Come creare uno script su Ubuntu

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nel panorama sterminato dei sistemi operativi attualmente disponibili in ambito informatico, Ubuntu rappresenta senza alcun dubbio la miglior alternativa possibile a Windows. L'ambiente operativo sviluppato da Microsoft, infatti, sarà anche il prodotto del suo genere più diffuso al mondo, ma per gli utenti meno ferrati in ambito informatico può nascondere alcune insidie derivanti dalla relativa complessità di alcune delle sue funzioni. Di contro, Ubuntu è stato sviluppato proprio per ovviare a problemi legati alla difficoltà nell'utilizzo. Caratteristica principale del sistema operativo è proprio la semplicità di fondo che attraversa praticamente qualsiasi funzione ospitata all'interno dell'OS. Tuttavia, anche in Ubuntu è possibile trovarsi in difficoltà, come nel caso della creazione di script autonomi. A tal proposito, vediamo come creare uno script su Ubuntu.

27

Occorrente

  • PC
  • Connessione Internet
  • Sistema operativo "Ubuntu" (qualsiasi versione, meglio se recente)
  • Applicazione "Bash" (qualsiasi versione, meglio se recente)
37

La definizione di script

Partiamo da alcune precisazioni. Per definizione, uno script è un semplice file di testo contenente comandi (riportati in forma testuale) che il sistema operativo è in grado di elaborare in maniera autonoma. Grazie a questa particolare funzione, gli script vengono utilizzati per lasciare che il PC provveda ad eseguire in sequenza la serie di comandi digitati nel file di testo. In questo modo si evita di perdere troppo tempo nell'inserimento di input sequenziali, dando la possibilità al computer di svolgere le operazioni in maniera più comoda e rapida. Nel caso specifico di Ubuntu, la creazione di uno script è resa possibile dall'utilizzo di Bash, vale a dire un'applicazione (definita "shell" nella terminologia esatta) che permette all'utente di interagire direttamente con il sistema operativo, il tutto mediante l'utilizzo di input testuali. Passiamo alla fase pratica.

47

Il download di Bash

Come anticipato, per realizzare uno script su Ubuntu è necessario sfruttare Bash, l'applicazione in grado di interpretare i comandi impartiti mediante input testuali dall'utente. Provvedi dunque a scaricare tale applicazione dal sito ufficiale di GNU (https://www.gnu.org/software/bash/). Recati alla sezione "Downloading Bash" e clicca sul collegamento in formato "http". Dopo aver terminato il download, recati sulla home di Ubuntu. Da qui, clicca con il tasto destro su un punto qualsiasi del desktop e seleziona la voce "Nuovo" (o "Crea file"). Così come avviene in Windows, anche su Bash ti verrà chiesto di rinominare il nuovo file sin dalla sua creazione. Denomina il file a piacere, avendo cura di inserire, subito dopo il nome, la dicitura "_file.sh" (es.: "esperimento_file.sh"). Il formato ".sh" è utilizzato da Bash per leggere i file di questa tipologia. Nel nostro caso, lo script verrà creato attraverso un semplice editor di testo.

Continua la lettura
57

La creazione dello script

Dopo aver creato e rinominato il file, aprilo. Al suo interno troverai uno spazio su cui inserire comandi testuali a piacere. Per creare lo script digita:

"#!/bin/bash
touch esperimento_riuscito.txt
echo "Esperimento riuscito!" > esperimento_riuscito.txt", omettendo la prima e l'ultima virgoletta.

Fatto ciò, salva il file e chiudilo. Clicca quindi su "Applicazioni". Da qui seleziona la voce "Accessori", dopodiché clicca sull'applicazione "Terminale". All'interno di "Terminale" inserisci la dicitura:

"chmod u+x esperimento_file.sh", omettendo le virgolette.

La dicitura in questione serve per permettere al sistema operativo di eseguire lo script. A questo punto, sempre in Terminale digita:

"./esperimento_file.sh", omettendo nuovamente le virgolette. Se hai seguito per filo e per segno la procedura, sulla home vedrai visualizzato un file di testo denominato "esperimento_file.txt", il quale conterrà al suo interno la dicitura "Esperimento riuscito!". Se desideri altre informazioni su come creare uno script su Ubuntu consulta il link: https://wiki.ubuntu-it.org/Programmazione/Script.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È ben noto come la capacità di creare script ad alto tasso tecnico permetta ai computer di svolgere una grande quantità di operazioni, anche particolarmente complesse, in totale autonomia. Tuttavia, per raggiungere un tale livello di complessità è necessario fare molta pratica. Procurati un manuale di programmazione informatica o consulta guide e tutorial sul funzionamento di Bash, in maniera tale da ferrare le tue conoscenze nel campo della programmazione su Ubuntu e dello scripting.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Linux

Come Funziona L'Ubuntu Software Center

Ubuntu Software Center non è altro che un programma per la gestione dei pacchetti software compilati per la distribuzione Ubuntu. Il suo sviluppo è iniziato nel 2009, allo scopo di offrire un'alternativa più performante rispetto al tradizionale gestore...
Linux

Guida a Ubuntu per principianti

Ubuntu è il sistema operativo basato su Linux più facile, intuitivo e diffuso che esista. Questo sistema operativo si basa principalmente sull'idea del Software libero e sul suo motto "Ubuntu: Linux per esseri umani". La parola "ubuntu", infatti, è...
Linux

Installare temi di icone su Ubuntu

Al momento i due principali sistemi operativi che possiamo trovare installati di default sono Windows e IOS dell'Apple, ma oltre a questi due (che forse sono quelli più conosciuti) ne possiamo scaricare e installare altri sul nostro computer, uno di...
Linux

Come velocizzare Ubuntu

Ubuntu negli ultimi anni è diventato sempre più popolare, uscendo da quella zona di "nicchia", che potevano conoscere solo gli appassionati di informatica, e sta diventando sempre più un sistema operativo che utilizzano in tanti. Se prima veniva utilizzato...
Linux

Come installare Kdenlive su Ubuntu

Non è facile utilizzare al meglio Ubuntu, il sistema operativo basato su Linux. Bisogna conoscerlo al meglio per sfruttarne fino in fondo le potenzialità. Non è semplice nemmeno trovare il giusto programma in grado di fornire tutti gli aiuti necessari...
Linux

Come installare Ubuntu Phone OS su Smartphone

I sistemi operativi più diffusi al mondo per smartphone e tablet sono iOS, sviluppato da Apple, e Android, di proprietà di Google. Tuttavia, va evidenziato come nel panorama odierno siano disponibili soluzioni informatiche alternative a quelle citate....
Linux

Come disabilitare il server X grafico in Ubuntu

Quante volte vi è capitato di non riuscire a disabilitare il Server X Grafico in Ubuntu? Quante volte volevate disattivarlo, ma non ci siete riusciti a causa dei diversi nomi per ogni versione? Per chi non lo sapesse, il Server X Grafico (noto come X...
Linux

Come installare Ubuntu su Mac

Ubuntu di Linux è il sistema operativo più conosciuta a livello mondiale e la sua particolarità sta nel fatto che può essere prima provato, senza ricorrere ad alcuna installazione e riesca a coesiste benissimo anche in presenza di un altro di Windows...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.