Come creare una attività ricorrente con il programma outlook

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Outlook è un programma che funge da client per la posta elettronica ed allo stesso tempo si può utilizzare come agenda e calendario. Esso dà la possibilità di creare e pianificare un'attività ricorrente, ad esempio un report settimanale del lavoro svolto oppure una verifica periodica sullo stato di approvvigionamento del magazzino. In questo modo si ha sotto controllo ed a portata di mano un piano di lavoro dettagliato. Inoltre, si possono aggiungere degli allegati al corpo dell'attività. Leggendo il tutorial si possono avere degli utili consigli e delle corrette informazioni su come è possibile creare una attività ricorrente con il suddetto programma.

24

È importante sapere che ogni evento può essere modificato ed aggiornato in base alle proprie esigenze in qualsiasi momento. In questo caso bisogna fare clic sull'apposita finestra. La procedura di realizzazione e pianificazione di un'attività ricorrente è abbastanza semplice. Bisogna aprire il programma e fare click sul pulsante "Nuovo" della Barra degli strumenti standard del gruppo Attività. A questo punto si apre una finestra in cui è possibile descrivere l'evento con tutte le sue caratteristiche. Successivamente bisogna spostarsi su "Ricorrenza" per definire la sua periodicità.

34

Per poter definire la ricorrenza di un'attività è fondamentale selezionare dalla casella di riepilogo il criterio. Esso in base alle proprie esigenze può essere giornaliero, settimanale, mensile oppure annuale. A questo punto si può specificare se Outlook deve ricreare automaticamente l'attività dopo un determinato intervallo di tempo, partendo dal completamento dell'occorrenza precedente. Infine, è possibile anche definire un orario di inizio ed aggiungere un allegato al corpo dell'attività.

Continua la lettura
44

Adesso bisogna assegnare un nome all'evento e cliccare su "Salva e Chiudi". Questo procedimento consente di generare l'evento. Dopo averlo impostato è possibile rimuoverlo, modificarlo oppure aggiornarlo. Nel primo caso bisogna accedere alla finestra Ricorrenza attività e premere il pulsante "Rimuovi". Mentre per apportare degli aggiornamenti bisogna fare doppio click sulla finestra dedicata. Essi possono comprendere non solo la descrizione, ma anche l'orario, la data e l'intervallo di tempo. Quest'ultimo è un elemento importante da definire per evitare di ritrovarlo impostato all'infinito. Per attuarlo bisogna stabilire il termine di una determinata data e poi un certo numero di occorrenze.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come Impostare Una Riunione Ricorrente In Microsoft Outlook 2007

Da qualche anno a questa parte, la tecnologia è entrata nelle vite lavorative di molta gente, tanto da diventarne assolutamente indispensabile. Se anche voi non trovate più nessuna difficoltà a convocare una riunione con Microsoft Outlook 2007 e riuscite...
Windows

Come lavorare con le attività di outlook: dalle check-list alle attività

Organizzare il nostro lavoro è abbastanza importante, perché ci consente di eseguirlo correttamente senza dimenticarci niente e senza rischiare inutili perdite di tempo. Outlook può essere considerato un comodo strumento per la pianificazione del nostro...
Windows

Come creare una nuova attività in Microsoft Outlook 2010

Se avete la necessità di annotare le cose da fare e pensate che l'utilizzo di carta e penna sia un metodo ormai superato e poco efficace, potete utilizzare una delle funzionalità di Microsoft Outlook 2010, tramite la quale potrete prima annotare e poi...
Windows

Come impostare/rimuovere un promemoria in Microsoft Outlook 2010

Microsoft Outlook è un noto e molto diffuso programma realizzato e distribuito dalla Microsoft Corporation, ed è contenuto nella suite di Microsoft Office. Tale software funziona sia da PIM che da client di posta elettronica. Oltre a ciò, la versione...
Windows

Come impostare un appuntamento in Microsoft Outlook 2007

I ritmi di vita sempre più frenetici, a cui ogni giorno siamo sottoposti, ci impongono impegni e scadenze continue che dobbiamo sempre tenere a mente. Basti pensare agli impegni di lavoro, alle scadenze domestiche o semplicemente ad appuntamenti con...
Windows

Come inviare un'email senza aprire Outlook Express

Nella vita frenetica di oggi, facciamo spesso molte cose di corsa e, a causa della fretta, ci tocca anche arrangiarci e svolgere più attività contemporaneamente. Almeno una volta nella vita, i sarà capitato di dover inviare una email urgente all'ultimo...
Windows

Come gestire gli appuntamenti con Outlook

Se volete configurare gli appuntamenti Outlook, una delle cose fondamentali che dovete assolutamente inserire è la scadenza; cosi facendo, quando il vostro incontro programmato sarà superato, verrà automaticamente cancellato dal programma, pertanto,...
Windows

Come fare il Backup automatico delle e-mail di Outlook

Ecco un sistema per salvaguardare la posta ricevuta con Microsoft Outlook eseguendo un backup automatico, tramite il programma GestrEmail. Uno dei principali problemi di Outlook è infatti la modalità di archiviazione della posta tramite un unico file...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.