Come controllare l'antifurto dal proprio smartphone

Tramite: O2O 21/06/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Al giorno d'oggi lo smartphone è lo strumento più utilizzato dagli italiani, sia più giovani che meno giovani. Ha cambiato la nostra vita velocizzando molte attività e permettendoci di essere ovunque, anche se non fisicamente.
Una di queste è la possibilità di controllare il nostro antifurto di casa: ma in cosa consiste questa funzionalità? Vediamola nel dettaglio e cerchiamo di capire come e quali strumenti ci servono per attuarla.

26

Occorrente

  • centralina con collegatore telefonico
  • sensori per porte e finestre
  • una sirena
  • uno smartphone con buona memoria interna
36

Acquistare un antifurto che si possa connettere allo smartphone

Nell'era degli smartphone anche queste strumentazioni si sono adeguate alle nuove esigenze del consumatore finale: sono tantissimi infatti i modelli senza cavo di rete che permettono una agevole gestione via internet, tramite connessione Wi-Fi. Sia che la tua ricerca venga effettuata online, sia dal negoziante di fiducia, potrai scegliere il sistema d'allarme più adatto alle tue esigenze e al tipo di smartphone. All'interno della confezione troverai il kit completo e il libretto di istruzioni per un facile montaggio. È importante scegliere un modello con centralina d'allarme con supporto di rete tramite modulo WIFI, oltre a GSM e SMS. Si consiglia la scelta di una centralina con WIFI integrato e non esterno.

46

Installare l'applicazione più adatta alle nostre esigenze

Una volta che l'antifurto è stato installato, occorre scaricare una app che permetta il facile controllo delle principali funzioni. In caso di allarmi di ultima generazione, spesso le app sono già realizzate dalle stesse case produttrici e consigliate all'interno del libretto di istruzioni o scaricabili tramite codice QR. Nel caso però che questa non ci sia, occorre trovare una app gratuita che si colleghi tramite Wi-Fi al nostro impianto d'allarme. Sia che si abbia un dispositivo Ios o Android basterà cercare all'interno dell'App Store quella più adatta. Solitamente queste app non hanno dimensioni eccessive, ma per evitare problemi con lo smartphone, si consiglia comunque di alleggerire la memoria interna prima dell'installazione, eliminando vecchi files che non ci servono più. Una volta installata l'app ti basterà collegarla al tuo impianto d'allarme: in caso di app realizzata direttamente dalla casa produttrice il collegamento sarà automatico, altrimenti dovrai cercare la connessione di rete collegata all'impianto allarme. Si tratta comunque di un processo che non impiegherà più di qualche minuto.

Continua la lettura
56

Il gioco è fatto: ora la tua casa è più sicura!

Adesso che hai installato l'impianto d'allarme e lo hai collegato alla app puoi controllare il tuo appartamento ogni volta che lo desideri. Puoi abilitare o disabilitare l'allarme, gestire le telecamere e le diverse zone dell'appartamento o, se serve, collegarsi con il pronto intervento e la vigilanza. In caso di anomalie che faranno scattare i sensori, ti arriverà un messaggio sul cellulare per avvisarti che qualcosa non va indicandoti quale sensore ha fatto scattare l'allarme.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In caso di acquisto di un nuovo impianto d'allarme accertarsi che sia disponibile una app realizzata dalla casa produttrice

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Come inserire Google Maps in un sito

Internet è sicuramente il modo migliorare per reperire e dare informazioni: la cosa più interessante è che non si limita a collegarti con un'utenza ristretta, ma è in grado di collegarti con tutto il mondo. Gli utenti che utilizzano internet sono...
Programmazione

Come creare un'applicazione con Visual C++

Visual C++ è un ambiente che consente di sviluppare, localizzare e distribuire applicazioni Microsoft Windows e Microsoft. NET. Si compone di diversi elementi, tra cui: Strumenti del compilatore (per sviluppatori del codice nativo e CLR); le librerie...
Programmazione

Come inserire un banner su Facebook

Quando il social network Facebook fu lanciato, nel 2004, l’intenzione di Mark Zuckerberg e degli altri sviluppatori era essenzialmente quella di mettere in contatto amici e conoscenti, vicini e lontani, al fine di accorciare le distanze tra le persone....
Programmazione

Creare un sito con Muse

Muse è uno dei tanti programmi, o app che dir si voglia, creati da Adobe a beneficio degli aspiranti creatori di siti web. Con esso è possibile creare siti in maniera semplice senza dover scrivere alcuna riga di codice di proprio pugno. Un altro vantaggio...
Programmazione

Come creare un gioco per pc

Il mondo dei videogames risulta sempre più variegato col passare del tempo. Esistono divertentissimi giochi per tutti i tipi di console e anche per PC, dagli arcade a quelli di avventura, passando per il fantasy. Nella fattispecie dei videogiochi per...
Programmazione

Come sincronizzare due pc

Capita sempre più spesso di avere la necessità di sincronizzare due pc tra loro, questo perché, come potete immaginare, non tutti hanno la possibilità di portarsi dietro un pc. Per esempio, risulta comodo avere due pc riescono ad avere in comune diversi...
Programmazione

Come creare un'applicazione per il web

Nell'era dell'internet 2.0 avere un'applicazione web è fondamentale, soprattutto se si ha un'attività commerciale.Un applicazione web può essere un semplice sito web o un servizio apposito, un software che elabora dati su un sistema remoto.Vediamo...
Programmazione

Come installare Java su Android

Com'è risaputo, Java non si può usare su nessun dispositivo Android e di conseguenza non si possono visualizzare con facilità i siti con Java. Tuttavia, installare Java su Android non è così tanto difficile come può sembrare. Il metodo migliore...