Come creare una campagna search con Google Adwords

Tramite: O2O 16/09/2018
Difficoltà: media
19

Introduzione

Google AdWords è un servizio di pubblicità online che si basa sull?inserimento di spazi commerciali all'interno dei risultati di una ricerca implementata su Google. Una volta inserite le parole nel motore di ricerca i primi risultati visualizzati dall?utente, per un massimo di quattro, saranno link promozionali selezionati proprio da AdWords, attraverso un algoritmo che tiene conto delle parole chiave digitate dall'utente. I vantaggi per chi fa pubblicità in questo modo sono evidenti, perché si va a raggiungere direttamente un?area di interesse di chi ha compiuto la ricerca, individuando più facilmente un potenziale acquirente. Questo tipo di campagna pubblicitaria è oggi alla base del successo di molte aziende mondiali. Ma come si può creare una campagna search con Google Adwords? Lo si può fare in modo semplice e ottimale seguendo i passaggi che indicheremo in questa guida.

29

Occorrente

  • Personal computer
  • Attività commerciale
  • Budget monetario
39

Le operazioni preliminari

Prima di iniziare una campagna pubblicitaria con Google AdWords è necessario compiere degli atti preliminari. In primis, è necessario, se già non lo si possiede, creare un sito internet che faccia riferimento alla vostra attività commerciale, questo perché il risultato visualizzato nelle ricerche indirizzerà l?utente direttamente al vostro portale. Senza un sito di riferimento, una campagna pubblicitaria di questo tipo sarebbe inutile, oltre che impossibile.
Dovrete, inoltre, avere accesso a uno dei metodi di pagamento accettati da Google, altrimenti il servizio non potrà essere attivato. L?azienda americana accetta pagamenti tramite conto corrente bancario oppure a mezzo carta di credito. In alternativa, sarà possibile anche aprire un fondo dal quale Google andrà a prelevare le somme necessarie per il servizio fornito. Il fondo potrà essere ricaricato dall?utente periodicamente.
Infine, sarà necessario possedere un indirizzo mail, non necessariamente Gmail (il servizio di mailing implementato da Google).

49

La stesura del progetto

La campagna prima di partire dovrà essere ben delineata, perché per attivare il servizio dovranno essere da subito chiari alcuni elementi fondamentali. Per questo è necessario a tavolino pianificare tutto sino nei minimi dettagli, senza sottovalutare nulla. Innanzi tutto, va individuato il target di clientela potenziale in base al servizio o al bene che commercializzeremo. Quindi sarà necessario individuare la geolocalizzazione della clientela (se vendo macchine a Bari, non è necessario che l?annuncio compaia a un utente di Torino), la fascia di età (se vendo creme per le rughe, non mi interessano gli utenti più giovani), e così via. Da non sottovalutare la lingua scelta, perché se inseriamo l?italiano, gli annunci appariranno solo agli utenti di Google.it, il che potrebbe non essere un male, se abbiamo individuato come mercato quello nostrano. Ma se vogliamo raggiungere anche i mercati esteri, sarà necessario compiere scelte differenti.
Non va sottovalutato neanche il budget che si vuole investire, perché diventerà il tetto massimo che potrà essere pagato per il servizio.

Continua la lettura
59

L'individuazione della tipologia

Una campagna pubblicitaria su AdWords può essere sviluppata in due modi, a seconda della tipologia di utenza che si vuole raggiungere.
Il primo caso è quella di ?Solo rete di ricerca?, si tratta della fattispecie più semplice e raggiunge l?utente che compie una determinata ricerca, che ritroverà all?interno dei risultati in evidenza il vostro annuncio pubblicitario. Avendo digitato quelle determinate parole chiave, si presume che l?annuncio arrivi direttamente a clienti con un determinato bisogno specifico.
La seconda metodologia è la ?Solo rete Display?, in questo caso il vostro spot apparirà all?interno di alcuni portali che ospitano annunci di Google AdWords. Risultata evidente, come in questo caso il messaggio non sia indirizzato direttamente a chi ha fatto una ricerca, ma arrivi indirettamente mentre si sta navigando per altri motivi. Risulta utile per il lancio di un nuovo prodotto o di una nuova offerta, perché raggiunge persone potenzialmente interessate, ma che non sanno di esserlo.

