Come cancellare i kernel inutilizzati da Ubuntu

Tramite: O2O 10/05/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Ubuntu è un sistema operativo distribuito da Linux che, dal suo inizio, sta acquisendo una sempre maggiore diffusione fra gli utenti del sistema operativo Open Source. I vantaggi dell'Open Source sono numerosi, infatti l'azienda si è indirizzata sul punto forte che è la facilità d'utilizzo, inoltre è un sistema libero da licenze ed è molto facile modificarlo. In effetti, tutti questi elementi potrebbero essere sufficienti come vantaggi, a favore di questo sistema operativo, ma non è tutto. Un'altra chicca di Ubuntu, è la presenza di una community attivissima di utenti, pronti a risolvere eventuali problemi relativi a software, installazioni, programmazione, kernel, ecc., che magari durante i primi approcci sicuramente potranno sorgere. In questa guida, tratteremo in particolare, i problemi relativi ai kernel inutilizzati da Ubuntu. Il kernel, per chi non lo sapesse, è il "cuore" responsabile del funzionamento dell'intero sistema operativo e garantisce il corretto accesso dei programmi hardware in esecuzione. Ma andiamo a vedere nel dettaglio come cancellare questi file.

27

Occorrente

  • software ubuntu tweak
37

Ubuntu Tweak

All'installazione di ogni nuovo kernel, quello precedente non viene cancellato, ma rimane disponibile al sistema, nel caso in cui si manifesti qualche problema, una sorta di backup, in modo che possa consentirci di ripristinare tutto alla versione precedente. Procedendo con gli aggiornamenti successivi, i kernel, ovviamente, si andranno ad accumulare, appesantendo inutilmente il sistema. Ed è in questo caso, allora, liberarsi dei vecchi aggiornamenti. Possiamo farlo, quindi, utilizzando l'applicazione Ubuntu Tweak, un programma molto versatile e facile da usare che oltre a soddisfare la nostra esigenza, ci offrirà la gestione personalizzata di alcuni aspetti del sistema stesso. Una volta lanciata l'applicazione, ci spostiamo nella sezione destinata alla "pulizia" del sistema e spuntiamo la voce relativa ai vecchi Kernel. Dopodichè, otterremo l'elenco dei file stessi e potremo decidere quali versioni eliminare definitivamente dal sistema.

47

Varianti di utilizzo

Possiamo eliminare la lista dei kernel inutilizzati anche in un altro modo, decisamente più professionale, che un utente esperto di Linux conoscerà di certo. Apriamo, allora, la nostra Shell Bash e digitiamo il comando. (punto), così otterremo la versione attuale del Kernel utilizzato in questo momento. Continuiamo digitando:, (virgola) e otterremo, invece, la lista completa di tutte le versioni installate e ancora presenti nel sistema.

Continua la lettura
57

Conclusioni

Quindi come abbiamo visto, il software è molto semplice da utilizzare. Ricapitolando, una volta aperta la lista dei kernel inutilizzati non ci resta altro che cestinarli, in modo da tenere sempre libera la memoria, libera, per l'appunto, da file obsoleti.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Linux

Come modificare il kernel di Linux

Il kernel è il nucleo del sistema operativo e serve per permettere al software di interagire con la parte hardware. A volte può essere necessario modificare il kernel per ottenere diritti aggiuntivi sulle features del sistema operativo. Per aggirare...
Linux

Come ripulire Ubuntu dai file inutili

Si stanno diffondendo sempre di più dei sistemi operativi alternativi a Windows. Quest'ultimi infatti il più delle volte sono bastati su Linux. Per Linux si intende una famiglia di sistemi operativi di tipo Unix-like, implementati sotto varie possibili...
Linux

Come disinstallare Ubuntu

Ubuntu è un sistema operativo davvero semplice da usare come alternativa al classico Windows. Le sue funzionalità sono molto simili a quelle del prodotto della Microsoft e il suo peso in termini di Gigabyte è notevolmente inferiore. Inoltre si tratta...
Linux

Come installare Ubuntu Phone OS su Smartphone

I sistemi operativi più diffusi al mondo per smartphone e tablet sono iOS, sviluppato da Apple, e Android, di proprietà di Google. Tuttavia, va evidenziato come nel panorama odierno siano disponibili soluzioni informatiche alternative a quelle citate....
Linux

Guida a Ubuntu per principianti

Ubuntu è il sistema operativo basato su Linux più facile, intuitivo e diffuso che esista. Questo sistema operativo si basa principalmente sull'idea del Software libero e sul suo motto "Ubuntu: Linux per esseri umani". La parola "ubuntu", infatti, è...
Linux

Come installare driver ATI su Ubuntu

Ubuntu e in genere tutte le distribuzioni basate su kernel Linux supportano driver per le schede grafiche. Questi driver sono "open-source" cioè modificabili liberamente da qualsiasi utente dotato di buona volontà e con un pizzico di preparazione nel...
Linux

Come utilizzare ubuntu senza installarlo

I sistemi operativi sono dei software che consentono di interfacciare l'utente con l'hardware presente all'interno del nostro computer. Senza il sistema operativo non è possibile riuscire a sfruttare tutte le potenzialità che queste macchine rendono...
Linux

Come sostituire la suite Adobe su Ubuntu

Ubuntu, insieme con Mac e Windows è uno dei tre sistemi operativi più utilizzati al mondo per PC desktop e notebook. Dei tre, Ubuntu è considerato quello un po' più complicato da usare, motivo per cui probabilmente è meno diffuso rispetto a Windows...