Come calcolare la tensione ai capi di una resistenza

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'elettronica rappresenta una materia scolastica abbastanza stimolante, attraverso cui sarà possibile sviluppare molteplici prodotti (come gli orologi, gli Smartphone ed i Personal Computer). Attualmente, ciascun apparecchio elettronico possiede al proprio interno migliaia di componenti, ognuno con le sue caratteristiche che è necessario conoscere per riuscire a costruire dei circuiti perfettamente funzionanti. Nella seguente semplice e pratica guida enunciata nei passaggi seguenti, vi parlerò dettagliatamente ed esaustivamente di come bisogna calcolare la tensione ai capi di una resistenza, in maniera facile e rapida!!!

25

Innanzitutto, dovete sapere che la resistenza elettrica misura la capacità d'opposizione di un corpo sottoposto ad una tensione elettrica, al passaggio di corrente al proprio interno. Tale misura dipenderà da come il corpo (denominato resistenza) è costruito, dal materiale che lo costituisce, dalla temperatura e dalle proprie dimensioni. Durante il passaggio della corrente, la temperatura del resistore si alza per colpa dell'effetto Joule e, quindi, il valore della resistenza potrebbe variare nel tempo.

35

Per calcolare la tensione ai capi di una determinata resistenza, si utilizza la conosciuta legge di Ohm, basata sui valori di tensione (V), corrente (I) e resistenza (R). Secondo essa, la "V" (espressa in Volt) è pari al prodotto tra la "R" (espressa in Ohm) e la "I" (espressa in Ampere): pertanto, la corrente sarà ottenuta mediante la formula "I = V/R", mentre la resistenza sarà data da "R = V/I". Nel nostro caso, bisognerà usare la formula per il calcolo della "V", considerando che essa venga attraversata da una "I" continua e senza considerare l'effetto Joule.

Continua la lettura
45

Considerate il circuito indicato dal numero "1" (con una resistenza da "80Ω", una corrente da "2A" ed una tensione iniziale di "230V"), supponete di utilizzarlo per alimentare un utilizzatore e calcolate la "V", che sarà data da "R * I = 80Ω * 2A = 160V": tale misura indica anche la caduta di tensione ai capi della "R" ed afferma che l'utilizzatore inserito nel circuito sarà alimentato da "70V" (differenza tra la "V" di partenza e la caduta di "V" ai capi della "R"). L'effetto Joule si può calcolare con la formula "W = R * I^2 * t", che fornisce la quantità d'energia dissipata in un certo periodo temporale espresso in secondi (circuito indicato dal numero "2"): esso è utile in svariati apparecchi d'uso quotidiano (come il ferro da stiro e le lampade ad incandescenza), che sfruttano appunto l'energia prodotta al passaggio della corrente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come calcolare il valore di una resistenza

All'interno della presente guida andremo a occuparci di circuiti elettrici. Entrando più nello specifico, parleremo di calcolo della resistenza. Come avrete già compreso attraverso la lettura del titolo di questa guida, andremo a spiegare come andare...
Elettronica

Come Regolare Una Tensione Elettrica Con L'Integrato Lm317

L'LM317 è un circuito elettronico regolatore di tensione. Alla stessa serie appartengono anche gli integratori LM117 ed LM217. È stato uno dei primi regolatori di tensione ad essere realizzati, e tutt'ora è uno dei più diffusi. Esso è stato inventato...
Elettronica

Come funziona un generatore di tensione ideale

Un generatore di tensione risulta essere precisamente un dispositivo in grado di generare e mantenere una differenza di potenziale elettrico ai suoi capi, meglio denominati "poli". Capire il suo funzionamento non risulta essere affatto difficile come...
Elettronica

Come verificare il funzionamento di una resistenza

La resistenza o più correttamente resistore, rappresenta un componente elettronico costituito da due cappucci in nichel, separati da una piastra ceramica, ma collegati a loro volta da una sottile pellicola di carbonio. La sua principale funzione è quella...
Elettronica

Come misurare la tensione di un diodo Zener

Il "diodo" è un componente elettronico di tipo bipolare, ovvero permette il flusso di corrente elettrica al suo interno, ma solamente in un determinato verso, nell'altro, invece, viene bloccato già in partenza. Nella presente e rapida guida, andremo...
Elettronica

Come calcolare la potenza in un circuito

Così come nel caso in cui sia necessario progettare un piccolo circuito per un vostro prodotto, magari da mettere in vendita, che al puro scopo dell'apprendimento (se siete degli studenti tecnici o degli appassionati), l'elettronica è una delle basi...
Elettronica

Come calcolare la differenza di potenziale V

Quando si affrontano i problemi di fisica riguardanti il campo elettrico, ci si trova spesso a dover calcolare la differenza di potenziale tra due punti immersi nel campo elettrico. Tale grandezza venne scoperta da Alessandro Volta e viene spesso chiamata...
Elettronica

Differenze fra i tipi di potenziometro

Capita molto spesso a chi è alle prime armi in elettronica di dover metter mano su un circuito con potenziometri. I potenziometri sono componenti passivi particolari perché si impiegano nel caso in cui un valore resistivo debba variare entro una certa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.