Come Costruire Un Circuito Elettrico In Serie

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

All'interno di questa utile guida vi spiegherò come costruire correttamente un circuito elettrico in serie: non abbiate timore di adoperare la corrente elettrica, in quanto il voltaggio sarà veramente contenuto. In particolare, le istruzioni riportate qui di seguito sono rivolte ai ragazzi che frequentano gli istituti professionali, dal momento che i professori di questi indirizzi scolastici commissionano sempre un modello base di questa tipologia di circuito elettrico. Leggete molto attentamente i successivi e realizze+rete un ottimo lavoro.

27

Occorrente

  • 1 batteria da "6 V"
  • Fili elettrici
  • 2 adattatori per lampadine
  • 2 lampadine da "6 V"
  • 1 interruttore per corrente elettrica
  • Tavoletta di compensato
  • Morsetti
  • Cacciavite a stella
  • Pistola per colla a caldo o nastro adesivo isolante
  • Tagliabalsa
37

Realizzare uno schizzo dello schema del circuito elettrico

Per prima cosa, realizzate uno schizzo dello schema del circuito elettrico sopra una tavoletta di compensato: qualora vi risulti difficile riuscirlo ad immaginare, potrete affidarvi ad un qualsiasi libro di tecnica. Prestando sempre l'attenzione necessaria, prendete dei morsetti, collegate un filo in un polo negativo della batteria, connettete un filo diverso sul polo positivo di quest'ultima ed incollate entrambi i filamenti con della colla a caldo (che avrà un'ottima presa dopo che si sarà raffreddata totalmente). Nel caso in cui non disponiate della pistola occorrente per questa tipologia di collante, avrete l'opportunità di adoperare anche del semplice nastro adesivo isolante.

47

Collegare l'interruttore in una parte del filo

Continuate il vostro lavoro collegando l'interruttore soltanto in una parte del filo: per fare ciò, dovrete svitare le viti con l'ausilio di un apposito cacciavite a stella ed introdurre i fili di rame negli appositi fori (spellando una parte di filamento). Dopo aver seguito la stessa procedura anche dall'altro lato dell'interruttore, collegate il filo dapprima da una parte del portalampada e, in seguito, anche dall'altro lato del seguente dispositivo di connessione. Nel caso in cui vi dovesse risultare abbastanza complicato spellare il filamento di rame, vi consiglio di utilizzare un tagliabalsa.

Continua la lettura
57

Unire i due portalampada

Sostanzialmente, il vostro obiettivo sarà quello di riuscire a realizzare un solo flusso di corrente elettrica che attraverserà i diversi componenti. Di conseguenza, unite i due portalampada con un pezzetto di filo ed avvitatevi prudentemente le fragili lampadine da "6 V". A questo punto, non vi resta altro da fare che fissare il tutto sulla tavoletta di compensato con del nastro adesivo isolante ed accendere l'interruttore. Prestate attenzione durante il bloccaggio di tutti gli elementi, altrimenti rischierete di sciogliere le legature ed i fissaggi nell'atto di accensione del circuito elettrico in serie o nel proprio trasporto.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sicurezza

Come evitare un corto circuito

In questa guida verranno dati utili consigli su come evitare un corto circuito. Come molti di voi sapranno, questo fenomeno risulta una delle cause più comuni di incidenti domestici, in alcuni casi purtroppo mortali. C'è da tenere in considerazione...
Elettronica

Come costruire un circuito LED

Da qualche decennio a questa parte, con il continuo sviluppo tecnologico tutt'ora in atto, risulta più semplice costruire con le proprie mani dei circuiti elettrici, come quello a LED (Light Emitting Diode). All'interno di questa guida, vi spiegherò...
Elettronica

Come costruire un faretto alogeno con un Dimmer

Le lampade alogene hanno un rendimento piuttosto maggiore, rispetto alle lampadine classiche con incandescenza e resistono molto di più ai cambiamenti di tensione. Vengono spesso usate in ambienti che hanno bisogno di una variazione, di intensità della...
Elettronica

come collegare un relè

Il relè elettromagnetico è il più diffuso ed è costituito da un elettromagnete. Esso si utilizza come separatore fisico tra il circuito di controllo e il circuito controllato; pertanto è possibile comandare circuiti in alta tensione utilizzando solenoidi...
Elettronica

Come costruire un circuito elettrico con una bottiglia di vetro

Molto spesso, quando abbiamo bisogno di alcuni particolari apparecchi elettronici, preferiamo recarci in appositi negozi specializzati in questo settore per acquistarli già realizzati, ma la maggior parte delle volte questi apparecchi hanno un costo...
Hardware

Come sostituire il microchip in un circuito integrato

Un circuito integrato è un dispositivo elettronico composto da diversi transistor, che sono stati realizzati in contemporanea con un processo fisico e chimico. Il componente principale su cui viene costruito il circuito integrato si chiama microchip...
Elettronica

Come collegare un relè commutatore

Quando parliamo di relè commutatore, facciamo riferimento a un dispositivo elettrico che riceve delle variazioni di corrente. Esso va ad influenzare un circuito, esercitando una funzione di deviatore. Un relè può essere di due tipologie: interruttore...
Hardware

Come realizzare un case di legno per pendrive USB

Oggigiorno l' esperienza tecnica e la continua evoluzione del campo informatico hanno permesso risultati impensabili nei decenni passati, rendendo ormai saturo un mercato che è stato caratterizzato da una evoluzione senza soluzione di continuità. In...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.