Come difendersi dagli attacchi di cyberbullismo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il cyberbullismo al giorno d'oggi è uno dei problemi più diffusi a livello globale. Internet, purtroppo, è diventata una zona franca e molte persone senza scrupoli si sentono in dovere di offendere altra persone, solo perché dietro una tastiera. Il problema è molto serio e presenta moltissime analogie con il bullismo vero e proprio. I sintomi, in effetti, sono gli stessi: frustrazione, senso di impotenza, umiliazione, depressione, malessere generale e autostima sotto i tacchi. Ma non disperate: al cyberbullismo ci si può opporre! Tramite questa guida vedremo, infatti alcuni passi da seguire per non essere delle vittime. Ecco, dunque, come difendersi dagli attacchi del cyberbullismo.

27

Occorrente

  • Forza di volontà
37

Il primo passo da compiere è quello, difficile ma necessario, di parlarne con i propri genitori. La cosa può risultare estremamente ostica ma, in fondo, è l'unica soluzione a questo annoso problema. Chi è vittima del cyberbullismo tende a provare vergogna e a non voler parlare di questa sua spiacevole situazione e non ha tutti i torti: probabilmente è stato toccato nel suo punto debole. Dunque, è più che normale che non ne voglia parlare. Nonostante sia difficile farlo, un genitore ha la maturità e l'esperienza di vita necessaria per aiutare il figlio a superare questa difficile situazione. Affidarsi a mamma e papà non è una vergogna, anzi!

47

Il secondo aspetto è quello di evitare di rispondere in maniera seccata e offesa a un cyberbullo. Chi è di 'mestiere' un provocatore, non aspetta altro: non vede l'ora che l'offeso si risenta ancora di più per umiliarlo ulteriormente. Non rispondere affatto a tutte le provocazioni, invece, non fa altro che smorzare il tutto. Se non si risponde, è molto probabile che il cyberbullo, non trovando più pane per i suoi denti, si stanchi e vada a infastidire qualcun altro. Come un fuoco che si spegne se non alimentato, così sarà una discussione senza risposta.

Continua la lettura
57

Un ultimo aspetto consiste nell'evitare, almeno all'inizio, di frequentare quei posti in cui la tortura è iniziata. Quando la ferita è ancora calda, evitate di ripresentarvi su forum, gruppi di Facebook, gruppi su Whatsapp e quant'altro. Sparite per un po'. Non fatevi vedere. In un secondo momento, quando le acque si saranno calmate e vi sarete tranquillizzati un po', potrete tornare a frequentare luoghi di questo tipo. Un altro piccolo suggerimento: se siete oggetto di prese in giro continue, potreste anche prendere in considerazione l'ipotesi di cambiare numero di cellulare e indirizzo mail. Certo, la cosa non fa piacere ma una cosa è certa: la pace mentale è più importante!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Parlatene a qualcuno
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

Cyberbullismo: come riconoscere i segnali d'allarme

La tecnologia e la rete sono diventate purtroppo negli ultimi anni uno strumento molto semplice per denigrare, perseguitare, manipolare o violare la riservatezza di altre persone, sia conosciute nella vita reale, che mai incontrate. Si tratta di un fenomeno...
Internet

Come proteggere Wordpress da attacchi hacker

Wordpress è un Content Management System open source scaricabile gratuitamente e, come quasi tutti i software, è soggetto ad attacchi da parte di cracker, mal comunemente confusi con gli hacker. L'hacker è una persona che prova a raggirare o superare...
Internet

10 consigli per difendersi dal furto di file e foto

I social network sono diventati parte integrante della nostra vita quotidiana. Ogni giorno pubblichiamo ciò che ci accade sui nostri profili, insieme alle foto di ciò che facciamo o mangiamo. Ormai i social ci appartengono e noi apparteniamo a loro....
Internet

Multilevel marketing: come difendersi dalle truffe

Il multilevel marketing è un metodo di distribuzione di servizi che si basa su diversi livelli o gerarchie di persone che vendono i prodotti. In generale si presenta come un ottimo modo per lavorare e arrotondare qualcosa con Internet. Purtroppo in questo...
Internet

10 regole per difendersi dal furto di identità e dal phishing

Il termine phishing si sta sempre più diffondendo nell'internet moderno. È una procedura che consiste nell'ingannare un determinato utente, al fine di ottenere dati sensibili, come password, codici di carte di credito e così via. Spesso questa truffa...
Internet

Come scoprire chi ti ha rimosso dagli amici di Facebook

La rivoluzione sociale si fa su internet: al giorno d'oggi spesso una richiesta di amicizia su Facebook vale molto più di quello che sembra. Ovviamente, è impossibile andare d'accordo con tutti! Può capitare che a qualcuno non vadano a genio i contenuti...
Internet

Come telefonare dagli USA in Italia gratis

Skype non consente solo a chi risiede negli USA di fare chiamate gratuite verso Italia, ma il suo funzionamento consente di mettere in collegamento gli abitanti di ogni nazione del mondo con le altre, sempre in modo gratuito (eccezion fata, ovviamente,...
Internet

Come bloccare le pubblicità su internet

Chissà quante volte, navigando su internet, sarete stati disturbati o interrotti dalla pubblicità. Per ovviare a questo inconveniente esistono una serie di sistemi che permettono di impostare il browser in modo da bloccare gli attacchi pubblicitari,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.