Come creare un semplice programma con Dev C++

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Dev-C++ è un IDE gratuito distribuito sotto la Licenza GNU per la programmazione in C/C++, ed è scritto in Delphi. Il progetto è sponsorizzato da Sourceforge. Net. Dev-C++ è stato fondato originariamente dal programmatore Colin Laplace e la sua azienda, Bloodshed Software. Dev-C++ attualmente funziona esclusivamente su Microsoft Windows. È disponibile un port su Linux, ma il progetto è stato abbandonato da tempo. Il programma ha un aspetto simile al più largamente usato Microsoft Visual Studio. Una caratteristica in più di Dev-C++ è il suo uso dei DevPaks, estensioni sull'ambiente di programmazione con librerie addizionali, template e strumenti. I DevPaks solitamente contengono strumenti GUI, inclusi kit di sviluppo come GTK+, wxWidgets, e FLTK. Altri DevPaks includono librerie per usi delle funzioni più avanzate. Il progetto non è più attivo, l'ultima notizia risale a febbraio 2005. Risulta ancora uno degli IDE più utilizzati, tanto che è stato l'ambiente di sviluppo ufficiale delle olimpiadi di informatica a livello nazionale fino al 2010. Nei passi della guida a seguire, sarà illustrato come creare un semplice programma Dev C++.

26

Occorrente

  • Dev c++
  • Conoscenza delle basi c++
36

Innanzitutto bisogna scaricare un programma chiamato "DEV C++" il quale consente di programmare, compilare e creare programmi in linguaggio c++. Per cominciare a programmare è necessario conoscere le basi di questo linguaggio che sono il cin (usato per mettere dati in input) e cout (usato per mostrare dati in output). Avviamo il programma DEV C++ e andiamo in alto col mouse selezionando la voce "FILE", poi "NEW" e infine "New Source File". Si aprirà una schermata bianca dove potrete scrivere il testo in linguaggio c++.

46

Passiamo ora alla spiegazione delle inclusioni e delle variabili. Qualsiasi programma c++ richiede l'utilizzo delle inclusioni di alcune funzioni. Nel seguente programma dovremo usare il comando di pre compilazione che si scrive #include (applicatelo come vedete nell'immagine). Poi ci sono le variabili che sono delle caratteristiche che possono cambiare. Dovremo quindi creare una funzione main, che è fondamentale per il programma e dichiarare 4 variabili: una che serve ad indicare il tipo di operazione da fare, due per indicare gli elementi da sommare e una per indicare il risultato ottenuto.

Continua la lettura
56

Ora inizieremo a scrivere. Ci serviremo della funzione cout con la quale faremo apparire in output la richiesta di immissione dei numeri scelti. Successivamente utilizzeremo la funzione cin, per creare uno spazio durante l'esecuzione del programma dove immettere i dati richiesti. Sarà poi necessario usare un costrutto switch, in base al valore scelto. In output, verrà visualizzata una schermata, che vi mostrerà i vari passaggi da compilare per ottenere il risultato.

66

Ora, giunti quasi alla fine, bisogna chiudere la funzione main con la funzione return e la chiusura del blocco che si trova dopo il main usando le parentesi graffe. Non resta che compilare il programma usando la funzione "compile & run" che troverete nelle icone., e poi salvare il programma. Fatto ciò si può passare all'esecuzione per vedere se il programma funziona correttamente. Ecco creata la nostra calcolatrice con il linguaggio c++.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Linguaggio C: Le basi

Un programma viene prima scritto in codice sorgente (in questo caso il C). Per fare questo basterà utilizzare un semplice editor di testo, come "textpad" o, per chi usa Ubuntu "gedit". Il Linguaggio C permette un'iterazione con l'utente, permette...
Programmazione

Come programmare un algoritmo in C++

Il c++ è un linguaggio creato da Bjarne Stroustrup nel 1983, uno strumento per la programmazione ad oggetti che si basa sullo sviluppo del linguaggio C (a sua volta progettato per sfruttare al massimo le caratteristiche dell'hardware). In questo modo,...
Programmazione

Regole per programmare in Assembly

Prima di tutto, per chi non lo sapesse, una breve presentazione di questo linguaggio di programmazione. L'assembly è stato uno dei primi linguaggi mai sviluppati e viene detto di "basso" livello o meglio definito come linguaggio macchina. Questo perché...
Programmazione

Come creare un semplice programma in C++

Il C++ è un linguaggio di programmazione che riprende molte basi del classico C. Il quasi totale abbandono del linguaggio C è dovuto all'implementazione della programmazione ad oggetti (OOP), che ha permesso anche a futuri sviluppatori di usufruire...
Programmazione

Come scrivere una funzione in C++

Il linguaggio C++ rappresenta tutta quella serie di linguaggi di “nuova generazione” (altri famosi sono java e C# tanto per citarne alcuni) comunemente chiamati “linguaggi object oriented”, ovvero orientati agli oggetti.Senza scendere troppo...
Programmazione

Come programmare un algoritmo in Java

Come programmare un algoritmo? Ebbene, inizialmente bisogna stabilire cosa si intende con questa dicitura. Infatti, si può programmare un algoritmo tramite la sua vera e propria creazione. Oppure lo si può studiare, come previsto in specifici corsi...
Programmazione

Programma c++ per risolvere equazioni di secondo grado

Il linguaggio di programmazione C++ è stato inventato da Bjarne Stroustrup sulla base di quello C, sviluppato, invece, da Dennis Ritchie. Esso presenta un'ampia gamma di funzionalità e si presta benissimo a diverse applicazioni, come la risoluzione...
Programmazione

Come imparare a programmare in C++

L'avvento del computer, ha richiesto la creazione di appositi linguaggi per facilitare la comunicazione tra utente e macchina. I linguaggi sono aumentati di numero e via via è aumentata anche la facilità di comunicazione tra questi due canali. Si parla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.