Come collegare due deviatori elettrici

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nell'elettrotecnica, un deviatore elettrico è come un interruttore. La sua funzione però, è diversa: invece di interrompere un flusso di energia elettrica, si "limita" a dirigerlo verso un altro cavo. Solitamente un deviatore elettrico è ad una sola via, tuttavia può capitare di aver a che fare con un deviatore multivia (capaci di spostare più fili elettrici allo stesso tempo). Può essere utile un esempio pratico per capire meglio di cosa si sta parlando: si tratta dello strumento utilizzato per spostare un interruttore in una o più parti di una stanza o dell'intera abitazione. Grazie a loro, sarà quindi possibile accendere la luce nelle diverse aree del locale senza necessariamente andare vicino ad ogni singolo interruttore. Come comportarsi per collegare due deviatori elettrici? Ecco spiegato il procedimento.

26

Occorrente

  • Deviatori elettrici
  • Cavo elettrico di adeguata sezione
  • Forbice da elettricista, giravite piccolo a taglio, giravite cercafase
36

Conoscere i deviatori

Innanzitutto, è necessario sapere che i deviatori sono esteticamente molto simili a dei comuni interruttori. Per un occhio inesperto, è facile scambiare l'uno per l'altro e confondersi, provocando degli inconvenienti. Per poter essere certi di individuare il deviatore, sarebbe opportuno esaminare il retro dell'oggetto, che è totalmente diverso da un interruttore. In generale, un deviatore elettrico è composto da tre parti, chiamati "morsetti". In base alla posizione in cui essi si trovano, sono detti morsetti laterali, centrali o comuni. Come detto, i deviatori elettrici si utilizzano nel caso in cui si voglia permettere l'accensione o lo spegnimento di un carico elettrico (come ad esempio una lampadina) da due o più punti diversi.

46

Collegarli


Il collegamento di due deviatori elettrici può risultare, contrariamente a quanto sembra, molto semplice: è spesso sufficiente avere prima a disposizione una rappresentazione grafica di un circuito elettrico da cui iniziare. Successivamente è importante tenere presente che alla lampadina va collegato il morsetto centrale, il quale a sua volta è collegato ai due morsetti laterali. Ad essi vanno invece collegati il primo e il secondo deviatore (rispettivamente), tramite altri due cavi che verranno aggiunti ai morsetti.

Continua la lettura
56

Completare la procedura e accensione luci

A questo punto, il cavo che proviene dal neutro dell'impianto di casa va collegato direttamente alla lampadina, senza nessun altro tipo di interruzione. In questo modo, premendo i tasti dei due deviatori, la lampadina potrà essere accesa o spenta da diversi punti del locale. Nel collegamento di due deviatori elettrici, è fondamentale tenere presente che essi interrompono di fatto il flusso di elettricità nel circuito, non permettendo di far arrivare corrente alla fonte luminosa (lampadina, abat-jour ecc..). Una volta sollecitato uno dei due deviatori, la continuità del circuito sarà quindi chiusa, alimentando la lampadina (che dunque sarà accesa). Per spegnerla, basterà premere nuovamente il tasto di un deviatore e l'energia elettrica cesserà di circolare.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di effettuare qualsiasi operazione sull'impianto elettrico di casa, staccare sempre l'interrutore generale. Non lavorare mai sugli impianti sotto tensione.
  • Prima di qualsiasi modifica a un impianto elettrico, accertatevi di sapere sempre cosa fate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come sintonizzare un telecomando per cancelli elettrici

Anche se esistono diverse tipologie di movimenti, aperture, dimensioni, velocità e tempi, è pur vero che sintonizzare un telecomando per cancelli elettrici appare un'operazione non particolarmente complessa e di ordinaria amministrazione. Potrebbe capitare...
Elettronica

Come collegare i fili del lampadario

Se avete appena restaurato casa ed intendete arredarla aggiungendo ai punti luce disponibili plafoniere, applique o lampadari, è importante saper eseguire correttamente i collegamenti elettrici per evitare corti circuiti. A proposito del lampadario,...
Elettronica

Come collegare un relè

Il relè elettromagnetico è il più diffuso, si utilizza come separatore fisico tra il circuito di controllo e il circuito controllato; pertanto è possibile comandare circuiti in alta tensione utilizzando solenoidi a basse tensioni; inoltre con l'uso...
Elettronica

Come collegare un equalizzatore grafico a un preamplificatore

Un preamplificatore svolge una funzione molto importante per un equalizzatore. Esso ha la funzione di elaborare i segnali audio che provengono da altri componenti. Questi vengono poi inviati a un amplificatore di potenza che provoca il funzionamento degli...
Elettronica

Come collegare un diodo Zener

Nella guida seguente, vi spieghiamo come collegare un diodo Zener. In generale, il diodo è un componente elettronico impropriamente attivo, non-lineare e a due terminali. La sua funzione principale è consentire il flusso di corrente elettrica in un...
Elettronica

Come collegare un interruttore

L'interruttore non è altro che un dispositivo elettronico di plastica o metallo presente in quasi tutti gli impianti elettrici. Usato soprattutto nelle abitazioni ha il compito di interrompere o azionare il passaggio della corrente dalla fonte all'oggetto...
Elettronica

Come collegare un oscilloscopio

L'oscilloscopio misura e visualizza i fenomeni elettrici quali frequenza, durata ed ampiezza. Solitamente analizza le comunicazioni seriali come UART, I2C, SPI e si distingue in analogico e digitale. Gli strumenti digitali, a differenza di quelli analogici,...
Elettronica

Come collegare più strumenti Audio/Video al televisore

Con l'avvento del digitale terrestre è aumentato il numero di apparecchi elettronici che abbiamo a disposizione e, soprattutto, che dobbiamo collegare alla televisione. Quante volte abbiamo disconnesso il videoregistratore, o il lettore DVD, per trovare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.