Come Deframmentare L'hard Disk Con O&o Defrag

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La deframmentazione dell’hard disk è un’operazione molto importante per la salute del nostro computer. Infatti, se eseguita regolarmente può essere d’aiuto sia per rendere il computer più veloce, che per prevenire delle perdite accidentali di dati. Il normale utilizzo del pc porta ad una frammentazione dei file e ad una conseguente scrittura degli stessi su più parti del disco fisso, con il risultato di creare degli spazi vuoti e rallentare le operazioni di ricerca all'interno del disco fisso, rallentando di conseguenza tutto il pc. La deframmentazione, invece, ripristina la contiguità, ricompattando tutti i file ed eliminando gli spazi vuoti. Questo processo velocizza la loro ricerca degli stessi da parte del sistema operativo, poiché in questo modo troverà i file in modo più rapido. La deframmentazione può essere effettuata automaticamente dal computer, anche durante il suo normale funzionamento, in background, o ad un orario prestabilito su richiesta dell'amministratore. Ma tale operazione è molto lunga, per cui la scelta di un buon programma di frammentazione diventa fondamentale. Tra i migliori programmi troviamo sicuramente O&O Defrag, rilasciato dalla O&O Software. Nei prossimi passaggi vi spiegheremo come deframmentare l’hard disk del tuo computer utilizzando questo programma.

27

Occorrente

  • Computer;
  • O&O Defrag;
37

Come scaricare il programma

Prima di tutto dobbiamo scaricare il programma dalla pagina download del sito ufficiale della O&O Software. Selezionate la versione più adatta al vostro computer (64 bit o 32 bit) e al sistema operativo che state utilizzando e procedete con lo scaricamento. Al termine avviate la procedura di installazione guidata, e quando questa sarà terminata lanciate O&O Defrag. Scegliete di avviare il programma selezionando "Continue to test without registering", in modo tale da continuare ad utilizzare il software in maniera completamente gratuita. Nella schermata successiva selezionate la voce "Avanti", scegliendo di effettuare la deframmentazione automatica "Activate automatic defragmentation" e cliccate sul tasto "Fine". A questo punto siete giunti sulla schermata principale del programma: come potrete notare la pagina principale è davvero molto intuitiva e di facile utilizzo. Ora è possibile analizzare il proprio hard disk e le partizioni presenti sul computer, selezionando uno dei volumi presenti nella lista e cliccando sopra la voce desiderata.

47

Come utilizzare O&O Defrag

Dal menu contestuale che apparirà sul vostro display, sarà sufficiente selezionare la dicitura "Analize". È necessario ripetere la medesima operazione con tutte le unità di archiviazione di massa che sono state installate sul proprio computer e che desiderate deframmentare. Selezionate i volumi che nel rapporto di analisi presentano un maggiore livello di frammentazione dei dati, e cliccate su "Defragment Volumes" nel menu a cascata presente sulla sinistra. Verrà avviato, in questo modo, il processo di deframmentazione dell'hard disk, che si occuperà di riordinare i file in esso archiviati, ricompattandoli in modo contiguo ed eliminando gli spazi vuoti che prima erano presenti. Questo processo, come dicevamo, velocizzerà la ricerca dei file e migliorerà le prestazioni del nostro computer. Il procedimento è abbastanza lungo, e il tempo necessario per completare l'operazione dipenderà in primo luogo, dal tempo trascorso dall'ultima deframmentazione e poi dalla quantità di dati presenti nel disco fisso del nostro computer.

Continua la lettura
57

Come utilizzare la funzione Stealth

Ma il vero punto di forza, ed il motivo che rende il programma O&O Defrag un programma superiore alla concorrenza, è la funzione Stealth. Come suggerisce il nome stesso, tramite questa funzione si può deframmentare il disco fisso in modalità silenziosa e nascosta, rimanendo invisibile all'utente che sta utilizzando il pc. Infatti, la vera novità sta proprio nel fatto che si può tranquillamente continuare a lavorare con il computer mentre O&O Defrag deframmenta in modalità Stealth. L’utente non si accorge dell’operazione in corso, in quanto viene utilizzata poca memoria. Al contempo, il programma cercherà di utilizzare più cpu quando il computer entra in pausa (ad esempio quando si usa di meno e si attiva lo screensaver). In questo modo, non incidendo sulle nostre normali attività, l'operazione informatica di deframmentazione può essere eseguita frequentemente, con il risultato di avere un computer sempre veloce ed efficiente, che funzionerà meglio e più a lungo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non riuscite ad effettuare da soli la deframmentazione dell'hard disk, lasciatevi aiutare da un utente esperto;
  • Effettua la deframmentazione quando noti segni di rallentamento nel pc;
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come Deframmentare il registro di sistema con Auslogics Registry Defrag

In questa guida, vogliamo dare una mano a tutti coloro i quali sono amanti della tecnologia ed in particolare modo, di ciò che riguarda il mondo dell'informatica, ad imparare come fare per poter deframmentare, nella maniera più corretta e pratica possibile,...
Windows

Come risolvere i problemi più comuni dell'hard disk

L'hard disk (disco fisso) è un dispositivo magnetico di memoria di massa che permette di archiviare dati come programmi, musica, immagini e, quello più importante, il sistema operativo. Pertanto, quando si utilizza il pc e si lavora con dati molto riservati...
Windows

Come ottimizzare le prestazioni dell'hard disk

Qualora nel vostro Personal Computer (PC) è presente un disco fisso "SATA" (verificabile facilmente, attraverso la propria custodia o la gestione hardware), sarà possibile attivare una funzione in grado di velocizzare la gestione dei file. Il miglioramento...
Windows

Come riparare un hard disk danneggiato

Se il vostro Pc dovesse presentare delle cartelle o dei file impossibili da leggere, potreste avere uno o più settori del vostro hard disk danneggiati. Se sono pochi, si può provvedere da soli a rimediare al problema ed a ripristinare la situazione...
Windows

Come usare Eassos PartitionGuru per ripartire un hard disk

Hai acquistato un nuovo hard disk esterno e vuoi usarlo su più dispositivi che necessitano di formati differenti dal NTFS, ma la metà dello spazio vorresti usarlo anche sul pc? È un problema al quale è facilissimo ovviare se hai a disposizione gli...
Windows

Come eliminare file inutili dal tuo hard disk

A tutti sarà capitato di avere un computer con una memoria super piena, e non sapere cosa rimuovere perché tutte le cose sembrano importanti. In realtà, il proprio hard disk potrebbe essere pieno di tanti dati che non servono a nulla, dei quali ci...
Windows

Come scoprire se l'hard disk del PC presenta errori di lettura

Il tuo PC è molto lento e pensi che la causa siano errori di lettura sull'hard disk? Windows mostra all'improvviso messaggi di errore, come una schermata blu? Per scoprire qual è la causa della lentezza del vostro PC è il momento di fare un controllo...
Windows

Come fare il backup dell'hard disk di un pc con windows danneggiato

All'interno di questa guida per tutti gli informatici ed appassionati di personal computer, ci soffermeremo sulla spiegazione che ti porterà a fare il backup dell'hard disk si un pc con Windows danneggiato. Prosegui nella lettura di questa utilissima...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.