Come diventare invisibili su Instagram

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Sempre più utenti ricorrono a vari social network per trascorrere momenti di svago, tenere informati la loro clientela potenziale o mostrare le loro capacità extralavorative. Fino a qualche tempo fa, Facebook costituiva la rete sociale maggiormente impiegata. Negli ultimi anni, il social network di Mark Zuckerberg ha subìto un calo di iscritti a vantaggio di Instagram. Qui è possibile condividere le fotografie scattate durante i viaggi, il lavoro o il tempo libero. Qualora non vengano impostati dei filtri, queste immagini risultano visibili a chiunque. Per avere una maggiore riservatezza, basterà compiere azioni specifiche. Non mostrare il luogo in cui viene scattata la fotografia, nascondendo la geo-referenziazione dalla voce Modifica foto. Evitare l'inserimento degli hashtag ed acconsentire manualmente le immagini dove si viene taggati. Nascondere le storie o bloccare le persone e rendere l'account privato. Successivamente vediamo invece come diventare invisibili su Instagram.

26

Occorrente

  • PC con qualunque sistema operativo
  • Connessione alla rete
  • Account personale su Instagram
36

Nascondere lo stato attivo da dispositivo mobile

Diventare invisibili su Instagram è davvero molto semplice. Cominciamo a vedere come si fa dal dispositivo mobile. Ovviamente sul nostro smartphone o tablet dovremo avere già installata l'app. Apriamola dalla schermata home del dispositivo e ci troveremo nella pagina delle notizie. Al momento non ci interessano gli aggiornamenti delle persone che seguiamo, quindi portiamoci sul nostro profilo. Dal menù in basso scegliamo l'ultima icona, quella a forma di omino. In questo modo apriremo la sezione con tutti i nostri post. La nuova app di Instagram ci facilita notevolmente il compito. Difatti basta cliccare sulle tre linee che si trovano sull'angolo sinistro in alto. Si aprirà un piccolo menù a tendina, dal quale cliccheremo su "Impostazioni". Scorriamo le varie opzioni, fino a giungere alla sezione "Privacy e sicurezza". Andiamo poi su "Stato di attività". Per renderci invisibili dovremo semplicemente spostare l'interruttore verso sinistra.

46

Nascondere lo stato attivo da personal computer

Se preferiamo impostare le condizioni per diventare invisibili su Instagram dal nostro PC, ecco un metodo semplice e veloce. Colleghiamoci al sito www.instagram.com. Da qui potremo effettuare l'accesso al nostro account semplicemente inserendo le nostre credenziali, ossia nome utente (o indirizzo di posta elettronica) e password. Una volta entrati nel nostro profilo, clicchiamo anche in questo caso sull'icona a forma di omino stilizzato. Quest'ultima si trova nella parte alta della schermata, precisamente sulla destra. Ora che visualizziamo il nostro profilo, possiamo notare la presenza di una rotellina accanto al nostro username. Clicchiamoci sopra e si aprirà un piccolo menù. Scegliamo anche questa volta la sezione "Privacy e sicurezza". Si aprirà dunque la schermata relativa alle impostazioni sulla privacy. Per diventare invisibili su Instagram dobbiamo togliere il segno di spunta dalla casella presente in "Stato di attività".

Continua la lettura
56

Bloccare le persone o rendere privato l'account

Le impostazioni per diventare invisibili su Instagram che abbiamo appena visto valgono per tutti gli utenti che ci seguono o che seguiamo noi. Tuttavia, se vogliamo renderci invisibili soltanto ad alcuni, possiamo scegliere le persone a cui non mostrare più le nostre cose. Un buon metodo in questo caso consiste nel bloccare gli utenti da cui non ci vogliamo più far seguire. Questo tipo di provvedimento vale anche per coloro che ci inviano richieste di follow. A patto però che il nostro account risulti privato. Prima di rifiutare la richiesta, possiamo anzitutto bloccare l'utente. Andiamo sul profilo della persona in questione e clicchiamo sui tre puntini in alto a destra. Ci apparirà l'opzione "Blocca". Una volta fatto ciò, possiamo rifiutare la richiesta di follow. Se invece il nostro profilo è pubblico, non ci arriveranno richieste di follow. Seguiamo la stessa procedura per il blocco di alcuni follower, poi trasformiamo in privato il nostro account. Per riuscire nell'intento, andiamo su "Impostazioni" e scegliamo "Privacy dell'account". Spostando l'interruttore verso destra, renderemo privato il nostro profilo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Impostare sempre l'account privato per evitare invasioni da parte di hacker o curiosi che non vogliamo tra i follower.
  • Ricordiamoci che, impostando l'invisibilità del nostro stato di attività, ci precluderemo al possibilità di visualizzare lo stato delle persone da noi seguite.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sicurezza

Come impostare la privacy su Instagram

In questo articolo vedremo in maniera molto semplice e veloce come impostare la privacy su Instagram, il social network più utilizzato al momento per condividere ogni attimo della nostra vita con i nostri followers. Grazie alle impostazioni della privacy...
Sicurezza

Come scovare un keylogger nel PC

Un keylogger è un programma in grado di intercettare tutto ciò che un utente digita sulla tastiera del proprio computer, e lo registra in un file di testo, spesso all'insaputa dell'utente. Si installa tramite qualcuno che ha accesso al computer, o tramite...
Sicurezza

Come Creare e Visualizzare File Nascosti Su Windows

Molto spesso, capita di voler nascondere un documento, una foto, o un qualsiasi altro file presente sul proprio computer, in modo che nessun'altro possa trovarlo. Con il sistema operativo Windows, questo è possibile senza dover scaricare ed installare...
Sicurezza

Come utilizzare Kali Linux

Kali Linux è sempre stato uno strumento molto potente; infatti esso permette ai suoi utilizzatori di imparare a usare moltissimi tool di sicurezza di svariata natura che possono essere adoperati in molteplici campi per compiere le operazioni più disparate....
Sicurezza

Programmi per capire che il tuo pc è stato infettato

La sicurezza del computer è una cosa da non trascurare. In rete si annidano una serie di malware che mettono a repentaglio la tua privacy. Per questo motivo è d'obbligo correre ai ripari con una serie di software che ti consentono di capire quando il...
Sicurezza

Come Nascondere Una Rete Wi Fi

Al giorno d’oggi sono sempre più frequenti i tentativi di violazione in una rete wi-fi, poiché anche se protetta con una password in giro ci sono molti nuovi software in grado di scoprire le password di protezione, riuscendo a ricavarla da almeno...
Sicurezza

Come cambiare il nome alla rete Wireless

Dal momento in cui facciamo il contratto con un ISP, occorre immediatamente configurare il modem. A questo punto iniziamo ad inserire in modo corretto le nostre referenze. Qui abbiamo un nome casuale della rete wireless dato dall' ISP stesso e/o dalla...
Sicurezza

Come impedire l'accesso al nostro wifi

Internet è diventato un punto centrale nelle nostre vite; infatti tantissime sono le mansioni che possiamo svolgere solamente stando online. Ciò porta ad un continuo e sempre crescente bisogno di connessione, che spinge molte persone ad entrare nelle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.