Come avvalersi del diritto all'oblio in Google e Bing

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Al giorno d'oggi è possibile trovare qualsiasi tipo di informazione navigando in internet, e la vita privata di ogni individuo si trova alla mercé di tutti. Ci si chiede però se questo sia davvero giusto, soprattutto quando tale mancanza di privacy può comportare un danno nella vita degli attori coinvolti. Si parla di ciò soprattutto in Europa, al punto da far intervenire la Corte di giustizia europea. Questa ha decretato attraverso una sentenza, la facoltà agli utenti di chiedere ai gestori dei motori di ricerca la rimozione dei propri qualora dovesse avvenire la violazione del diritto alla privacy. In questa guida perciò vedremo come avvalersi del diritto all'oblio in Google e Bing.

25

Google ha stabilito la compilazione di un modulo da parte di chi vuole che i link che lo riguardano vengano cancellati. Nel protocollo si chiede che vengano specificati i link da cancellare e il motivo di questa richiesta. Può capitare per esempio che si vogliano far rimuovere informazioni ormai vecchie o di nessuna importanza o che siano discutibili. Bisogna aggiungere un documento in formato digitale, per certificare l'identità dell'utente, e indicare una email di contatto. Infine si aggiunge la data e la firma. Il motore di ricerca si riserva un lasso temporale per analizzare la richiesta e qualora non fosse idonea rifiutarla.

35

Anche il motore di ricerca della Microsoft Bing si è adeguato alla nuova normativa. La procedura messa in atto per la rimozione delle informazioni è in pratica simile a quella di Google. C'è infatti un modulo da compilare con i propri dati, i link di cui si vuole la rimozione e la motivazione di questa richiesta. Si deve allegare un documento in forma digitale per l'identificazione dell'utente. Inoltre bisogna dichiarare se si ricopre una carica pubblica o si è un personaggio pubblico. Specificare perciò se si è un medico o si appartiene al clero ecc.

Continua la lettura
45

Google e Bing, si sono dovuti adeguare alla sentenza stabilita dalla Corte europea di giustizia e si riservano però la facoltà di rifiutare le richieste di cancellazione dati. Questo per Il diritto all'informazione. Infatti, siccome entrambi i diritti esistono per un motivo, è molto sottile il confine tra il diritto all'oblio del singolo che vuole tutelare la propria vita, e il diritto all'informazione della società, soprattutto se si tratta di protagonisti di fatti di cronaca, per esempio condanne o frodi o altro. Ecco perché ogni caso viene valutato singolarmente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sicurezza

Come controllare cosa hanno guardato i bambini in internet dopo che la cronologia è stata cancellata

Quale mamma e quale papà non è mai stato angosciato dall'idea che il proprio bambino, navigando sul web possa aver guardato dei siti che non avrebbe dovuto consultare? I bambini ed i ragazzi del duemila, hanno molta familiarità con i mezzi informatici...
Sicurezza

Come evitare di lasciare tracce della navigazione con Chrome

Indubbiamente quante volte ci sarà capitato di trovarci con amici e fare una brutta figura; il momento in cui eravamo intenti a cercare qualcosa su Google Chrome, improvvisamente è apparsa la cronologia dei siti visitati precedentemente. Per ovviare...
Sicurezza

Come fare il backup dei dati del proprio smartphone

Tutto ciò che è prezioso su uno smartphone è reso sicuro con pochi semplici passaggi. L'attivazione di una transizione graduale di un nuovo dispositivo, non importa la situazione. Ci sono alcune soluzioni all-in-one che condividiamo, ma per la maggior...
Sicurezza

Come proteggere la casella di posta elettronica Gmail dagli hacker

Ormai il servizio di email Gmail, di proprietà del colosso californiano dei servizi online Google, è diventato il più diffuso servizio di posta elettronica del pianeta anche grazia alla sua compatibilità con i più diversi sistemi operativi, sia desktop...
Sicurezza

Come Rendere il tuo account Gmail sicuro contro gli hacker

Al giorno d'oggi, possedere un computer con internet sta diventando molto importante per rimanere al passo con i tempi. In particolare, leggere le mail è un'azione che si svolge quotidianamente. Per accedere al proprio account di posta elettronica si...
Sicurezza

Come eliminare un browser hijackers

Un browser hijacker è sostanzialmente un programma indesiderato, il più delle volte un addon o un plug-in, che si annida nel nostro browser web. Esso può causare delle modifiche alle impostazione di quest'ultimo. L'attività di un browser hijacker...
Sicurezza

Come rendere sicura la navigazione in internet con Chrome

Chrome è il browser veloce di Google, leggero e funzionale per navigare in internet. Nasce quindi la necessità di prestare attenzione alla nostra sicurezza, alla nostra privacy e tutto ciò che rapprensenta una minaccia per il nostro pc, come virus,...
Sicurezza

Come Usare La Nostra Faccia Come Password

Può capitare di dimenticare una password anche piuttosto facilmente, magari per una momentanea amnesia o magari perché abbiamo perso il foglio in cui l'avevamo scritta. Se poi si tratta della password che utilizziamo per accedere a Windows, bisogna...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.