Come creare un pogetto in Business Intelligence Development Studio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

SSIS (acronimo di SQL Server Integration Services) è un prodotto ideato dalla Microsoft che consente di gestire le trasformazioni, le estrazioni ed i trasferimenti di dati tra piattaforme diverse, attraverso un'interfaccia grafica davvero semplice ed intuitiva. In questa guida, vi verrà illustrato come creare un nuovo pogetto in Business Intelligence Development Studio, per trasferire i dati da un database ad un altro, su piattaforme differenti.

26

Occorrente

  • PC
  • Connessione internet
  • Visual Studio
  • Business Intelligence Development Studio
  • Connessioni SQL Server per il trasferimento dei dati
36

Per prima cosa, aprite "Visual Studio" e, recandovi su "File", "Nuovo" e "Progetto", scegliete l'opzione "Progetto di Integration Services". Una volta fatto ciò, nella schermata "Esplora soluzioni", troverete la struttura del progetto appena creato: il package che da voi creato avrà il nome di "package. Dtsx". Oltre a ciò, potrete scegliere, nella casella "Strumenti", il componente desiderato e trascinarlo all'interno del vostro progetto, nella schermata "Flusso di controllo". Adesso, per effettuare un trasferimento di dati, trascinate l'oggetto "Data Flow Task" all'interno del vostro progetto dopodiché, facendo doppio click sul componente appena aggiunto, verrete automaticamente reindirizzati nella schermata di "Flusso di dati".

46

Successivamente, dovrete aggiungere le componenti necessarie per specificare la tabella sorgente e quella di destinazione. Per creare una nuova connessione, posizionatevi nella schermata "Gestione connessioni" e, cliccando con il tasto destro del mouse, scegliete il valore "Nuova connessione OLE DB", nel caso in cui il database sia su SQL Server. In seguito, cliccate sul pulsante "Nuova" e specificate tutte le impostazioni per la connessione al database. Ripetete la stessa operazione anche per il database di destinazione. Solo adesso, potrete aggiungere il componente "Ole DB Source" dalla casella degli "Strumenti", in maniera tale da specificare la tipologia di connessione e la tabella sorgente.

Continua la lettura
56

Arrivati a questo punto, scegliete per il componente "OLE DB Source" la connessione sorgente e la tabella interessata. Confermate il tutto e trascinate l'oggetto "OLE DB Destination" per configurare la connessione e la tabella di destinazione. Prima di fare doppio click sul componente appena aggiunto, selezionate il primo componente e trascinate una linea che lo congiunga al secondo. Infine, ripetete la stessa procedura precedentemente descritta anche per questo secondo componente, scegliendo in modo opportuno i valori desiderati. Buon lavoro!

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come installare e configurare Microsoft Visual Studio

I blog e siti personali sono diventati una realtà ormai consolidata sul mondo del web. Sono migliaia e hanno assunto ormai un peso economico non indifferente. Siti e blog infatti rappresentano una fonte di guadagno sempre piu crescente per i loro amministratori...
Windows

Come utilizzare Camtasia Studio 8

Quello della registrazione video di ciò che facciamo sullo schermo è diventata una necessità impellente negli ultimi periodi, soprattutto per tutti coloro che sono appassionati di tutorial e vorrebbero poter trasmettere ai propri follower video di...
Windows

Come usare Visual Studio

Visual Studio non è altro che un ambiente di programmazione creato dalla Microsoft Corporation. Esso supporta diversi linguaggi di programmazione, ovvero C, C++, C#, F# e Visual Basic. Inoltre, con quest'ultimo, è possibile realizzare diverse applicazioni...
Windows

Come creare un sistema di illuminazione realistica (daylight) In 3D Studio Max 2012

Volete creare un sistema di illuminazione realistica in 3D Studio Max 2012? Niente di più facile: questo programma di grafica vettoriale tridimensionale vi permette di simulare una fonte luminosa di qualità molto elevata. Studio Max è un software tra...
Windows

Come creare menù animati con pinnacle studio 12

Le nuove tecnologie portano ad avere dei sistemi molto funzionali per procedere ad alcune iniziative creative, lavorative e professionali:  - possedere una cultura informatica tornerà sempre abbastanza utile quando si dovrà gestire professionalmente...
Windows

Come creare un video tutorial con CamStudio

Vorreste creare un video tutorial e cercate un programma semplice e gratuito per poterlo fare? CamStudio allora è il programma che fa per voi! Questo software, infatti, è capace di realizzare degli screencast di buona qualità, può registrare anche...
Windows

Come scegliere un computer da utilizzare in uno studio di registrazione

Siamo tutti d'accordo nel dire che la tecnologia ci ha semplificato la vita, si lavora di meno e si ottiene di più. Oggi è tutto molto più semplice, la musica viene realizzata quasi esclusivamente con l'ausilio del computer; grazie ad essi, riusciamo...
Windows

Come utilizzare Ashampoo Burning Studio Elements

Ashampoo Burning Studio Elements è un ottimo software che permette di realizzare lavori e progetti di masterizzazione in maniera molto semplice, ed attraverso pochi passaggi. L'interfaccia del programma è davvero molto intuitiva, e basterà solo scegliere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.