Come collegare la ventola al PC

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il computer è uno strumento che, bene o male. Utilizziamo quotidianamente durante tutto l'anno. In inverno come in estate, la temperatura del terminale viene messa a dura prova da tante ore in modalità ON. A lungo andare, il PC può surriscaldarsi e quindi non garantirci prestazioni ottimali. Questo disguido si verifica talvolta per via di un malfunzionamento della ventola. La polvere e l'usura del tempo ne rallentano l'efficienza. In questo caso dobbiamo ricorrere ad una ventola aggiuntiva, da collegare all'interno del computer. Le nuove ventole si possono collegare direttamente sulla scheda madre, che solitamentte presenta almeno una persa libera. In alternativa, possiamo sempre attaccarla ad appositi cavi da connettere all'alimentatore. Questa procedura richiede la massima cautela, difatti è opportuno spegnere il PC e staccare la corrente prima di procedere. Vediamo allora come collegare la ventola al PC con l'aiuto della seguente guida di informatica. Seguendo le indicazioni, riusciremo sicuramente nell'impresa. D'altra parte dobbiamo soltanto acquistare una componentistica compatibile con il nostro computer. Se sbagliamo, le nuova ventola non girerà mai sul terminale e noi avremo speso dei soldi inutilmente.

27

Occorrente

  • PC
  • Nuova ventola
  • Connettore con cavi a Y
37

Controllare la tipologia della ventola

Collegare la ventola al PC è davvero semplice, ma prima dobbiamo verificare alcune cose. Quando accediamo alla piastra della ventola, dobbiamo controllare di che tipo sono le prese. In commercio troviamo ventole a 2, 3 o 4 pin. Le migliori sono quelle a 3 e 4 pin. Il motivo di questa preferenza sta nel fatto che vi sono alcuni particolari sensori. Questi ultimi consentono al bios di variare la velocità di rotazione a seconda della temperatura interna del PC. In caso di temperature più calde, la rotazione aumenterà. Al contrario andrà a diminuire se la temperatura è più fresca. In questo modo si andrà a risparmiare corrente. Le ventole a 3 pin possono essere normali o tachimetriche. Le prime hanno un filo rosso e uno nero. Le altre invece appaiono provviste di 3 fili, il rosso, il nero e il giallo. Per quanto riguarda le ventole a 4 pin, possiamo scegliere tra normali a due fili (sempre uno rosso e uno nero) e PWM con 4 fili, uno rosso, uno nero, uno giallo e uno blu.

47

Trovare gli attacchi compatibili sulla scheda madre

Una volta verificata la tipologia di pin presente sulla ventola, dobbiamo trovare un attacco che sia compatibile con la presa della scheda madre presente sul PC. Per la scheda madre esistono diverse varietà, come abbiamo poruto vedere. In questo caso troviamo variazioni in termini di presenza, disposizione, tipo e numero di attacchi. Se non sappiamo come comportarci per collegare la ventola al PC, date queste particolari condizioni, serve un aiuto. Quest'ultimo ci viene fornito dal manuale d'uso della motherboard. Scorrendo le pagine, sicuramente individueremo la sezione dedicata agli attacchi, che si identificano sotto la voce "fan_aux". In assenza del manuale, andiamo a ricercare gli stessi attacchi sulla piastra stessa della a scheda. Dovremmo trovarci di fronte la tipologia a 3 o 4 pin, sempre sotto la dicitura "fan_aux", o anche "pwr_fan". Le scritte dono molto piccole, quindi se non le vediamo aiutiamoci con una lente d'ingrandimento.

Continua la lettura
57

Collegare la ventola tramite connettore

Per collegare correttamente la ventola al PC, occupiaoci ora dell'allaccio diretto all'alimentatore. Per questo passaggio dobbiamo procurarci un particolare connettore. Il più delle volte questo elemento si trova in dotazione nella confezione del computer al momento dell'acquisto. Se non ne siamo in possesso, possiamo sempre cercarlo in un qualunque negozio di informatica. Grazie al connettore andremo praticamente a collegare i cavi ad una presa molex proveniente dall'alimentatore . Essi avranno anche un'uscita con una seconda molex e con la presa per il collegamento della ventola. Tali cavi vengono detti ad Y proprio per questo motivo. Se colleghiamo le ventole tachimetriche o PWM con questo connettore, esse non potranno avvalersi delle proprie funzioni opzionali. Il motivo sta nel fatto che il cavo fornisce alla ventola solo la corrente elettrica. Le ventole che attacchiamo funzioneranno sempre alla velocità massima. In questo caso avremo un maggiore consumo di elettricità, poiché le ventole non vengono controllate dal bios.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Staccare sempre la corrente prima di maneggiare apparecchiature elettroniche.
  • Acquistare una ventola compatibile con la scheda madre del proprio PC.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Hardware

Come raffreddare la ventola del PC

Con l'avanzare dell'era tecnologica, ormai il computer è uno strumento insostituibile. Esso ormai viene utilizzato per le più svariate funzioni e non solo in campo lavorativo. Negli ultimi anni, i computer portatili hanno quasi sostituito quelli fissi...
Hardware

Come montare la ventola al PC

I computer sia quelli fissi che portatili, sono dotati di una ventola di raffreddamento che è indispensabile per il corretto funzionamento, e che deve sempre funzionare a pieno regime per evitare il surriscaldamento delle componentistica che potrebbe...
Hardware

Come pulire la ventola di un pc portatile

Le ventole dei computer servono per soffiare aria sui componenti interni e quindi per evitare un surriscaldamento dei circuiti delle schede video e madre. Tipicamente un computer portatile presenta una o due ventole di raffreddamento per il processore...
Hardware

Come collegare due monitor su un PC

Collegare due monitor allo stesso PC è molto semplice. Requisito fondamentale: la scheda video deve avere una seconda uscita dedicata al monitor. Quasi tutti i portatili la posseggono, ma questo non vale per i PC desktop preassemblati. In questi casi...
Hardware

Come collegare la Wii al PC

Cominciamo col dire che il collegamento alla rete si può fare in due modi diversi: con la chiave USB Wi-Fi Nintendo (metodo meno comune) o attraverso un router wireless. Quello che noi andremo a svolgere nei passi seguenti è il metodo più semplice...
Hardware

Come cambiare la ventola del processore

Oggigiorno, il PC rappresenta uno strumento indispensabile sia per il lavoro sia per la vita personale. E quando vi sono problemi di manutenzione, entriamo nel panico se dobbiamo portarlo in assistenza. Dovremmo imparare a compiere magari le operazioni...
Hardware

Come collegare PC a TV HDMI

Siamo pronti, a proporre ai nostri lettori che sono interessati ad argomento del tutto tecnologici e pratici, a capire ed anche imparare come e cosa fare per collegare il proprio pc alla tv che è hdmi. In questo modo, così facendo, potremo avere un...
Hardware

Come collegare il joystick della PS2 al PC

Per chi ama giocare al computer, ma è abituato ai joystick delle consolle tradizionali, può rivelarsi particolarmente utile collegare il joystick al computer per giocare direttamente da lì! Giocare utilizzando la tastiera, infatti, non soddisfa alla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.