Come aumentare i "Like" su Facebook

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Per aumentare i "like" su Facebook bisogna adottare una vera e propria strategia editoriale. C'è molta differenza se si lavora su un profilo personale, da cui ci si attendono notizie riguardanti la vita del proprietario, o su una pagina, dove ci si aspetta di trovare informazioni riguardanti un argomento specifico. Questo accade perché il pubblico e le sue aspettative sono completamente diverse. Tenendo a mente questo punto di partenza, si possono mettere in campo le tecniche più efficaci. Ecco come aumentare i like su Facebook.

24

I "like" sulle pagine personali vengono messe su foto, aggiornamenti di stato e note. Il pubblico è rappresentato dai vostri amici e dai loro contatti, a loro vi rivolgete quando aggiornate lo status o postate un'immagine: loro vogliono sapere cosa fate e che pensate. In primo luogo dovete rendere accessibili a tutti i contenuti che generiamo, avendo l'accortezza che compaia l'icona del mondo in alto a sinistra sui riquadri dei post. I nuovi status devono essere piuttosto brevi: se avete molto da dire, è meglio una nota. L'obiettivo è quello di catturare l'attenzione di chi viene a visitarvi, in modo che condividano quanto scrivete, perciò siate concisi ed essenziali. Quando pubblicate le foto, evitate di taggare decine di persone tutte insieme ma distribuitele su più immagini: se vorranno, si taggheranno di soli ovunque.

34

Se nei profili i protagonisti sono le persone e la loro vita, nelle pagine tutto si incentra sull'argomento. Chi si iscrive o si iscriverà lo fa perché vuole trovare informazioni, foto e notizie inerenti ad uno specifico interesse. Quando si creano contenuti per le pagine, bisogna attenersi quanto più possibile al tema o all'argomento trattato. Quanto più saranno appropriati, tanto più verranno condivisi e si creeranno quei meccanismi cosiddetti di comunicazione virale che ci permettono di conquistare centinaia e centinaia di "like". Per questo aggiornamenti, immagini e collegamenti a link trovati in Rete vanno valutati con attenzione per non incorrere nel rischio di annoiare gli utenti con troppe news. Un altro suggerimento è quello di rendere amministratori gli utenti più attivi e chiedergli di estendere gli inviti ai loro amici.

Continua la lettura
44

Non vi spaventate se ogni tanto dei fan si cancellano poiché questo è assolutamente normale. Tenete sotto controllo la panoramica dei post e imparate a leggere le cifre: lì si capisce se quello che offrite piace o meno. Nel caso le cose non vadano bene, potete cambiare strategia. Con un po' di pazienza, otterrete sicuramente i risultati sperati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

Come gestire un blog su Tumblr

Tumblr è una delle piattaforme di micro-blogging più importanti che si possono trovare al momento sul web. Gli utenti che la sfruttano per creare un proprio blog possono condividere con i propri lettori testi, foto e video, e possono perfino crearsi...
Internet

10 cose da sapere su Tinder

Tinder è un sito web di incontri. Un po' come in Badoo o Meetic, è possibile conoscere persone e chattare con loro. Se c'è interesse da entrambe le parti, si può anche organizzare un incontro di persona. Tinder è adatto più per un pubblico femminile,...
Internet

Come guadagnare con i social

Nell'epoca dei social network e di internet 2.0, guadagnare da casa non è impossibile. Le aziende sono costantemente alla ricerca di nuovi canali pubblicitari per tenere alto il nome del brand e prendere consensi da nuovi potenziali clienti. Il social...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.