Come creare una macro con Microsoft Excel

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Qualunque persona adoperi il computer o laptop, conosce sicuramente l'esistenza dell'utile pacchetto Office. Al suo interno si trovano dei programmi informatici veramente funzionali (anche per il lavoro), come ad esempio Microsoft Word (dove scrivere testi) o Microsoft Excel (dove creare principalmente tabelle). Quest'ultimo software rappresenta un foglio di calcolo avente internamente un linguaggio di programmazione che lo rende abbastanza versatile e potente. Gli sviluppatori della società americana Microsoft lo hanno reso disponibile a chiunque, mediante l'inserimento del registratore delle macro. Esso consente a qualsiasi utilizzatore di realizzare un programma personalizzato, in modo del tutto semplice. Nei passaggi successivi di questo tutorial di informatica vediamo esaustivamente come creare una macro impiegando Microsoft Excel. Non bisogna preoccuparsi anche qualora non si conosca il significato di macro, perché le azioni da compiere sono elementari.

28

Occorrente

  • Computer o laptop
  • Connessione ad Internet
  • Microsoft Excel (2010, 2013 o 2016)
38

Aggiungere "Sviluppo" nella barra del menù

Innanzitutto bisogna sapere che le macro non vengono messe a disposizione appena viene eseguita l'installazione del pacchetto Office. Di conseguenza, è assolutamente necessario provvedere ad abilitarle. Cominciare l'abilitazione aprendo Microsoft Excel e scegliendo la voce "Opzioni" dal menù "File". Recarsi adesso nella sezione "Personalizzazione barra multifunzione", in modo da visualizzare la lista delle schede principali. Andare a selezionare quella denominata "Sviluppo", confermando la scelta con "Ok". Terminate le presenti semplici azioni, nella parte superiore a destra si valorizzerà anche "Sviluppo" all'interno della barra del menù.

48

Conoscere la nozione di macro

A questo punto si ha finalmente l'opportunità di realizzare le macro personalizzate che serviranno nell'attività giornaliera dell'utilizzatore. Precisamente una macro rappresenta un piccolo software in linguaggio Visual Basic Script che viene automaticamente scritto dal registratore di macro e salvato nel foglio di calcolo elettronico. La spiegazione del funzionamento delle macro in Microsoft Excel richiede di adoperare un esempio. Supporre che venga creata una tabella formata da tre colonne (A, B, C) e quattro righe (1, 2, 3, 4). Nella prima colonna scrivere il campo "Testata con il numero della colonna" e per ogni riquadro inferiore mettere "Campo numero riga, numero colonna".

Continua la lettura
58

Scrivere le informazioni della macro

L'azione di partenza da compiere per creare una macro con Microsoft Excel è quella di avviare la propria registrazione. Innanzitutto occorre selezionare la voce "Sviluppo", collocata in alto a destra. Cliccare poi il tasto sinistro del mouse su "Registra macro", presente nel gruppo "Codice". In questo modo, apparirà una finestra di dialogo in cui poter scrivere le informazioni necessarie all'identificazione della macro. All'interno del campo "Nome macro", si potrà caricare la voce "Edita tabella". La dicitura "Tasto di scelta rapida" consente invece di introdurre uno specifico pulsante della tastiera. Esso farà iniziare la macro registrata se premuto insieme a ctrl (control). Nel campo denominato "Memorizza macro in", è possibile indicare "Questa cartella di lavoro". In alternativa, si può scegliere tra le opzioni proposte dal menù a tendina.

68

Eseguire la macro registrata

Per concludere il lavoro di creazione della macro in Microsoft Excel, è necessario eseguirla secondo due metodi. La prima tecnica richiede di adoperare il tasto di scelta rapido, qualora lo si abbia impostato precedentemente. In alternativa, è possibile impiegare il menù "Sviluppo" tramite il pulsante denominato "Macro". Pigiando il tasto di scelta rapida, la macro viene eseguita nell'immediato e non occorre fare altro. Per la seconda opzione esistente, bisogna invece compiere ulteriori azioni. Nella finestra contenente i nomi di ogni macro registrata (a destra) ed i comandi (a sinistra), selezionare "Edita tabella". Terminare la procedura facendo click sul tasto "Esegui" ed aspettando l'esecuzione. Ecco dunque come creare una macro con Microsoft Excel nelle versioni del 2010, 2013 e 2016 (anche per Mac).

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per capire al meglio cos'è una macro e come si utilizza, occorre conoscere le basi del linguaggio Visual Basic Script.
  • Scaricare la versione più recente di Excel per usufruire di tutte le funzionalità rinnovate.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come modificare il codice di una macro in Excel

In questa guida vi mostrerò in tre semplici passi come modificare il codice di una macro in Excel. Dovete sapere, infatti, che Excel, oltre ad essere un foglio di calcolo, comprende anche un ambiente di sviluppo. Il linguaggio di programmazione usato...
Windows

Come creare un pulsante per attivare le macro in Excel

Se per lavoro o per scopi personali, abbiamo bisogno di redigere un documento e realizzare delle tabelle, potremo utilizzare il computer che con alcuni particolari software ci consentirà di eseguire queste operazioni in maniera molto più rapida e precisa.Esistono...
Windows

Come installare e configurare Microsoft Macro Assembler

Microsoft Macro Assembler è un programma in grado di tradurre il linguaggio sorgente in quello con cui il computer è stato impostato, ossia il codice detto anche assembly. Microsoft Macro Assembler è differente rispetto agli altri compilatori, perché...
Windows

Imparare ad utilizzare Microsoft Macro Assembler

Il programma Microsoft Macro Assembler è per processori x86 bit che come sistema utilizza la sintassi per Windows e Ms-Dos. Per facilitare la programmazione si può usufruire dell'editor MASM32: si tratta di un programma software freeware che permette...
Windows

Come Orientare Il Testo Contenuto In Una Cella Di Microsoft Excel

Microsoft Excel da la possibilità di variare l'orientamento dei contenuti di una cella (nonché dei bordi di questa), questa funzione è molto comoda e dota il programma, di per se molto pragmatico, di una sfaccettatura estetica molto versatile nella...
Windows

Come usare la funzione Oggi in Microsoft Excel

"Microsoft Excel" è uno dei software del pacchetto "Microsoft Office" (insieme di applicazioni che possono essere impiegati nelle versioni dei Sistemi Operativi "Windows" e "OS X") maggiormente utilizzati da coloro che adoperano il Personal Computer...
Windows

Come utilizzare i filtri in Microsoft Excel

Come utilizzare i filtri di Microsoft Excel per visionare ed analizzare i dati di un database. Utilizzo della funzione "Filtro automatico", impostazione dei parametri d'interesse e lettura dei risultati. La guida utilizza MS Excel 2003, tuttavia i contenuti...
Windows

Come Inserire Un Oggetto Esistente In Microsoft Excel 2007

Excel è il più famoso e completo foglio di calcolo, appartenente al pacchetto Office della Microsoft, compreso in quello datato 2007. È un programma estremamente utile e versatile, che permette moltissime operazioni. Possiamo infatti utilizzare Excel...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.