69

La creazione dell'annuncio

A questo punto non resta che connettersi al sito ufficiale e creare un annuncio oppure un gruppo di annunci. In questo secondo caso, si produrranno degli annunci uguali nella forma base, però andandoli a differenziare tramite delle diverse parole chiave, cosa che aumenta le possibilità che un utente arrivi al vostro sito.
Appare ovvio che l?individuazione delle keyword giuste sia la cosa fondamentale, altrimenti si rischia di rendere vano tutto il lavoro. Per questo è necessario studiare a fondo il segmento di mercato e l?ambito territoriale in cui si svolge l?attività.
Nella schermata ?Crea annuncio?, va inserito in primis l?indirizzo web del sito a cui facciamo riferimento (landing page). Successivamente va indicato il sito così come apparirà nel motore di ricerca, quindi non la landing page, ma un nome più attraente. Dopodiché, si procederà con la fase descrittiva, individuando il nome e le caratteristiche del prodotto o servizio commercializzato. Per farlo al meglio occorrono doti di sintesi, perché con poche parole bisogna attirare l?attenzione dell?utente e convincerlo cliccare. Per ogni titolo i caratteri disponibili sono 25, mentre per la Riga 1 e 2 di descrizione salgono a 35.
Un volta attivo, l'annuncio va testato, per vedere se funziona o meno. Un metodo pratico per farlo, può essere il lancio in parallelo di più inserzioni simili, per scoprire quale funziona meglio ed eliminare quello meno efficiente.

79

Il monitoraggio dei dati

Partita la campagna, bisogna controllare se sta portando ai risultati voluti. AdWords mette a disposizione alcuni indici, che sintetizzano l?andamento, ma che necessitano comunque di una interpretazione. Si tratta di numeri che devono essere letti all'interno di una visione globale. "L'Impression? indica quante volte l'annuncio è apparso nelle ricerche, ed strettamente collegato all?efficienza delle parole chiave. Il ?Click Through-Rate,? indica quante volte l?annuncio è apparso in una ricerca ed è stato poi effettivamente cliccato, quindi misura quanto è attraente il vostro annuncio.
La ?Posizione media? è un indice che invece va a confrontare il vostro annuncio con quello dei vostri concorrenti, evidenziando la posizione che occupa rispetto agli altri mediamente nelle ricerche.
Altro indice interessante, assegnato direttamente da Google, è il cosiddetto ?Punteggio di qualità?, che prende in considerazione numerosi parametri.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lo studio approfondito antecedente e l'interpretazione dei dati consuntivi sono fondamentali per le sorti della vostra campagna. Dedicate a queste operazioni il massimo dei vostri sforzi e del vostro tempo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

Come creare una campagna Facebook Ads

Al giorno d'oggi, i social network fanno parte della realtà quotidiana di milioni di utenti. Queste piattaforme sono come grandi piazze virtuali, in cui gli utenti si incontrano e condividono idee ed esperienze. Questo fa di loro degli strumenti dal...
Internet

Come creare una campagna pay per click su Facebook

Facebook è sicuramente il social network più famoso e diffuso al mondo ed è uno strumento perfetto per pubblicizzare eventi e idee. Negli ultimi tempi, facebook, è diventato anche una piattaforma performante e interessante per far conoscere, ad un...
Internet

Come scegliere gli obiettivi di una campagna Facebook

Facebook ads è la piattaforma di facebook che viene usata per la pubblicazione di annunci all'interno del social network. È uno strumento molto efficacie per riusciere a far crescere il proprio business online perché possiede delle caratteristiche...
Internet

Come comparire su Google Shopping

Google Shopping è un utilissimo servizio messo a disposizione da una delle più grandi compagnie americane: permette agli utenti del web di trovare e paragonare prezzi, caratteristiche e spese di spedizione di articoli in vendita sul web e non solo....
Internet

Come funziona Google Data Studio

Quando si lavora al computer, le attività da svolgere sono molteplici. Ogni terminale che si rispetti ha il compito di elaborare una serie di dati di varia natura. Per coloro che lavorano nel campo del marketing, l'utilizzo dei dati è di fondamentale...
Internet

Come visualizzare le anteprime dei siti durante le ricerche su Google

La nostra memoria è nella maggior parte dei casi di tipo visivo ed è per questo motivo che tante volte ricordiamo la grafica, i colori, l'impaginazione o il logo di un sito web, ma non il suo nome. Per ovviare a questo inconveniente è possibile installare...
Internet

Come analizzare le visite al proprio sito con Google Analytics

Come molti già sanno, Google Analytics è uno dei servizi gratuiti migliori che si possano trovare per analizzare le statistiche relative al vostro sito web o blog. Questo servizio di statistiche è davvero tra i più completi della categoria e permette,...
Internet

Come aprire i risultati di Google automaticamente in una nuova scheda

L' utilizzo del motore di ricerca Google, è diventato oramai quotidiano in ogni parte del mondo. Il motore di ricerca in questione è, secondo le statistiche il più utilizzato in ogni paese del mondo. Google si adatta a tutti i browser, sia a livello...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.