo inserire più file o cartelle ci basterà indicare la loro posizione dopo il nome dell'archivio, separandoli con uno spazio.
Ecco un esempio:

rar a nomearchivio. Rar file1 file2 cartella1

Per ogni dubbio consultare il manuale ufficiale (link qui).

69

Archivio Zip: apertura

I file archivio di tipo zip vengono amministrati dai gestori "zip" e "unzip"

Unzip è il gestore incaricato di decriptare i nostri archivi. Zip, per farlo la sintassi del comando da eseguire è:

unzip -[opzioni] [filezip] -d [destinazione del file]

con il comando [filezip] andiamo a indicare al programma la collocazione del file da decriptare, con " -d " invece indichiamo un eventuale destinazione del file archivio (se omettiamo questo comando l'archivio verrà salvato nella posizione corrente). Per tutte le altre informazioni sulle opzioni consultare il manuale ufficiale qui.
Per terminare ecco un esempio del comando da digitare:

unzip filearchivio. Zip -d /home/documenti/miacartella.

79

Archivio Zip: creazione

Il programma zip invece si occupa della creazione del file archivio. La sintassi da utilizzare è la seguente:

zip -r [nomearchivio]. Zip [nomecartella]

Il comando " -r " indica al sistema di creare un archivio unico con tutti i file presenti all'interno della cartella indicata (quindi tutti i file dovranno essere collocati li dentro), se necessitiamo invece di indicare file in locazioni differenti possiamo sostituire " -r " il comando " -i " che ci permette di indicare la collocazione dei vari files.
Ecco un esempio del codice da eseguire:

zip -r mioarchivio. Zip /home/.../miacartella
zip -i mioarchivio. Zip /home/.../file1 /home/.../file2

Per ulteriori informazioni consultare il manuale qui.

89

Archivio Tar: estrazione

L'ultimo tipo di archivio che andremo ad esaminare sono gli archivi Tar. A differenza degli archivi Zip e Rar, i Tar sono diffusi principalmente sulle distribuzioni Unix, quindi sono più difficili da trovare in ambiente Windows. Inoltre il gestore degli archivi tar è unico, quindi viene usato sia nella fase di apertura che di creazione di un archivio.

Gli archivi tar si possono presentare in due formati: gli archivi tar non compressi (con estensione. Tar) e quelli compressi (con estensioni come. Tar. Gz oppure tar. Bz2). In ogni caso il comando per estrarre rimane simile, con l'aggiunta di una opzione aggiuntiva per gli archivi compressi.
La sintassi del comando è la seguente:

tar -[opzioni] [nomefile]

Il comando [nomefile] deve eventualemnte contenere la collocazione del file se non ci troviamo nella stessa cartella, le opzioni risultano invece molto diverse dai precedenti gestori e meritano un'analisi approfondita.
Rispetto infatti agli altri tipi di archivi nel formato. Tar si utilizzano un numero maggiore di opzioni, vediamo quindi quelle più usate in fase di apertura
L'opzione " -x " si utilizza per comunicare al gestore che deve essere effettuata la decriptazione del archivio, " -v " viene usata per mostrare a video i progressi della decriptazione ed eventuali errori, mentre l'opzione " -f " viene usata per comunicare all'archivio che specificheremo il nome dell'oggetto su cui agire. Infine per i file compressi sono necessarie due opzioni aggiuntive per comunicare al gestore quale sistema di compressione si è stata applicata all'archivio. Tali opzioni sono " -j " per i file tar. Bz2 e " -z " per i file tar. Gz. Ecco alcuni esempi:

tar -xzvf file. Tar

tar -xzvf file. Tar. Gz

Non conta l'ordine in cui le opzioni vengono inserite e non devono essere usate spaziature.
Possiamo infine decidere di agire su uno specifico file o cartella ponendo il nome al termine alla fine della comando soprascrito e limitando la decriptazione a solamente quella parte di archivio. Eccone un esempio:

tar -xzvf archivio. Tar. Gz filedaestrarre. Txt
.

99

Archivio Tar: creazione

La creazione degli archivi. Tar avviene sempre utilizzando il gestore del punto precedente e lavorando sulle opzioni a nostra disposizione. L'opzione da usare infatti per attuare la creazione di un nuovo archivio è " -c ", la quale comunica al sistema di utilizzare i file scritti dopo le opzioni per creare un nuovo archivio (sostituisce l'opzione x al punto precedente). Restano invece invariate le opzioni aggiuntive, la loro funzionalità e le opzioni per la compressione del file. Inoltre il nome dell'archivio risultante è dato dal nome del primo file della lista.
La sintassi del comando di creazione è dunque:

tar -cvf [file1] [file2] [file...]

e per i file compressi (ad esempio con compressione tar. Gz)

tar -cvzf [file1] [file2] [file...]

Per i informazioni ulteriori il manuale è consultabile qui.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Linux

Come Installare un S.O. linux o debian con Linux Live USB Creator

Nella propria vita lavorativa e non solo, è importante poter contare in ogni momento su un ottimo ed efficiente computer che riesca così a farci svolgere tutte le mansioni di cui si ha bisogno nella maniera più veloce posibile. Ormai però molte sono...
Linux

Come installare Firefox e Thunderbird su Linux

Linux è per pochissime persone. Spesso anche per le poche persone è di difficile comprensione. Nello specifico volevo aiutarvi con l'installazione di due software fondamentali alla vita di tutti i giorni. Su ambiente Linux, è possibile utilizzare due...
Linux

Come istallare giochi per PC Windows su Ubuntu Linux

Tra i sistemi operativi di maggiore rilievo disponibili per il computer, uno dei più conosciuti ed utilizzati è senza dubbio Linux. Si tratta di un sistema operativo piuttosto semplice da utilizzare e che può supportare anche diversi programmi di Windows....
Linux

I migliori antivirus per Linux

Linux è universalmente conosciuto come un sistema molto sicuro. È opinione diffusa che Linux sia anche immune da virus, malware e spyware. Partiamo con lo smontare questo luogo comune. Per quanto Linux sia un sistema basato su un kernel monolitico costruito...
Linux

Come Utilizzare Sopcast Con Vlc Su Linux

Il Sopcast è un software da scaricare, tramite protocollo p2p, che permette di vedere gratuitamente i canali televisivi di diverse nazioni riproducendo flussi audio e video in streaming. Di solito è utilizzato per vedere soprattutto partite di Serie...
Linux

I programmi per Linux da avere assolutamente sul pc

Linux è un sistema operativo ormai utilizzato dagli appassionati del pinguino e, in generale, da tutti coloro che valicano i limiti del commerciale per trovare altrettante valide alternative. Le sue distribuzioni sono numerose e variegate, adatte a molteplici...
Linux

Come fare la deframmentazione su Linux

Nonostante il sistema operativo Linux non necessiti di una periodica deframmentazione, a differenza di quanto accade per Windows, delle volte può andare incontro a un rallentamento e, in questa circostanza, può risultare utile eseguire una deframmentazione...
Linux

Come installare un programma su Linux

Ormai esistono diversi sistemi operativi, tutti progettati per le esigenze degli utenti. Per la maggior parte la gente preferisce utilizzare ancora Windows come SO, ma per i più esigenti che richiedono caratteristiche specifiche il più quotato e utilizzato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.