Come cablare un termostato programmabile

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il termostato programmabile è un apparecchio utile per l'accensione della caldaia di casa. Può essere digitale o analogico, ed avere diverse opzioni impostabili dall'utente. Nella maggior parte dei casi le due principali sono: accensione/spegnimento in base alla temperatura, e accensione/spegnimento in base a temperatura e orari programmati. Cablare questo apparecchio non è molto difficile, anche se richiede del tempo. Vediamo allora come cablare un termostato programmabile.

27

Occorrente

  • Caldaia
  • Termoistato digitale o analogico
  • Cavo unipolare da 1,5 mm
  • Canalina a muro o a vista
  • Cacciavite, trapano, tasselli e viti
37

Il termostato programmabile è sempre meglio posizionarlo in un punto della casa con temperatura intermedia. Va installato in un ambiente né troppo freddo, né troppo caldo; questo perché una stanza con temperatura intermedia fa si che la caldaia non si accenda né troppe volte, né troppo poche.

47

Per l'installazione dell'impianto a muro, scavate le tracce partendo dal punto in cui si vuole installare il termostato, fino a dove si trova la caldaia. Siccome bisogna passare solo due cavi unipolari da 1,5 mm, basterà un tubo corrugato da 20 mm di diametro; quindi le tracce dovranno poter ospitare questo tipo di canalina. Si consiglia di non effettuare mai le tracce a metà muro, ma in basso o in alto. Una volta posato il tubo, "fermatelo" con del cemento pronto a presa rapida. Misurate la lunghezza del cavo che vi serve e fatene passare due all'interno del tubo, aiutandovi con una sonda.

Continua la lettura
57

Per quanto riguarda l'impianto con canalina a vista, non sarà necessario scavare le tracce, ma semplicemente fermare la canalina al muro con dei tasselli o del silicone. Anche in questo caso la canalina basterà da 20 x 20 mm. Per fissarla:
- Se si utilizza il silicone: applicate il silicone lungo tutto il retro della canalina e attaccatela al muro.
- Se si utilizzano i tasselli: rimuovete il "tappo" della canalina e segnate i buchi per i tasselli sul muro; con il trapano effettuate i buchi, inserire i tasselli e avvitate.

67

Il collegamento dei cavi è molto semplice. Abbiamo un polo positivo e uno negativo. Collegateli al termostato, uno in un morsetto, uno nell'altro. Nel caso in cui i cavi siano del medesimo colore, segnate con un pezzo di nastro isolante quello positivo, in modo da non confondervi.
Per il collegamento alla caldaia, invece, abbiamo bisogno di seguire le istruzioni riportate sul manuale della caldaia stessa. L'importante è collegare il polo positivo del nostro apparecchio al morsetto positivo della caldaia, e di conseguenza il polo negativo al morsetto negativo.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se è possibile, utilizzate la canalina a vista, per evitare di dover spaccare i muri.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come cablare un interruttore a tre vie

Un interruttore a tre vie consente di attivare o disattivare l'illuminazione da due interruttori diversi, e generalmente sono installati in ambienti con più ingressi e spesso abbastanza ampi.Rispetto al cablaggio elettrico standard di un interruttore...
Elettronica

Come duplicare un telecomando per cancelli

In numerose occasioni, sopratutto nelle famiglie numerose o nelle aziende in cui ognuno ha esigenze diverse, molte persone si rivolgono a fabbri o ferramenta per la duplicazione delle classiche chiavi in metallo, per aprire e chiudere le porte. Ma come...
Elettronica

Come duplicare il telecomando di un cancello

Molti cancelli elettronici, oggi, possono essere manovrati con telecomandi elettronici. Si tratta di un'operazione semplice e conveniente perché contente di aprire e chiudere il cancello senza dover scendere dalla macchina ogni volta che usciamo o torniamo...
Elettronica

Consigli per costruire una mano robotica con Arduino

Ormai con la tecnologia si può realizzare davvero di tutto. Inoltre la tecnologia è diventata alla portata di tutti e non solo per un gruppo ristretto come invece era fino a qualche decennio fa. Ci sono in commercio dei kit, tra i quali il più famoso...
Elettronica

Come accendere un led con Arduino

Accendere un led con Arduino è la base per iniziare a utilizzare la scheda ed è un passaggio fondamentale per chi non ha grosse conoscenze in elettronica. Inoltre, Arduino è un hardware programmabile nonché piattaforma hardware per la prototipizzazione...
Elettronica

Primi passi con Arduino

Se siete in possesso per la prima volta della scheda Arduino ovvero programmabile tramite un software scaricabile tranquillamente da internet, potete realizzare vari progetti come una pianta che twitta quando ha sete oppure un barman elettronico. In questa...
Elettronica

Come sintonizzare un telecomando per cancelli elettrici

Anche se esistono diverse tipologie di movimenti, aperture, dimensioni, velocità e tempi, è pur vero che sintonizzare un telecomando per cancelli elettrici appare un'operazione non particolarmente complessa e di ordinaria amministrazione. Potrebbe capitare...
Elettronica

Come riparare un vecchio frigorifero

Il Fai da Te è ormai diventata la passione di tutti. È divertente oltre che gratificante cimentarsi in piccoli lavoretti come per esempio riparare vari elettrodomestici poiché ciò permette di risparmiare denaro e ci garantisce un notevole aumento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.